Final Eight, Giovanissimi Nazionali: Napoli-Inter 2-3, le pagelle di IamNaples.it

Final Eight, Giovanissimi Nazionali: Napoli-Inter 2-3, le pagelle di IamNaples.it

Il sogno degli azzurrini s’infrange in semifinale.  Un primo tempo rinunciatario e troppo timoroso contro la corazzata nerazzurra, ma nella ripresa gli errori dell’Inter sotto porta tengono a galla il Napoli che però non riesce a coronare la rimonta.

Ecco le pagelle di IamNaples.it

D’Andrea 6,5: Nella ripresa tiene in partita il Napoli in più occasioni, nega più volte la gioia del gol a Gnoukouri.

Rea 5,5: Patacchini e Lunghi attaccano poco sulla sua corsia, commette vari errori in fase d’impostazione, uno è decisivo, aziona la ripartenza del raddoppio nerazzurro. È lui al 35′ a sbagliare l’assist a Messina e a permettere all’Inter di recuperare palla e verticalizzare per Gnoukouri (Dal 14′ s.t. Senese 5,5: Cerca di dare un contributo in entrambe le fasi, commette degli errori di posizione come quando al 21′ lascia tutto solo Gnoukouri che si lancia verso la porta di D’Andrea, poi è Mambella a salvare sulla linea)

Casolare 5: Va in tilt contro le percussioni di Esposito e le sovrapposizioni di Grassin anche per lo scarso contributo di Lieto. (Dal 9′ s.t. Grimaldi 6: Entra con lo spirito giusto, combatte come un leone su tutti i palloni, ben figura anche nella difesa a tre quando Carnevale cambia modulo)

Bartiromo 6: La difesa azzurra soffre molto, perché troppo spesso esposta all’uno contro uno con i due fortissimi attaccanti nerazzurri. Dovrebbe essere protetta di più dal centrocampo e dagli esterni bassi. Bartiromo nell’uno contro uno si fa spesso valere sia con Gnoukouri che con Merola.

Mambella 6: Soffre come tutta la difesa azzurra, commette qualche errore d’attenzione ma al 21′ della ripresa è prezioso quando salva sulla linea su Merola evitando la rete dello 0-3. (Dal 29′ s.t. Calvano 6: Gioca poco, però è apprezzabile lo spirito con cui entra in campo. Va a fare l’esterno di centrocampo nel 3-4-3, e’ lui il
protagonista dello spunto che porta al calcio d’angolo da cui nasce il rigore del 2-3)

Pelliccia 6: A centrocampo è quello che regge di più l’urto nei confronti della mediana dell’Inter, sfrutta la sua fisicità ed è più volte prezioso in fase di recupero palla. Va anche qualche volta al tiro dalla distanza ma le sue conclusioni non sono precise.

Illuminato 5: Il regista azzurro oggi non riesce a far girare la manovra, fa grande fatica vista la fisicità di Schiro’ e Gavioli. Non riesce a porsi come punto di riferimento e a realizzare le sue verticalizzazioni o aperture sulle corsie laterali. (Dal 23′ s.t. D’Alessandro 6,5: Ottimo impatto sul match per il regista azzurro. È lui a battere la punizione che porta al gol di Andreozzi e si toglie anche la soddisfazione di segnare il rigore del 2-3. Buono anche il giro-palla che produce in mezzo al campo, favorito anche dalla stanchezza e dall’eccessivo relax dei nerazzurri)

Micillo 5,5: All’8′ produce uno dei pochissimi spunti creati dagli azzurrini nel primo tempo, ma non è al meglio e si vede. Non riesce ad assicurare il lavoro realizzato nelle due fasi nelle altre partite della final eight. (Dall’8′ s.t. Cristiano 6: E’ prezioso il suo contributo in mezzo al campo, riesce più volte a spezzare la manovra nerazzurra e gestisce anche abbastanza bene il possesso palla)

Messina 6: Si propone spesso, cerca di aiutare i compagni nella costruzione della manovra, si destreggia bene negli spazi stretti, prova talvolta anche il tiro da fuori area. Non riesce ad incidere anche perché dalle retrovie non arrivano i passaggi giusti.

Palmieri 5,5: Si sacrifica più di tutti, corre su tutto il fronte d’attacco, si trova spesso a combattere con entrambi i centrali nerazzurri. Non riesce ad incidere ne’ da prima punta ne’ da esterno offensivo, inoltre da un suo errore sul controllo palla nasce l’azione del primo gol dell’Inter. (Dal 23′ s.t. Andreozzi 6: Segna il gol che riapre la partita, da più fisicità all’attacco, cercando di combattere soprattutto sulle palle alte)

Lieto 5: Non è brillante in fase offensiva, taglia poco verso il centro per farsi vedere dai compagni. Non riesce ad aiutare molto la squadra neanche in fase difensiva. Sembra poco brillante, non al massimo della forma. Carnevale, infatti, lo sostituisce ad inizio ripresa. (Dal 4′ s.t. Pirone 6: Gioca più da esterno che da prima punta, cerca di destreggiarsi in mezzo alle maglie della difesa nerazzurra. Il Napoli non produce molto e lui soffre, guadagna nel finale il calcio di rigore del 2-3)

Carnevale 5: Il percorso compiuto finora è stato esaltante in tutte le competizioni disputate, compreso i tornei come la Nike Cup e il “Gusella”. Si può anche perdere contro la corazzata Inter ma giocare come nel primo tempo di oggi non va assolutamente bene. La squadra e’ apparsa rinunciataria, troppo timorosa, condizionata dall’assenza di Gaetano. L’allenatore non è riuscito quindi a trasmettere l’approccio giusto ai suoi. Nella ripresa legge bene la gara facendo le sostituzioni necessarie e cambiando anche modulo in un momento di difficoltà ma non basta per correggere un primo tempo che doveva essere disputato meglio.

 

INTER (4-4-2): Tintori 5,5; Grassini 6,5 (Dal 14 s.t Guedegbe 5,5), Bettella 6, Rizzo 6, Lunghi 6; Esposito 6,5, Gavioli 6,5, Schirò 7, Patacchini 6 (dal 30 s.t Sakho sv); Merola 6,5 (Dal 29 s.t Pelle 6), Gnoukouri 7 . A disposizione: Aglietti, Montecchio , Battilana, Caputo, Amabile, Vergano. All. Bellinzaghi 6

NAPOLI (4-3-3): D’Andrea 6,5; Rea 5,5 (Dal 14′ s.t. Senese 5,5), Bartiromo 6, Mambella 6 (Dal 29′ s.t. Calvano 6), Casolare 5 (Dal 9′ s.t. Grimaldi 6); Pelliccia 6, Illuminato 5 (Dal 23′ s.t. D’Alessandro 6,5), Micillo 5,5 (Dall’8′ s.t. Cristiano 6) ; Messina 6, Palmieri (Dal 23′ s.t. Andreozzi 6), Lieto 5 (Dal 4′ s.t. Pirone 6). A disposizione: Maisto, Labriola. All. Carnevale 5

Arbitro: Sig. Moricone della Sezione di Roma 2; Ass. 1: Sig. Saviano della Sezione di Valdarno; Ass. 2: Sig. Nuzzi della Sezione di Valdarno

Ammoniti: Patacchini (I), Mambella (Na)

Marcatori: 18′ Merola; 35′ Gnoukouri; 27′ s.t Schirò – 25′ s.t Andreozzi; 35’+3′ s.t D’Alessandro rig

Dai nostri inviati a Chianciano, Ciro Troise, Giancarlo Di Stadio e Antonio Balasco


Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Federico II di Napoli. La letteratura e la storia spesso prendono corpo negli articoli che egli scrive per Iamnaples.it: numerosi sono le citazioni ed i riferimenti ai personaggi legati ad epoche passate che rivivono in quelli di oggi; il suo motto è “La storia ritorna e si rinnova”. Iamnaples.it è la sua prima collaborazione e il direttore Ciro Troise, è stata la prima persona a dargli una concreta possibilità di cimentarsi nel mondo dell’informazione.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google