Napoli-landia !

Rubrica

 

Giornata tetra, tempo incerto, sensazioni ambigue prendono forma sopra il cielo di Napoli.

I tifosi attendono settimana dopo settimana, smaniosi, l’approssimarsi delle partite azzurre senza alcuna differenza di prestigio, nomea, fama, autorità o blasone delle avversarie, sono le maglie azzurre le vere protagoniste delle nostre attese, dei nostri desideri.

Oggi è il turno della frenesia blu-cerchiata. Tutti pronti a ricevere la formazione di Di Carlo.

E’ Napoli-Sampdoria. 

Una partita dubbia, che nasconde tante incertezze  e perplessità.

Partenopei contro doriani , la gara degli vari ex, quali Maggio, Campagnaro, Mannini, match particolare per lo stesso  Mazzarri che ha allenato la Sampdoria due stagioni fa. 

E’ la Genova non gemellata. L’ eterna ‘sorellastra-rivale’ dei nosti fratelli genoani. E parte della Liguria oggi si tingerà d’azzurro a nostro sostegno.

Un Napoli disposto a tutti i costi a domare una squadra in emergenza, in crisi, una squadra in cerca di riscatto, un gruppo sconquassato dalle cessioni dei vari Cassano, Pazzini, Marilungo, e stravolto anche da altri imminenti e presunti trasferimenti di ‘pilastri’ che sono attualmente nell’ aria, vuole trovare redenzione nel tempio partenopeo.

Dall’ altra parte, in casa azzurra, si temono le fatiche ‘sprecate’ in quei 120 minuti  di coppa Italia contro l’ Inter. Per cui… turn over sia.

Formazione insolita, tre ‘gregari’ al posto di tre intoccabili  titolarissimi,  Santacroce per Aronica, Yebda per Pazienza, Zuniga per Maggio.

Mago Walter ha deciso di dar fiducia ad alcuni ragazzi, che a mio avviso meritano tale possibilità, ma in primis da’ fiducia a se stesso.

Arbitra Rocchi di Firenze. Entrano in campo le formazione ed i cori iniziano a toni elevatissimi, si denota nelle voci l’ entusiasmo e la fiducia in qualcosa di concreto e la consapevolezza in ciò cresce a dismisura.

Un 3-4-2-1 per il Napoli a risposta di un inconsueto 4-3-1-2 da parte dei blu-cerchiati.

Parte subito agguerrita la Samp, con un pressing che li porta quasi al vantaggio se non fosse stato il nostro capitano a salvare tutto sulla linea.

Il Napoli ne soffre leggermente, ma trova subito la via per reagire.

Nella zona del centrocampo ammiriamo un grande Yebda che sostituisce a dovere Pazienza, un Hassan che con i suoi recuperi, i suoi inserimenti, quei passaggi così semplici e puliti riesce ad essere incisivo. 

Siamo al 16′  quando ‘alì babà’ oltre che incisivo diventa decisivo, parte da lui l’ azione del contropiede, serve Lavezzi che lancia per Cavani e   ….gol ! gol ! gol ! gol ! porta il Napoli in vantaggio !

E non finisce qui, di nuovo protagonista, di un possibile raddoppio, Yebda che da ottima posizione conclude, però, alto.

In campo un Napoli armato che smentisce in pochi attimi l’ipotesi di una presumibile disfatta dovuta agli sperperamenti di forze ‘di quel mercoledì’ sera.

Che bella partita cuore ed anima che si assiste dagli spalti, un Napoli sempre più sadico con un ardore disumano e tutto ciò ci rende orgogliosi di questi ragazzi.

Sul finire, Accardi stende Cavani in area di rigore, l’arbitro ci concede il penality, dal dischetto lo stesso matador che a botta sicura manda la palla nel sette e noi in festosità.

Finisce il primo tempo con il Napoli in vantaggio per 2:0.

Aria di festa sulle gradinate, perché lo sport è e deve essere soprattutto questo, famiglie e coppie che si divertono, ballano per tutto l’intervallo.

Il primo tempo termina nel migliore dei modi ed il secondo inizia altrettanto, di fatti, nemmeno il tempo di assorbire l’ entusiasmo per i gol di Cavani che il nostro pocho parte subito veloce per Hamsik che batte Curci e manda i tifosi verso la strada della follia pura, altro gol, altra festa, altri malori piacevoli in petto. Hamsik ritorna in gol.

In casa doria si prova, ma invano, il Napoli non concede nulla. 

La retroguardia blucerchiata inizia ad avere paura e a chiudersi, ma inutilmente, Lavezzi è li pronto a stordirli fino all’ultimo secondo.

Per gli innamorati azzurri non è finita la gioia, perché l’amore è ripagato nuovamente, stavolta parte tutto da Gargano che lancia per Hamsik che s’inserisce alla perfezione, Marek generosamente, anziché mandarla direttamente in rete, passa la patata bollente, anzì no… il babà a Cavani affinché marcasse il quarto sigillo che chiude il match !

Napoli 4, Samp 0 ! Napoli 4, Samp 0 ! Scoppia la festa i tutti i settori del San Paolo.

La sciarpata lancia l’assist alla platea, ed ecco che noi tutti anticipiamo l’inno, e a partita in corso partono le voci azzurre con  ” o’ surdate ‘nnamurato ” … Solito ‘ 14° uomo’ degno di elogi.

Un Napoli da manicomio, una piazza da brividi. Che squadra ! Vige un’ euforia formidabile a Fuorigrotta, il sole è ritornato a splendere sopra il cielo di Napoli.

Unica sbavatura : pocho diffidato viene ammonito, salterà l’infrasettimanale contro il Chievo.

Quante magie, giochetti, dribbling, l’ assist-man, l’uomo a tuttocampo, un mito, gli è mancato solo il gol affinché possa definirsi perfetta questa serata per il nostro pocho-loco, anche se la sua prestazione vale tutti i 3 punti quanto i gol di Cavani ed Hamsik. E’ sempre più ‘ El trio meravilla ‘.

Cavani triplette, ancora lui, segna sempre lui. Sono sempre più convinta che non è  di questo mondo !

Santacroce rigenerato, bella prestazione. Campagnaro, el muro, sempre più pilastro della nostra difesa insieme al nostro capitan Cannavaro. Yebda, quando parlavo di fiducia in quest’ ultimo ?!

Hassan devastante, padrone della mediana. E’ quello che mancava al nostro centrocampo, l’anello di congiunzione, e farà sempre meglio, ne sono convinta, come sono contenta per il nostro Zuniga, e convinta che renda molto meglio nella sua naturale, nonché odierna, posizione in campo. Bella prova anche per lui quest’ oggi. Tutti i nostri uomini hanno giocato una partita individuale perfetta. Tutti, senza esclusioni.

Il Napolo vince 4:0, i quattro gol che avevo pronosticato per la nostra formazione sono arrivati, non sono poi così matta ed esagerata, ma lo volete capire o no di cosa è capace questo Napoli ?! 

Il San Paolo continua ad essere fortezza ( tralasciando la parentesi ingiusta INTER in coppa ).

Si pensava ad un abbattimento per i 120 minuti giocati in coppa, ma quello visto in campo era un Napoli fresco e tonico, e a tal proposito un applauso a tutto lo staff di Mazzarri, ai preparatori, a tutti, sicenceramente.

Che ci siano titolari o meno, in campo, le cose non cambiano, oramai il Napoli ha un proprio carattere, stessa tenacia, stesso gioco, stessi movimenti coordinati.

Stesso spirito e unico imperativo : VIETATO MOLLARE !

Gruppo compatto, egoismi ed invidia non fanno parte di questi uomini. In campo si è generosi e stasera gli esempi lampanti che dimostrano questa cosa sono stati numerosi, tutti uniti da un unico obiettivo, tutt spinti da un’ unica passione, la stessa passione e fede che ci tiene legati a questi colori è diventato sangue e pelle anche per i nostri uomini azzurri.

Stiamo sconvolgendo lo pseudoequilibrio che ha caratterizzato un calcio fatto dalle solite squadre, le solite posizioni, i soliti tempi….

Il nostro trio è degno del rispetto immortale che ha la MA.GI.CA., quei meravigliosi tempi sono vicini, lo percepiamo, ritorneranno ….e chi può dirlo… magari ancor più belli e meravigliosi.

Le fondamenta ci sono, e dopo la Ma.Gi.Ca….la ‘ La.Ca.Ha. – loca ‘ (aggiungerei ) ! Perché ci farà usci’ pazzi… tutti quanti ! Napoli io ti amo, e non credo di esagerare, e ti ringrazio per ogni momento vissuto al tuo fianco.

 

ps :  anti-Milan o anti-Napoli ?! Meditate gente ….

 

Avanti Napoli !!!!!

 

a cura di Maria Merone

 

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.