Zielinski: “Sono felicissimo a Napoli e spero di tornare a giocare ai miei livelli. Ancelotti? Possiamo solo imparare da lui, è speciale”

Zielinski: “Sono felicissimo a Napoli e spero di tornare a giocare ai miei livelli. Ancelotti? Possiamo solo imparare da lui, è speciale”

Piotr Zielinski, centrocampista del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Non è facile per nessuno vincere a Bergamo e credo che tutta la squadra abbia meritato questo successo. Sono contento che Milik abbia segnato il goal decisivo, poiché può essere importante per lui e lo meritava. I tre punti sono stati pesantissimi, poiché siamo ancora nella lotta per raggiungere obiettivi importanti. Al di là degli errori del primo tempo, il goal dell’1-1 dell’Atalanta ci poteva creare seri problemi: siamo stati bravi a soffrire e a portare i tre punti a casa. Abbiamo già sbagliato contro il Chievo e non abbiamo intenzione di farlo anche sabato col Frosinone. Sarà una partita difficile, poiché si difenderanno con forza, ma dobbiamo scendere in campo col giusto atteggiamento. Sono felicissimo di stare qui a Napoli: non sto vivendo un periodo molto positivo a livello individuale, ma cerco di fare tutto per migliorarmi e presto tornerò a giocare ai miei livelli. Liverpool-Napoli? Noi vogliamo sempre vincere, ha ragione Ancelotti: ovviamente sarà dura ad Anfield, ma siamo anche in una buona posizione di classifica. In ogni caso, ci penseremo dopo la sfida col Frosinone. Abbiamo disputato una grandissima Champions League contro squadre fortissime, ad esempio una finalista dell’anno scorso e un club che ha acquistato calciatori di altissimo livello. Abbiamo grande voglia di accedere agli ottavi di finale. Ancelotti? Lavorare con una persona che ha vinto tutto come lui è una grandissima cosa. Non è sazio di successi, vuole ancora dimostrare tanto ed è un aspetto molto bello. Sappiamo bene tutto quello che ha fatto da calciatore e poi da allenatore: possiamo solo imparare da lui, è una persona speciale che non sottovaluta nessuno e parla con tutti. Sgambetto alla Juventus? Noi non molliamo assolutamente e dobbiamo pensare a noi stessi, cercando di vincere più partite possibili. Ora la Juventus avrà un calendario più difficile rispetto al nostro, quindi c’è la possibilità di accorciare un pochino. La Nazionale polacca ha giocatori importanti, ma neanche noi conosciamo davvero la nostra forza: pero che da marzo faremo grandi cose. Matrimonio a giugno? Sì, è vero, ma non so ancora il giorno”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google