Giovanissimi Nazionali: Napoli-Salernitana 2-2, ecco le pagelle di IamNaples.it

Al centro sportivo di Sant’Antimo i Giovanissimi Nazionali di mister Liguori pareggiano 2-2 nell’emozionante derby contro una coraggiosa Salernitana ben messa in campo da mister Di Pasquale. In seguito alla rete di Minale siglata dopo i primi minuti di gioco, gli azzurrini subiscono la rimonta degli ospiti con le reti di Somma e di Coratella nella ripresa.  Solo nel terzo minuto di recupero il subentrato Liguori regala il pareggio ai suoi su un’azione di calcio d’angolo. Gli azzurri sono stati incapaci di mantenere la compattezza tra i reparti, soprattutto nella ripresa dove la migliore condizione fisica degli ospiti ha avuto la meglio. Mattera e Pezzella si evidenziano su tutti con le loro prestazioni. Ecco le pagelle di Iamnaples.it:

 

Pezzella 6,5: L’estremo difensore azzurro, incolpevole oggi sulle due realizzazioni degli ospiti, si dimostra sempre attivo e vigile tra i pali, anche in una giornata dove il reparto difensivo non ha brillato. Nel primo tempo dimostra tutte le sue qualità con un autentico salvataggio a tu per tu con il centravanti granata Somma, sbarrandogli la strada.

Musella 5,5: Il terzino destro appare impacciato quest’oggi nel contenere le sortite offensive del sempre pericoloso Caterino sulla propria corsia. Pensa più a difendere che ad attaccare, e ciò ne condiziona la prestazione.

Riccio 5,5: Disputa solo i primi trenta minuti poichè costretto ad uscire per un infortunio. Subisce, come i suoi colleghi di reparto, la reazione degli avversari dopo la rete iniziale di Minale (30’ p.t. Rea 6: subentra a partita in corso con l’obiettivo di contenere gli affondi di Menichini e Somma. Gioca bene d’anticipo, sebbene ecceda anch’egli in qualche disattenzione)

Caiazza 5,5: Il biondo centrale difensivo inizia bene la sua gara, mostrando tutta la sua foga agonistica nel contrastare il centravanti avversario Somma nelle sue incursioni. Nella ripresa rovina la sua performance commettendo due grossolane sciocchezze: prima viene graziato dall’arbitro con solo un’ammonizione per aver atterrato Menichini diretto verso rete, poi si fa bruciare sullo scatto da Coratella che sigla il raddoppio per i granata.

Marino 5,5:  La sua prova in ombra viene condizionata dall’eccessivo nervosismo. E’ colpevole numerosi spazi lasciati liberi dalla retroguardia azzurra. Dimostra di sentire il derby più di tutti i suoi compagni, non sottraendosi a qualche inutile battibecco con giocatori e tifosi avversari.

Amabile 6: Il regista della compagine di mister Liguori disputa una buona gara sia in fase di impostazione di gioco (la sua specialità) che in quella di rottura. Le trame offensive degli azzurrini nascono quasi sempre dai suoi piedi. (4’ s.t. Santoro 5,5: Entra bene in partita dimostrando il dinamismo necessario in mezzo al campo, anche se nella ripresa gli ospiti dominano per ampi tratti il match).

Passeri 6: Disputa una buona gara in mediana, imponendo la sua fisicità a discapito dei mobili centrocampisti della Salernitana. Nella ripresa verticalizza poco, e il gioco del Napoli ne risente.

Russo 6: Troppo spesso l’esterno sinistro viene contenuto efficacemente dalla retroguardia salernitana. Nonostante ciò, nella sua prestazione incidono i due assist per entrambe le realizzazioni degli azzurri.

Minale 6: Appare determinato e funambolico l’altro esterno del trio di mezze punte. Parte subito bene realizzando di testa la rete del momentaneo vantaggio dei suoi. Col proseguire del match viene schiacciato dagli avversari, ridimensionando i suoi compiti. Dopo dieci minuti dall’inizio della ripresa lascia il campo a causa della perdita di brillantezza. (9’ s.t. Vasca s.v., 30’ s.t. Liguori 6: Gli bastano solo otto minuti per realizzare in extremis la rete del definitivo pareggio di un derby molto sentito da ambo le parti.) 

Mattera 6,5: E’ lui il faro del gruppo. Grazie alle sue evidenti qualità tecniche individuali, appare decisamente il migliore in campo dei suoi grazie ai suoi tentativi verso la porta avversaria sempre insidiosi. Colpisce la traversa sul finire del primo tempo con una splendida conclusione da lontano. Nella ripresa soffre, insieme ai suoi compagni, della migliore condizione fisica degli avversari.

Cuomo 5: Il punto di riferimento del reparto offensivo degli azzurri appare decisamente non in giornata quest’oggi. Lento e prevedibile, il numero 9 spreca una clamorosa palla gol che poteva cambiare di sicuro l’andamento del match. Deve migliorare sotto il punto di vista della concretezza. (9’ s.t. Andreozzi 5,5: Entrato nella ripresa, appare anch’egli molto statico fra i centrali difensivi granata, non dando quel contributo necessario alla manovra offensiva azzurra. Sfiora il colpaccio all’ultimo minuto siglando purtroppo in fuorigioco la rete dell’ipotetica vittoria per i suoi).

 

Dai nostri inviati al Centro Sportivo di Sant’Antimo Gilberto D’Alessio e Stefano D’Angelo

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.