Napoli-Atalanta 3-1, la magia di Zielinski dà il via alla rimonta, ottimo l’impatto di Allan: le pagelle di IamNaples.it

Napoli-Atalanta 3-1, la magia di Zielinski dà il via alla rimonta, ottimo l’impatto di Allan: le pagelle di IamNaples.it

Sembrava di rivivere il film della scorsa stagione, l’Atalanta in vantaggio al San Paolo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, nell’ultima occasione andò a segno Caldara, stavolta Cristante e, invece, il Napoli compie la rimonta. La magia di Zielinski riporta il risultato in parità, poi c’è la zampata di Mertens a regalare la vittoria agli azzurri. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

REINA 6: Aveva la pressione più di tutti in campo in virtù della trattativa con il Paris Saint Germain, la regge molto bene. E’ incolpevole sul gol, sbaglia un paio di rinvii nel primo tempo ma la prestazione è positiva. A fine partita giro di campo con qualche lacrima, si cautela in caso d’addio.

MAGGIO 5,5: Sul gol subito la responsabilità è principalmente sua, non aggredisce il pallone e consente a Cristante d’anticiparlo di testa. Nel primo tempo spinge poco e spesso è impreciso e poco lucido nei cross, nella ripresa buona la copertura a livello tattico ma soffre le incursioni degli avversari.

ALBIOL 6,5: L’Atalanta è pericolosa soprattutto sulle palle inattive, il lavoro dei due centrali del Napoli è discreto, nel primo tempo come tutta la squadra soffrono in fase d’impostazione, nella ripresa cresce d’autorevolezza e anche in fase di possesso è molto utile, soprattutto quando guadagna campo palla al piede

KOULIBALY 7: Il Papu Gomez non è mai incisivo perchè Koulibaly è perfetto nel lavoro sulla linea difensiva, accorcia nei tempi giusti, c’è più spazio per Ilicic che approfitta della scarsa copertura del centrocampo.

GHOULAM 7: Nel complesso della partita, per rendimento è stato il migliore, l’unico a tentare la strada della soluzione personale, dell’uno contro uno per aprire la difesa dell’Atalanta e non farsi comprimere dall’atteggiamento degli avversari. Nella ripresa è un moto perpetuo sulla sinistra, tanti cross per i compagni prima della rimonta.

ZIELINSKI 7,5: Nel primo tempo soffre come tutti, ha Freuler in marcatura su di lui e va in difficoltà nella gestione del palleggio ma è comunque l’unico dei tre centrocampisti ad inventare delle soluzioni in verticale e a velocizzare il palleggio. La rimonta parte da lui, inventa un gol fantastico che spacca il muro dell’Atalanta. (Dal 74′ Rog 7: Che impatto sul match, grande intensità e anche delle buone idee in fase offensiva, anche da rifinitore. All’87’ segna il suo primo gol in maglia azzurra e in serie A)

JORGINHO 5: Stasera sono emersi i suoi limiti storici, quando ha l’avversario addosso, non ci sono spazi e soprattutto gli avversari non danno il tempo di respirare, va in difficoltà a far girare la giostra e il Napoli ne risente. (Dal 66′ Diawara 6,5: Dà un contributo importante in termini di sostanza e fisicità, è importante il suo lavoro per conservare l’equilibrio della squadra)

HAMSIK 5: Non è in condizioni brillanti, non ha ritrovato il miglior stato di forma e anche stasera Sarri l’ha sostituito, Cristante lo segue ad uomo e gli mancano le idee nella circolazione del pallone a cui sono abituati i suoi compagni di squadra. (Dal 58′ Allan 7: Il suo lavoro nel pressing alto è molto prezioso, dai suoi piedi nascono la rete del 2-1 e del 3-1. E’ fondamentale il suo dinamismo nella fase di non possesso, spezza le sicurezze delle ripartenze dell’Atalanta)

CALLEJON 6: Gioca tutte le partite e naturalmente non può essere sempre al top, nel primo tempo soffre l’assenza degli spazi, Masiello e Gosens lo tengono benissimo. Nella ripresa aumenta l’intensità, propizia il gol di Rog, dando vita alla triangolazione con Mertens protagonista.

MERTENS 7: Profondamente in difficoltà fino alla rete dell’1-1, poi s’accende ed è imprendibile: segna la rete del 2-1, è suo l’assist per Rog e s’inventa tante occasioni da gol che non riesce a concretizzare.

INSIGNE 6,5: Per sessanta minuti è poco lucido, dovrebbe cercare l’uno contro uno e, invece, s’ostina nel palleggio e nelle stesse proposte di gioco. Dopo la rete di Zielinski s’accende e sfugge costantemente ai difensori dell’Atalanta, di grande spessore il colpo di testa che libera Mertens per la rete del vantaggio.

SARRI 6: Per circa sessanta minuti sbatte sul solito muro posto da Gasperini, poi il suo pupillo Zielinski apre la strada della rimonta. Nel primo tempo ha il demerito di non trovare alternative ad un film già visto, ottimi i cambi nella ripresa, il nuovo centrocampo Allan-Diawara-Rog è l’anima della “remuntada”.

Ecco il tabellino del match:

NAPOLI: Reina 6; Maggio 5,5, Albiol 6,5, Koulibaly 7, Ghoulam 7; Zielinski 7,5 (dal 74′ Rog 7), Jorginho 5 (dal 66′ Diawara 6,5), Hamsik 5 (dal 58′ Allan 7); Callejon 6, Mertens 7, Insigne 6,5. A disp.: Rafael, Sepe, Mario Rui, Giaccherini, Maksimovic, Chiriches,  Ounas, Tonelli, Milik. All. Sarri 6

ATALANTA: Berisha 6; Toloi 5,5, Masiello 6,5, Palomino 6,5; Hateboer 5,5 (dall’80’ Cornelius s.v.), Cristante 6 (dal 63′ Kurtic 5), Freuler 6, Gosens 6; Ilicic 5,5, Gomez 5; Petagna 6 (dal 46′ De Roon 5,5). A disp.: Gollini, Rossi, Orsolini,, Caldara, Vido, Castagne, Mancini, Haas, Schmidt. All. Gasperini 5,5

 

Dai nostri inviati al San Paolo Ciro Troise e Stefano D’Angelo

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google