Primavera 1, Juventus-Napoli 4-0: le pagelle di IamNaples.it

Labriola l'ultimo a mollare, disastroso l'approccio alla gara

La Primavera del Napoli chiude in malo modo la sua stagione complessivamente positiva, l’ultimo atto non è all’altezza del cammino svolto vista la sconfitta per 4-0 subita sul campo della Juventus che così blinda l’ottavo posto in classifica. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

IDASIAK 5,5: Salva più volte i suoi, due volte su Markovic in uscita e anche sulle conclusioni dalla distanza ma deve migliorare nel gioco con i piedi, sul gol del 3-0 il suo passaggio a Lovisa che perde palla non è brillante, nell’azione della rete del definitivo 4-0 c’è il suo zampino in negativo, quando scivola sul passaggio di Perini.

PERINI 5: Sbanda spesso soprattutto nella parte iniziale della gara quando la difesa è esposta agli attacchi avversari perchè la squadra rientra con lentezza, s’allunga, non c’è l’intensità necessaria. Con il cambio di sistema di gioco, nella difesa a quattro c’è più ordine ma la prestazione resta insufficiente, tante le letture sbagliate che trasmettono la sensazione di non farcela mai a dare le coperture giuste alla squadra.

ESPOSITO 5: La sua traversa è un momento decisivo della partita, l’1-1 forse avrebbe spostato gli equilibri, in fase difensiva soprattutto nella maledetta prima mezz’ora in cui la Juve porta a casa il momentaneo triplo vantaggio non riesce mai a guidare il reparto nella missione di tenere gli equilibri giusti.

MANZI 5: Gli manca l’aggressività delle giornate migliori, anche sul gol di Makoun di testa è lontano dall’avversario, per caratteristiche ha bisogno di essere sempre al 100% della concentrazione. Se la cava nell’inedito ruolo di terzino sinistro dopo i cambi di Baronio. (Dal 71′ Gaeta 6: Ha un ottimo approccio alla partita quando entra in campo, si rende propositivo e pericoloso anche con un tiro-cross che Bertoli non riesce a deviare in rete)

MEZZONI 4,5: Si muove sempre a ritmi bassi, sbaglia tutte le scelte in cui è chiamato in causa, sembra poco lucido quando il Napoli soprattutto sulla sua corsia accenna alla reazione dopo il vantaggio bianconero. (Dal 34′ Casella 5,5: Entra dopo i disastri della prima mezz’ora, trasmette ordine e più qualità nel palleggio sulla sua corsia con una squadra più ordinata anche grazie alla Juventus che dopo il 3-0 ha abbassato i ritmi)

LOVISA 4,5: Il divario tra le due squadre oggi si è avvertito soprattutto in mezzo al campo, sul primo gol è lui a concedere a Makoun la possibilità di condurre la transizione verso la porta avversaria, sul terzo perde palla in modo abbastanza banale concedendo a Fagioli la libertà di puntare la porta e realizzare il terzo gol bianconero. (Dal 34′ Vrakas 5,5: Produce qualche spunto, si rende pericoloso in alcune circostanze soprattutto nella ripresa, può fare di più ma almeno ha provato a riportare il Napoli di più dentro la partita)

MAMAS 5,5: Uno dei migliori, non perde mai la lucidità, recupera qualche pallone, ha la lucidità di supportare soprattutto quando termina la disastrosa prima mezz’ora degli azzurrini, anche nella gestione del palleggio è uno dei più attenti.

ZANON 4,5: Il duello con il brasiliano Lucas Rosa lo vede soccombere in maniera abbastanza netta, va un po’ meglio dopo i cambi di Baronio ma la prestazione è insufficiente sotto il profilo delle soluzioni palla al piede e del lavoro svolto in copertura nella fase difensiva. (Dal 71′ Calvano 5,5: Ha poche possibilità di riuscire ad essere propositivo pur avendo un buon approccio alla gara)

LABRIOLA 6: L’ultimo a mollare, si muove tantissimo alla ricerca degli spazi per incidere, è suo il corner che porta alla traversa di Esposito e anche nella ripresa cerca il gol della bandiera sia con qualche conclusioni che soprattutto con un assist per Bertoli che non ne approfitta.

SGARBI 5: Si muove tanto ma non incide quasi mai, l’unico spunto degno di nota al 55′ quando scatta su un lancio di Idasiak e guadagna una interessante punizione dal limite. (Dal 58′ Bertoli 4,5: Ha due occasioni per andare a segno e rendere meno amara la sconfitta contro la Juventus ma sia sul tiro-cross di Gaeta che sull’assist di Labriola non sembra essere prontissimo)

PALMIERI 5,5: Da apprezzare l’impegno e il dinamismo, si muove tanto su tutto il fronte della trequarti offensiva, al 65′ è Siano a respingere una sua buona conclusione dalla distanza.

BARONIO 5: La prima mezz’ora ha ricordato il Napoli del 5-1 di Roma, completamente in balia dell’avversario. L’approccio con scarsa intensità alla gara dimostra che c’è ancora tanto da lavorare sotto il profilo mentale nonostante i passi in avanti fatti durante quest’annata. Giusta la scelta di cambiare sistema di gioco e realizzare due sostituzioni prima dell’intervallo, la squadra è stata più ordinata ma la squadra orfana di Gaetano e Zedadka a livello mentale doveva mostrare ancora più adrenalina. E’ vero che non c’erano obiettivi di classifica con la salvezza già raggiunta ma era sempre Juventus-Napoli, uno scenario in cui è triste soccombere in modo così evidente.

Ecco il tabellino del match:

Reti: 7′ Frederiksen (J), 26′ Makoun (J), 29′ Fagioli (J), 90′ Markovic (J)

Juventus (4-3-3): Siano 6,5; Rosa 7 (67′ Bandeira 6,5), Vlasenko 6,5, Capellini 6,5 (67′ Francofonte 6), Anzolin 6; Morrone 6 (67′ Leone 6), Makoun 8, Fagioli 7,5; Frederiksen 7 (81′ Di Francesco s.v.), Markovic 6,5, Sene 6 (54′ Pinelli 6,5). A disp. Sava, Pereira Serrao, Gozzi, Petrelli, Monzialo. All. Baldini

Napoli: Idasiak 5,5; Perini 5, Zanon 4,5 (71′ Gaeta 6), Mamas 5,5, Manzi 5 (71′ Calvano 5,5), Esposito 5, Mezzoni 4,5 (35′ Casella 5,5), Lovisa 4,5 (35′ Vrakas 5,5), Palmieri 5,5, Labriola 6, Sgarbi (58′ Bertoli 4,5). A disp. Daniele, Senese, D’Alessandro, Saporetti. All. Baronio 5

Arbitro: Marcenaro di Genova.

Ammoniti: 38′ Fagioli (J), 45′ Esposito (N), 56′ Pinelli (J)

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.