RILEGGI IL LIVE – Napoli, Sarri: “Serve la giusta mentalità per fare il salto di qualità in tutte le competizioni. Insigne: “Vogliamo riscattare il match d’andata”

Segui con noi la conferenza stampa di Sarri e di Lorenzo Insigne

Si conclude la conferenza stampa di Maurizio Sarri e Lorenzo Insigne.

 

Il ruolo di Zielinski? “Parliamo di un talento assoluto con grandi doti fisiche e tecniche, se cresce a livello di personalità può decidere lui dove giocare. Parliamo di un ragazzo che può giocare in qualsiasi zona del campo. Sarà il nuovo De Bruyne”.

Si può ribaltare il match? “Quest’anno in campionato abbiamo fatto meglio in trasferta che in casa, per la nostra squadra non cambia molto e la differenza è stata sopratutto nell’anima. Spesso abbiamo ottenuto risultati importanti in alcuni momenti particolari delle avversarie, noi domani dobbiamo avere un pizzico di follia per pensare di poterci qualificare e dobbiamo pensare a vincere la gara”. 

Sui tifosi: “I tifosi sono estremamente fedeli, parliamo di una squadra che non ha vinto molto neanche in Italia, poi è ovvio che non devono essere loro a influenzare la mentalità della squadra. Dobbiamo essere noi a portare i tifosi ad interessarsi ad ogni competizione. In questa stagione l’abbiamo fatto solo in campionato e parzialmente in Champions, con le sfide contro il City e con il preliminare. In questo momento chi vive a Napoli sa che ai tifosi interessa una cosa”.

Fonseca (tecnico dello Shakhtar) ha detto che mi segue? “Mi fa piacere, parliamo di un allenatore giovane ed estremamente interessante. Loro avranno difficoltà a campionato fermo nella sfida di Champions, ma parliamo di una squadra che gioca con una tecnica e velocità di grande livello. Stimo molto Fonseca e mi fa estremamente piacere di queste sue parole”.

Prosegue Sarri: “Spazio fumatori nello spogliatoio? Non penso sia per questo, la nostra società chiede sempre una stanza per lo staff e ringraziamo la società per la stanza.

Quanto è importante questa gara nell’economia della stagione? “Ho la fortuna di allenare una squadra che si allena sempre con intensità e ritmo, da questo punto di vista è inattaccabile. La partita di giovedì scorso per me era un fulmine a ciel sereno, forse non ce l’abbiamo fatto a scaricare il nervosismo delle gare in campionato. Non è una giustificazione, ma può succedere sopratutto in un momento in cui non siamo tanti. Questa squadra in campionato sta facendo un lavoro straordinario, per realizzare questo in tutte le competizioni con una mentalità importante in tutte le gare forse ci sarà bisogno anche di una rosa importante“.

Su Mertens? “Lui ha avuto una leggera distorsione della partita, ma al momento non so se sarà della partita, penso comunque di si. Percentuali qualificazione? “Sono palesemente a favore loro, ma noi dobbiamo pensare per prima cosa a prenderci una rivincita e vincere la sfida domani, di conseguenza poi si proverà a qualificarsi”.

Inizia a parlare il tecnico azzurro Maurizio Sarri: “All’andata abbiamo fatto una partita da cialtroni, la responsabilità è al 70 % mia, 10 % della società, 10 % dello staff e 10 % dei calciatori. Tutti abbiamo sbagliato approccio alla partita e ora bisogna andare in campo con la voglia di vincere la partita e con la speranza di poter riaprire con qualche episodio il discorso qualificazione”.

 

Conclude infine Insigne: “Milik? Domani non è convocato, ma sta tornando al top e ci darà una grossa mano in attacco con qualche soluzione in attacco”.

Ancora Insigne: “Domani gioco? Voglio giocare tutte le partite, ma decide il mister. Aldilà di chi gioca domani bisogna fare una grande prestazione e passare il turno, è questo che conta. Non penso che all’andata abbiamo sottovalutato il Lipsia, credo abbiamo approcciato la gara in maniera molle. Noi abbiamo tutti la stessa mentalità e la stessa voglia con tutto il gruppo”.

Poi prosegue: “Dobbiamo dimostrare a tutti coloro che dicono che snobbiamo l’Europa, che in realtà all’andata abbiamo sbagliato l’approccio, è brutto vedere il Napoli primo in classifica uscire dalle coppe. Noi domani cercheremo di passare il turno”.

Capocannoniere in Europa? “Si, in Italia ne ho fatti pochi (ride). Domani occorre la giusta prestazione e dobbiamo mostrare la cattiveria che spesso mostriamo in campionato, solo così potremo passare il turno”.

Inizia a parlare l’attaccante azzurro Lorenzo Insigne“Noi abbiamo tanta voglia di riscattare la prestazione dell’andata, sappiamo che dobbiamo fare almeno 3 gol, occorre partire forti con la nostra mentalità e sicuramente proveremo a metterli in difficoltà. Non sarà facile e poi ci proveremo sino alla fine, non ci interessa vedere lo stadio pieno, anche se è dispiaciuto vedere pochi tifosi all’andata”.

Benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Maurizio Sarri e dell’attaccante Lorenzo Insigne in vista della sfida che vedrà gli azzurri opposti domani al RB Lipsia, nella gara di ritorno dei Sedicesimi di Europa League.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.