Primavera 1, Napoli-Juventus 1-1: grande prova degli azzurrini. Le pagelle di IamNaples.it

Palmieri il migliore in campo, bene Zedadka, Senese e Mamas, a Gaetano non riesce tutto ma è la luce

La Primavera del Napoli colleziona la quinta vittoria in campionato, la sesta in generale senza vittorie, i tre punti mancano dal blitz di Milano contro l’Inter ma contro la Juventus la prestazione è ottima, Palmieri nel finale evita la sconfitta ma gli azzurrini nel complesso hanno disputato un’ottima gara per intensità, ritmo contro un avversario di grande livello e in un campo in condizioni difficili per tutti a causa della pioggia. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

D’ANDREA 6,5: In qualche uscita alta poteva essere più sicuro ma sul pareggio c’è il suo zampino, la parata sul tiro di Fagioli e soprattutto sull’occasione di Monzialo al 91′ hanno consentito al Napoli di restare in vita.

ZANOLI 6: Qualche errore nel disimpegno, un po’ di sicurezze in più sia nel palleggio che quando si va in pressione sugli avversari sarebbero preziose ma la prestazione è buona, conserva lucidità anche nei momenti più difficili sulla catena di destra in collaborazione con Mezzoni.

SENESE 6,5: Finchè c’è lui in campo la Juventus crea pochissimo, interpreta in maniera brillante il ruolo di centrale in una difesa a tre cercando quasi sempre l’anticipo, la copertura in avanti e non la rincorsa all’indietro per coprire la porta. Da un suo intervento importante nasce un’occasione del Napoli nel primo tempo, al 49′ rimedia un giallo e subisce un colpo, da quel momento la Juventus riesce ad essere più pericolosa (Dal 56′ Manzi 6: Alterna dei buoni interventi, uno provvidenziale in anticipo su Portanova al 60′ ad errori clamorosi, dovuti spesso ad eccessiva adrenalina e precipitazione, come quando al 91′ consente a Monzialo di ripartire ed essere molto pericoloso)

G.ESPOSITO 6: Quando gioca sul centro-sinistra con Senese al suo fianco la prestazione è più che sufficiente, è efficace negli interventi e anche abbastanza lucido nell’adattarsi alle condizioni della partita e del campo, cerca troppo la palla lunga ma più volte riesce a produrre situazioni interessanti. Da centrale ha il vizio d’arretrare troppo, di cercare poco l’anticipo concedendo troppo spazio a Petrelli, da una situazione di questo tipo nasce il gol del vantaggio della Juventus.

MEZZONI 6: Per intensità una buona prova, macina chilometri sulla sua corsia e si rende protagonista anche di buoni spunti sia nel primo che nel secondo tempo. Il contraltare è che commette molti errori tecnici, nello sviluppo del gioco e anche nelle scelte.

MAMAS 6,5: Domina in mezzo al campo per tutto l’arco della gara, vince duelli aerei, contrasti e spesso gestisce il pallone anche con discreta lucidità. All’87’ va vicino al gol di testa e al 74′ sulla punizione di Gaetano con la deviazione di Palmieri il suo velo è fondamentale.

LOVISA 5,5: Non viaggia ai ritmi della partita, sbaglia spesso le scelte nella copertura degli spazi soprattutto quando il Napoli va in pressione. E’ timido nel palleggio, dovrebbe andare di più in verticale o azionare gli esterni invece troppo spesso si rifugia nel passaggio in orizzontale. (Dall’83’ Vrakas 6: Poco meno di un quarto d’ora ma un impatto importante, una differenza rilevante rispetto a Lovisa: lo sguardo sempre in avanti nel possesso, da un suo tiro arriva il pareggio di Palmieri. Merita una menzione positiva visto che non scendeva in campo dal 3 Novembre scorso)

ZEDADKA 6,5: Buona prestazione, un appoggio costante sulla fascia sinistra soprattutto nel secondo tempo quando acquisisce più fiducia nonostante le condizioni del terreno di gioco sulla sua fascia e un cliente ostico come Bandeira che, quando si proponeva, sapeva rendersi molto pericoloso. E’ spesso propositivo cercando le triangolazioni con Gaetano o le conclusioni dalla distanza.

GAETANO 6,5: Non sempre gli riesce tutto ma il suo talento è sempre nel vivo della partita, dai suoi piedi nascono tante occasioni del Napoli. E’ esaltante vedere la sua capacità di saltare l’uomo contro avversari d’ottimo livello, è avvenuto oggi contro la Juventus così come contro l’Atalanta quando realizzò una tripletta. Nel primo tempo tra le linee con le triangolazioni con Palmieri mette in ansia la Juventus, nella ripresa s’allarga un po’ di più ma rappresenta comunque la luce dello sviluppo di gioco del Napoli.

NEGRO 5,5: Si muove tanto, cerca d’incidere ma fa fatica, non sembra in giornata, al 6′ una potenziale occasione, manca il suo attacco alla porta su cross di Mezzoni. (Dal 46′ Sgarbi 6: Il suo impatto sulla partita è molto importante, fornisce fisicità, dinamismo e soluzioni offensive. Al 64′ spreca una clamorosa palla-gol a tu per tu con Loria, all’87’ con la suola mette Palmieri in condizione d’andare al tiro, è prezioso nella ricerca del pareggio da parte del Napoli)

PALMIERI 7: Il migliore in campo per la prestazione complessiva, impiega spirito di sacrificio, si muove con dinamismo su tutto il fronte d’attacco, va più volte vicino al gol, prima con un tiro a giro nel primo tempo, poi con un’altra occasione all’87’ a tu per tu con Loria. Nel finale arriva la soddisfazione della rete del pareggio.

BARONIO 6,5: Un grande passo in avanti rispetto alla delusione di Firenze, una delle migliori prestazioni della stagione, considerando il valore dell’avversario, per intensità, ritmo, intelligenza tattica, pericolosità e anche capacità d’uscire dalle difficoltà. Bisogna insistere su questa strada, con l’intensità vista oggi torneranno anche le vittorie.

Ecco il tabellino del match:

NAPOLI: D’Andrea 6,5, Zanoli 6, Zedadka 6,5, Mamas 6,5, G. Esposito 6, Senese 6,5 (dal 56′ Manzi 6), Mezzoni 6, Lovisa 5,5 (dall’83’ Vrakas 6, Palmieri 7, Gaetano 6,5, Negro 5,5 (dal 46′ Sgarbi 6). A disposizione: Guido, Casella, Manzi, Perini, Calvano, Micillo, Illuminato, D’Alessandro,  Labriola, Saporetti.

JUVENTUS: Loria 6,5, Bandeira de Fonseca 6,5, Anzolin 6, Leone 5,5, Gozzi Iweru 5,5, Capellini 6, Nicolussi Caviglia 7, Fagioli 6,5 (dall’83’ Di Francesco s.v.), Petrelli 6,5, Moreno Taboada 6,5 (dal 68′ Monzialo 5,5), Portanova 5,5 (dal 68′ Francofonte 6). A disposizione: Dadone, Meneghini, Boloca, Morrone, Pereira Serrao, Tongya Hebuang, Francofonte, Pinelli, Markovic, Monzialo, Frederiksen, Di Francesco. Allenatore: Francesco Baldini.

Dai nostri inviati al Ianniello di Frattamaggiore Ciro Troise e Francesco Russo

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.