Sarri: “Voglio lasciare Napoli con amore reciproco. Arbitri? Quando perdi devi stare zitto”

"Tra 10-15 giorni sapremo di più sul mio futuro, il presidente e il direttore sportivo avranno le idee più chiare"

L’allenatore del Napoli Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa nel post-partita di Napoli-Torino. Ecco quanto sottolineato da IamNaples.it:

“Penso che non è vero che a Napoli non si possa fare più del secondo posto, giocare o allenare qui è un’esperienza unica, se si vive la gioia di un popolo come una pressione insopportabile è malato, poi non essendo la società più ricca e più potente d’Italia è complicato vincere. Quello che ho visto oggi da parte del pubblico si vede in pochissimi stadi d’Italia. Gli episodi possono spostare i valori, che i soldi poi facciano una componente anche tecnica della squadra per valori individuali è anche indubbio. Gli episodi incidono, se togli le differenze d’orario dal 43′ di inter-Juventus ai primi minuti di Fiorentina-Napoli siamo passati dal sorpasso ad un divario ancora più lungo. Quello che ti fa vivere questo popolo incide in maniera pesante, ti può instaurare anche il pensiero che tutto ciò possa finire, io voglio lasciare con l’amore reciproco con i napoletani, in passato ha inciso anche la notte di Madrid, sono rimasto volentieri anche per quello. Se per voi le prossime due partite sono inutili, per me contano anche quelle, sono un pazzo scatenato. Il presidente mi ha fatto vivere un’esperienza straordinaria, è una persona a cui sarò grato in eterno, ho fatto il massimo per fare quanti punti più possibili nella competizione a cui tenevano di più i tifosi. Se il presidente non è contento, può sempre esercitare l’opzione, mi dispiace più per Spalletti che non è abituato alle reazioni di De Laurentiis. 50% e 50% sul tuo futuro? Vediamo l’evoluzione di tutte le situazioni, ci sono tanti giocatori che hanno una clausola, magari fra 10-15 giorni la società avrà le idee più chiare. Dopo Inter-Juventus, abbiamo giocato a Firenze una partita con la morte nel cuore e l’espulsione di Koulibaly lo dimostra, c’era il rischio di fare un’altra brutta prestazione, invece, la squadra ha commesso due errori difensivi ma ha giocato una buona partita. Quando perdi, stai zitto, se avessi vinto vi avrei detto qualcosa”

Dal nostro inviato al San Paolo Ciro Troise

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.