Napoli-Genoa 1-1: i rossoblù pareggiano in dieci uomini, le pagelle di IamNaples.it

Callejon il migliore, Fabian svagato, Ancelotti non riesce a dare la svolta nell'intervallo

Il Napoli alla prova generale non brilla, costruisce tanto, va in vantaggio con Mertens che raggiunge Cavani ma poi si fa rimontare dal Genoa in dieci uomini dopo l’espulsione di Sturaro. La squadra sembra svagata in fase difensiva e poco cinica a livello offensivo, soprattutto Milik, Zielinski e Callejon hanno sprecato delle occasioni clamorose. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

KARNEZIS 6,5: Nel primo tempo realizza due interventi importanti sulle conclusioni di Pandev e Biraschi, nella ripresa salva il risultato su Kouame, è bravo anche nel gioco con i piedi.

HYSAJ 5,5: In alcune situazioni avrebbe potuto far ripartire bene il Napoli ma commette degli errori tecnici, nel primo tempo talvolta dai suoi disimpegni poco precisi nascono alcuni tentativi del Genoa, in fase difensiva talvolta sembra anche poco reattivo. (Dall’88’ Ounas s.v.: Tre conclusioni che non danno fastidio al Genoa, la sintesi della sua prestazione)

MAKSIMOVIC 6: E’ abbastanza attento in copertura, lucido in fase d’impostazione, nel palleggio è sempre preciso. Sbanda talvolta insieme al reparto difensivo.

KOULIBALY 6: Alterna la padronanza in certe situazioni, ma eccede in sicurezza in certi frangenti, nell’azione del gol di Lazovic si fa saltare da Kouame, anche in altre situazioni sembra svagato. Nel finale va vicino al gol-vittoria, dopo aver rubato palla in maniera magistrale a Kouame.

GHOULAM 6: La cura di Anversa ha dato i suoi frutti, l’algerino è parso in condizioni più brillanti, nella fluidità della corsa, nella capacità d’attaccare gli spazi nei tempi giusti. Difende male sul gol di Lazovic, si fa beffare dalla fantastica traiettoria di Pandev. (Dal 77′ Mario Rui 6: Alterna dei buoni cross soprattutto per Milik ad un atteggiamento svagato in certi rientri in fase difensiva, come quando su un rinvio dalle retrovie lascia libero Kouame scappando dietro in maniera lenta)

CALLEJON 6,5: Uno dei pochi ad essere brillante, macina chilometri e assist sulla sua corsia, ha la colpa di aver fallito la palla del 2-0 a tu per tu con Radu.

ALLAN 5,5: Alterna qualche buono spunto anche palla al piede a certi errori tattici nella tenuta delle distanze anche con il Genoa in dieci uomini, non esce dal trend negativo delle ultime prestazioni. (Dal 67′ Insigne 5: Spento, poco incisivo, certamente una prova con cui ha entusiasmato Ancelotti in vista della trasferta di Londra. E’ anche poco efficace nel rientro su Bessa quando il Genoa in dieci uomini ha avuto la palla della vittoria e della festa-scudetto bianconera)

FABIAN RUIZ 5: Parte molto bene ma cala presto, un retropassaggio errato nel primo tempo è la fotografia della sua prestazione sotto tono, si vede poco la sua capacità d’attaccare gli spazi, di guidare le transizioni offensive, una caratteristica che poteva essere utile con il Genoa in inferiorità numerica.

ZIELINSKI 5,5: Fallisce tre occasioni nell’area avversaria, ha il merito soprattutto di stare dentro la partita fino al fischio finale ma gli manca lucidità e coraggio in varie situazioni.

MILIK 5,5: Ha tante occasioni ma non fa ciò che deve fare soprattutto un centravanti: gol. Di destro colpisce la traversa, nella ripresa ha due opportunità di testa, il primo tentativo è centrale, muore tra le braccia di Radu, il secondo termina a lato.

MERTENS 6,5: Raggiunge Cavani, fa gol ed è uno dei più propositivi anche senza palla sul fronte offensivo.

ANCELOTTI 5: Dalla partita contro la Juventus il Napoli non è più lo stesso in campionato, non riesce ad avere più continuità nella concentrazione, sembra svagato, non è un caso che ha subito gol nelle ultime sei gare in Italia. Il suo metodo finora non ha pagato nella capacità di reagire al black-out da campionato.

Ecco il tabellino del match:

NAPOLI (4-4-2): Karnezis 6,5; Hysaj 5,5 (42’st Ounas s.v.), Maksimovic 6, Koulibaly 6, Ghoulam 6 (31’st Rui 6); Callejon 6,5, Allan 5,5 (22’st Insigne 5), Fabian Ruiz 5, Zielinski 5,5; Mertens 6,5, Milik 5,5. A disposizione: Meret, Ospina, Chiriches, Luperto, Malcuit, Younes. Allenatore: Ancelotti 5

GENOA (4-3-1-2): Radu 7; Pereira 6, Gunter 6,5, Criscito 6,5, Biraschi 6,5; Bessa 6,5 (36’st Pezzella s.v.), Sturaro 4,5, Veloso 5,5 (31’st Radovanovic 6); Lazovic 6,5; Kouame 7, Pandev 7 (17’st Rolon 5,5). A disposizione: Jandrei, Favilli, Lapadula, Lerager, Marchetti, Mazzitelli, Njie, Sanabria. Allenatore: Prandelli.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

MARCATORI: 34’pt Mertens (N), 48’pt Lazovic (G)

NOTE: Espulso Sturaro (G) al 28’pt per gioco pericoloso. Ammoniti: Allan, Hysaj (N). Recupero: 4’pt- 3’st. Calci d’angolo: 11-6 per il Napoli.

 

Dal nostro inviato al San Paolo Ciro Troise

 

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.