Dalle ansie della Primavera alle speranze Under 15 e 16: la situazione del settore giovanile

Il talento di Cioffi, il primato nel girone di Under 15 e 16 le speranze contro le ansie trasmesse dalla Primavera in lotta per la salvezza

Le difficoltà della Primavera a tirarsi fuori dalle zone pericolose della classifica fanno pensare ad un settore giovanile in profonda difficoltà ma ci sono anche buone notizie. Siamo nel momento decisivo della stagione anche per il settore giovanile, non solo per la prima squadra. Solo il campionato Primavera ancora deve terminare mentre per Under 17, 16 e 15 è tempo di play-off, si può, quindi, già tracciare un antipasto del bilancio stagionale che, per essere completo, ha bisogno che tutte le categorie terminino il proprio percorso.

LE ANSIE DELLA PRIMAVERA – E’ inevitabile non partire con l’analisi dalla categoria più rappresentativa, quella più vicina alla prima squadra, e che rappresenta l’immagine del settore giovanile del Napoli. Il 24 Febbraio scorso la vittoria conquistata a Vinovo contro la Juventus, che ha solo cinque punti in più degli azzurrini, sembrava aver allontanato lo spettro della retrocessione per gli azzurrini in una stagione già tribolata come dimostra l’inizio shock con tre punti nelle prime cinque partite e l’esonero di Saurini. Dal successo di Vinovo, però, la Primavera non ha più vinto, portando a casa solo due punti contro il Bologna e il Verona in cinque partite. Sabato scorso la beffa più clamorosa, l’immagine di un problema di mentalità da correggere assolutamente nel percorso di crescita: fino all’82’ il Napoli vinceva 3-0 contro il Verona che in dieci minuti ha segnato tre gol. Il black-out sul 3-0, le ingenuità soprattutto di Leandrinho e Senese e l’incapacità di reagire degli azzurrini devono far riflettere per intervenire in tempi rapidi. La Primavera, sestultima in classifica, ha cinque punti sul Bologna penultimo, quindi sulla zona della retrocessione diretta, e solo due sulla Sampdoria in zona play-out. Il calendario è ostico: si va a Roma, poi arriva l’Inter e nelle ultime due giornate si gioca contro il Torino in trasferta e la Sampdoria in casa.

LE SPERANZE PER IL FUTURO – Il Napoli porta tre squadre ai play-off, l’Under 17 passa come miglior quarta e affronterà in casa il Novara al primo turno degli ottavi di finale. La formazione di Chianese poteva fare di più, aveva le risorse per arrivare davanti al Benevento e all’Ascoli, ha commesso tanti errori durante il campionato, soprattutto riguardo alla fase difensiva. Gli azzurrini hanno la difesa più battuta tra le prime cinque con 38 reti segnate, incassando delle sconfitte contro Ternana, Pescara, Frosinone durante il campionato che erano assolutamente evitabili. Il cambio di modulo, l’utilizzo delle due punte che ha valorizzato anche Labriola hanno favorito il buon rush finale con tre vittorie nelle ultime tre giornate che hanno dato al Napoli il quarto posto e la possibilità di giocarsi in casa il play-off. Le notizie più belle arrivano da Under 16 e 15, entrambe hanno chiuso al primo posto il girone C, davanti alla Roma, ridimensionando il gap storico con il vivaio giallorosso, uno dei più produttivi d’Italia. Solo la Juventus e l’Inter, oltre al Napoli, possono vantare due squadre che hanno vinto il proprio girone, non ci è riuscita neanche l’Atalanta che rappresenta il miglior modello di settore giovanile in Italia, una delle poche esperienze di stampo europeo. Naturalmente gli investimenti del club di De Laurentiis sono nettamente inferiori a corazzate in termini d’organizzazione e risorse come Inter, Juventus (il Napoli mette a disposizione del vivaio circa sei milioni di euro in meno al club di Suning per esempio) o la stessa Roma.  Dall’Under 16 arrivano le notizie più belle: gli azzurrini di mister Carnevale hanno vissuto una cavalcata fantastica, arrivando quattro punti davanti ad una Roma molto competitiva, con tanti ragazzi di buonissima prospettiva. Solo l’Inter ha fatto meglio del Napoli, che può vantare anche miglior attacco e miglior difesa nel girone C, i ragazzi di Carnevale dovranno aspettare l’esito degli ottavi di finale per conoscere l’avversaria, troveranno la miglior qualificata. E’ emerso il talento di Antonio Cioffi, esterno d’attacco pescato dal responsabile del settore giovanile Gianluca Grava dall’Oasi Sanfeliciana, devastante nella categoria, da blindare al più presto. Cioffi ha messo a segno 24 gol, laureandosi capocannoniere di tutti e tre i gironi. Nell’Under 15 si sono messi in mostra tanti ragazzi interessanti come gli attaccanti Umile e Acampa, il difensore Barba convocato in Nazionale di categoria per il Torneo delle Nazioni, la formazione di Sorano è stata poi a lungo anche la più brillante sotto il profilo del gioco fino al calo nel periodo finale del campionato. Nelle ultime quattro partite gli azzurrini hanno portato a casa solo tre punti, un dato su cui riflettere e intervenire in vista dei quarti di finale dei play-off, in cui i ragazzi di Sorano affronteranno il Sassuolo.

 

Ciro Troise

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.