Primavera 1, Cagliari-Napoli 1-1: le pagelle di IamNaples.it

Zedadka e Lovisa i migliori in campo, Gaetano punto di riferimento costante e assoluto

Il Napoli non riesce a vincere sul campo del Cagliari, va più volte vicino al gol del 2-1 ma spreca parecchie occasioni, colpendo anche due legni. Con questo pareggio il Napoli saluta la corsa per l’accesso ai play-off, il Cagliari sesto in classifica va a +5 a due partite dalla fine e il Chievo Verona domani, battendo l’Empoli in trasferta, potrebbe compiere il sorpasso ai sardi e addirittura andare a +6 sul Napoli, anche in quel caso l’aritmetica darebbe ancora una speranza molto flebile perchè la formazione di Baronio è in vantaggio sui clivensi negli scontri diretti avendo segnato un gol in più fuori casa. Il pareggio di Cagliari è un passo in avanti in chiave salvezza, la certezza aritmetica potrebbe addirittura arrivare domenica mattina se la Roma dovesse vincere sul campo della Sampdoria che con una sconfitta andrebbe a -6 dal Napoli che ha il vantaggio negli scontri diretti. Nella corsa per evitare il play-out, il Genoa è a -8 ma, oltre alla gara di domani sul campo della Juventus, deve recuperare il prossimo 22 maggio la sfida interna contro la Fiorentina. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

IDASIAK 6: Si fa trovare pronto in più situazioni, al 12′ è bravo su Doratiotto ma sul gol forse poteva fare di più nel coprire il suo palo sul tiro di Marigosu.

ZANOLI 6: Parte con qualche distrazione nella gestione del pallone, poi cresce nel corso della gara dando sempre più autorevolezza alla sua gara.

ESPOSITO 6: L’unica distrazione è sul gol, quando lascia a Marigosu la libertà di guadagnare lo spazio per trovare la conclusione vincente. Nel complesso la prestazione è buona, di personalità, spicca anche l’autorevolezza con cui guida i compagni in difesa.

MANZI 5,5: Nel primo tempo appare spesso distratto, in ritardo, al 12′ commette una leggerezza rischiando tanto con un retropassaggio per Idasiak, poi cresce insieme al Napoli, diventa più attento, coraggioso, rimedia un’ammonizione evitabile nel finale.

MEZZONI 6: Qualche imprecisione nella gestione del pallone nel primo tempo, poi anche la sua prestazione è in crescita, al 46′ consegna a Palmieri la palla per il gol dell’1-2 ma l’attaccante azzurro la fallisce in maniera clamorosa. Nella ripresa si rende protagonista di varie cavalcate sulla sua corsia, è anche attento in fase difensiva, il Cagliari non si rende mai pericoloso sulla sua corsia. (Dal 73′ Labriola 6,5: Ottimo impatto del centrocampista azzurro, si rende protagonista anche di uno spunto importante, sugli sviluppi del quale Gaetano colpisce il palo)

MAMAS 6,5: Vince tantissimi contrasti, combatte su tutti i palloni, forma una diga e anche nella gestione del palleggio lavora molto bene.

LOVISA 7: Segna il suo primo gol con la maglia del Napoli e si rende protagonista complessivamente di una buona gara sia in fase d’interdizione che con gli inserimenti sul centro-sinistra. Qualche volta gli manca un po’ di qualità e lucidità nella giocata decisiva, altrimenti la sua prestazione sarebbe stata perfetta.

ZANON 6: Lavora abbastanza bene soprattutto in fase d’interdizione, soprattutto nel primo tempo in qualche occasione poteva far meglio nella capacità d’attaccare gli spazi, valorizzando i tempi d’inserimento. (Dall’86’ Perini s.v.: Una decina di minuti per il difensore azzurro compreso il recupero, è troppo poco per meritare una valutazione seria)

ZEDADKA 7: Uno dei migliori in campo, sulla sua corsia macina gioco, la catena di sinistra sull’asse Lovisa-Gaetano-Zedadka è l’asse in cui il Napoli è più propositivo. Realizza il cross che porta al gol di Lovisa e colpisce una traversa nella ripresa. (Dal 91′ Senese s.v.: Entra nei minuti di recupero, è troppo poco il tempo a sua disposizione per meritare una valutazione)

GAETANO 6,5: E’ il riferimento assoluto nella costruzione di gioco del Napoli, cerca in tutti i modi di rendersi pericoloso, costringe il Cagliari a riservargli un trattamento speciale, inventa tante giocate importanti: il colpo di tacco per l’inserimento di Zanon e l’assist a Mezzoni nell’azione che porta all’occasione di Palmieri nel primo tempo, nella ripresa va più volte al tiro e in un’occasione colpisce anche il palo. Gli manca solo la giocata decisiva.

PALMIERI 5,5: Fa tanto movimento, svaria su tutto il fronte offensivo, cerca d’aprire gli spazi anche per i compagni, spesso non riesce ad essere in area di rigore in situazioni che potevano rivelarsi decisive, al 46′ spreca una clamorosa occasione a porta vuota, sotto l’aspetto realizzativo deve migliorare tanto in vista dell’approdo tra i professionisti. Ha qualità tecniche importanti, i sei gol stagionali sono pochi. (Dal 73′ Negro 5,5: Degno di nota un solo spunto, quando va al cross per Gaetano che tenta la mezza rovesciata, poi poco altro, non riesce ad essere quasi mai incisivo con il Napoli capace di chiudere spesso il Cagliari nella propria metà campo)

BARONIO 6,5: Il Napoli è in crescita, nel secondo tempo gli azzurrini hanno realizzato una delle prestazioni migliori della stagione. Il Napoli meritava la vittoria, ha avuto la forza di chiudere il Cagliari per vari frangenti nella propria metà campo creando più occasioni pericolose della squadra di Canzi. Il rammarico è nei dettagli, anche oggi gli azzurrini hanno dimostrato che sulla mentalità c’è ancora da lavorare, come dimostra il gol subito 30 secondi dopo quello di Lovisa e lo scarso killer istinct sotto porta messo in mostra anche in altre circostanze. La salvezza è ad un passo, la certezza aritmetica potrebbe arrivare già domenica ma l’accesso ai play-off era possibile, bastava poco, è un peccato stare in classifica dietro Cagliari, Chievo Verona e Juventus che non hanno dimostrato di essere complessivamente superiori al Napoli.

Ecco il tabellino del match:

CAGLIARI (4-3-1-2): Daga 7; Kouadio 6 (dall’81’ Porru 6), Marongiu 6 (dal 57′ Aly 6), Peressutti 6,5 (dal 54′ Boccia 7), Cadili 6 (cap.); Kanyamura 6, Carboni 6,5, Lombardi 5; Marigosu 7 (dall’81’ Gagliano 6); Contini 6,5, Doratiotto 6,5. A disp.: Cabras, Boccia, Pici, Porru, Kanyamuna, Albini, Aly, Acella, Degosus, Ciocci. All. Canzi 5,5

NAPOLI (3-5-2): Idasiak; Zanoli, Esposito, Manzi; Mezzoni, Zanon, Mamas, Lovisa, Zedadka; Gaetano, Palmieri. A disp.: D’Andrea, Senese, Perini, D’Alessandro, Micillo, Labriola, Sgarbi, Saporetti, Negro. All. Baronio

Arbitro: Giuseppe Repace di Perugia

Assistenti: Marco Ceccone di Lovere e Veronica Martinelli di Seregno

A cura di Ciro Troise

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.