Spartak Mosca-Napoli 2-1, le pagelle di IamNaples.it: una buona ripresa non basta

Di Lorenzo il migliore in campo, Lobotka cambia la gara, Mertens poco incisivo

Il Napoli incassa la seconda sconfitta consecutiva sul campo dello Spartak Mosca, paga il pessimo inizio di gara con il rigore causato da Lobotka dopo 45 secondi di gioco, concede per un errore di Koulibaly il gol del 2-0 a Sobolev, crea tanto ma spreca varie occasioni e segna un solo gol con Elmas. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 6: Eccetto i due gol, non viene quasi mai impegnato, nel finale i compagni lo mettono un po’ in difficoltà nel gioco con i piedi, se la cava.

DI LORENZO 7: Nettamente il migliore in campo, nella ripresa Spalletti accentra Lozano e gli concede il diritto ad attaccare con frequenza e lo fa benissimo, segna un gol in fuorigioco, ne sfiora un altro con un sinistro a giro e costruisce tantissimo sulla sua catena.

KOULIBALY 5,5: L’errore sul secondo gol condiziona tutta la partita, sceglie male il tempo dell’intervento di testa e Sobolev alle sue spalle batte Meret. Nella ripresa la sua prestazione cresce tanto, migliora anche nella qualità del palleggio, nella capacità di difendere in avanti stringendo il campo.

JUAN JESUS 6,5: Prova autorevole, precisa, con pochissimi errori, tante scelte giuste. Nonostante giochi poco, risponde presente, è accaduto sia contro il Verona che oggi.

MARIO RUI 6: Nel primo tempo soffre il duello con Moses, il secondo gol arriva così. Nella ripresa è propositivo, è suo il traversone da cui arriva il gol annullato a Di Lorenzo. Chiude da play di centrocampo, non è il suo ruolo ma tutto sommato se la cava.

LOBOTKA 5: Dopo 45 secondi, commette un’ingenuità clamorosa, un fallo da rigore per imperizia che mette la partita in salita, considerando le assenze, la situazione ambientale a Mosca e l’evoluzione che la partita acquisisce con il vantaggio dello Spartak Mosca. Nel primo tempo fa tanta fatica, cresce poi nella ripresa. (Dal 78′ Rrahmani 6: Entra e incide subito di testa in fase difensiva sulle palle inattive, buon ingresso in campo)

ZIELINSKI 5,5: Deve fare di più, nel primo tempo perde un po’ di palloni, in occasione della parata di Selikhov fa una grande giocata, poi è sfortunato a causa dell’intervento del portiere avversario con una sola mano. Nella ripresa spreca la palla del 2-2, calciando malamente alto sopra la traversa su assist di Di Lorenzo.

LOZANO 5,5: Costruisce qualcosa, nell’occasione di Zielinski nel primo tempo è lui ad ispirarla con uno spunto sulla destra, nella ripresa Spalletti lo sposta prima in posizione più centrale e poi a sinistra. L’intensità non manca, deve migliorare nella parte conclusiva dell’azione, essere più incisivo.

MERTENS 5: Incide poco, fa il regista offensivo, nel primo tempo fa fatica a fornire soluzioni, nella ripresa riesce a giocare con un p0′ di qualità in più nello stretto ma Dries può e deve fare di più.

ELMAS 6,5: È dinamico, lavora in più zone del campo con intelligenza tattica, vivacità, nel primo tempo ha un’occasione da gol, serve un grande doppio intervento del portiere avversario per negargli la gioia del gol. Se il Napoli ha creduto fino alla fine di poter agguantare almeno il pareggio, lo deve ad Elmas che segna la rete del 2-1, è la terza stagionale.

PETAGNA 6: Nel primo tempo fa tanta fatica a trovare il modo d’incidere, non funziona neanche l’intesa con Mertens, basta vedere quando Dries lo rimprovera perchè Petagna, invece di venire incontro, attacca la profondità. Nella ripresa cambia tutto, è molto più armoniosa la proposta offensiva e Petagna inventa il cross per il gol di Elmas.

SPALLETTI 5,5: Le assenze rendono tutto complicato, oggi almeno è arrivata la buona notizia della negatività al Covid-19 di Demme, che sia di buon auspicio anche per gli altri. La seconda sconfitta consecutiva non è nessun dramma ma bisogna riflettere su ciò che non va, con sei gol incassati nelle ultime tre gare giocate. Non si può ridurre tutto alle assenze, il Napoli commette qualche errore difensivo in più, ha delle fasi di gara in cui fa fatica a gestire il pallone e spreca tanto sotto porta.

Ecco il tabellino del match:

SPARTAK MOSCA (4-3-3) – Selikhov; Caufriez, Dzhikiya, Gigot, Ayrton; Ignatov (72′ Lomovitskiy), Umyarov, Litvinov; Moses (83′ Rasskazov), Sobolev, Promes (90′ + 2 Larsson). A disp: Rebrov, Markov, Maksimenko, Kutepov, Eschenko, Denisov, V. Shitov. All.: Rui Vitoria

NAPOLI (4-2-3-1) – Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka (79′ Rrahmani), Zielinski; Elmas, Mertens, Lozano; Petagna. A disp: idasiak, Ospina, Manolas, Barba, Malcuit, Fabian Ruiz, Cioffi, Ambrosino. All.: Luciano Spalletti

Arbitro: Clément Turpin (Francia)

Marcatori: 3′ rig., 28′ Sobolev (SM) 64′ Elmas (N)

Ammoniti: Litvinov, Sobolev, Promes (SM) Koulibaly (N)

 

 

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.