Primavera, Napoli-Empoli 0-3: bene solo Girardi e Luperto, le pagelle di IamNaples.it

Primavera, Napoli-Empoli 0-3: bene solo Girardi e Luperto, le pagelle di IamNaples.it

Termina il campionato degli azzurrini, la Primavera perde in casa 3-0 contro l’Empoli e abbandona le ultime speranze d’accedere ai play-off. Il Napoli costruisce poco e viene punito dagli episodi, ecco le pagelle di IamNaples.it:

CONTINI 4,5: Durante tutta la stagione è stato uno dei migliori per rendimento ma oggi il suo errore sul gol di Di Nardo ha inciso moltissimo nell’economia della partita. E’ bravo a riprendersi subito dopo la “papera” e a riuscire a compiere due buoni interventi su Piu, nella ripresa commette un altro errore che poteva costare caro: al 74′ sbaglia un passaggio a Palmiero sugli sviluppi di un rinvio ma Piu calcia a lato dal limite dell’area.

GIRARDI 6: E’ uno dei migliori in campo, si comporta bene in fase difensiva e si propone molto sulla sua corsia. Nel primo tempo offre spesso un buon supporto a Bifulco sulla destra, nella ripresa impegna anche Biggeri al 62′.

GRANATA 5: Macchia una buona prestazione con due errori molto significativi: commette un ingenuo fallo da rigore su Piu anche se la trattenuta inizia fuori area e all’89’ è sua la leggerezza che porta al gol dello 0-3. Subisce fallo ma, essendo in anticipo su Piu, deve scaraventare il pallone in fallo laterale ed evitare ogni rischio.

LUPERTO 6: Il più attento in difesa, ferma più volte Piu nell’uno contro uno, commette pochi errori, uno ad inizio gara, al 5′ che poteva azionare la ripartenza di Fantacci ma la prova complessivamente è sufficiente.

GUARDIGLIO 5: Cerca più volte il cambio di gioco per Bifulco ma non gli riesce quasi mai, commette tanti errori in fase d’impostazione. In fase difensiva si comporta abbastanza bene ma non si propone mai in fase di spinta, infatti, il Napoli attacca quasi esclusivamente sulla corsia destra.

PREZIOSO 4: E’ nervoso, si vede in varie situazioni. Saurini ha paura di alcune suoi possibili interventi fallosi (Prezioso ha rimediato già tre cartellini rossi contro Palermo e Livorno in campionato e Cagliari in Tim Cup) e dei provvedimenti dell’arbitro e lo sostituisce al 37′. Prezioso non si ferma neanche a vedere la partita dei suoi compagni, a soffrire con loro in una gara che poteva dare l’accesso ai play-off. Non saluta neanche l’allenatore e Romano che entra al suo posto, va direttamente nello spogliatoio a farsi la doccia, una brutta immagine. (Dal 37′ Romano 5,5: Ci mette grande determinazione, prova ad incidere, riesce, però, a proporsi solo a tratti. Al 51′ mette in difficoltà Biggeri, che respinge di piede un suo tiro deviato da un difensore dell’Empoli)

PALMIERO 5,5: Prova a combattere e a dare ordine in mezzo al campo, nel primo tempo va spesso in difficoltà perchè accorcia in ritardo sul trequartista Santi ma poi prende le giuste misure e la sua prestazione migliora. Talvolta tenta anche qualche buon lancio per i compagni come quando al 43′ cerca di servire Bifulco fermato per un dubbio fuorigioco.

G. DE SIMONE 5: Anche lui è nervoso nei frangenti principali della gara, non riesce ad essere incisivo, fa fatica sulla mediana a sostenere le due fasi. Servirebbe un maggior apporto in fase propositiva per aprire anche gli spazi ai movimenti dei compagni. (Dal 66′ Cicerello 5: La vivacità c’è ma il suo apporto si limita a qualche palla recuperata e pochi spunti, al 74′ riesce ad arrivare anche in area di rigore ma il suo tiro è debole e centrale)

BIFULCO 5,5: Cecchin sa bene che se vuoi fermare il Napoli devi limitare Bifulco e, infatti, prepara delle coperture preventive con il raddoppio sistematico nei suoi confronti. La fase difensiva dell’Empoli gli dedica un’attenzione particolare raddoppiando e triplicando le marcature più volte. Si muove bene, più volte potrebbe anche scattare verso la porta avversaria ma i compagni non leggono in tempo la giocata. Si muove molto ma non riesce ad incidere, al 43′ riesce ad anticipare tutti su un cross di Gaetano ma in una situazione difficile riesce solo a calciare a lato. Al 90′ fa bene la torre per Negro che a pochi passi da Biggeri si fa respingere il suo colpo di testa.

PERSANO 5: Meroni e Di Nardo lo limitano in maniera perfetta, tocca pochi palloni, dovrebbe aiutare la squadra a salire, a guadagnare campo, dovrebbe uscire di più dalla sua zona per aprire la difesa dell’Empoli. E’ poco propositivo, uno dei pochi spunti arriva al 15′ su cross di Bifulco, anticipa tutti ma calcia di piatto a lato. Al 48′ stacca di testa su una punizione di Gaetano dalla destra ma manda il pallone alto sopra la traversa. (Dal 71′ Negro 5,5: Si muove più di Persano, cerca di aiutare i compagni, al 90′ spreca un’occasione importante a pochi passi da Biggeri)

GAETANO 5: In calo rispetto alle ultime prove, calcia qualche buona punizione, disegna qualche cross interessante ma è troppo poco. Inoltre più volte esagera con le soluzioni personali e perde tanti palloni che favoriscono le ripartenze dell’Empoli.

SAURINI 4,5: L’Empoli è una delle squadre più organizzate del campionato, si può perdere contro la formazione toscana, l’obiettivo play-off non è stato fallito nella gara odierna ma nei tanti disastri compiuti durante la stagione. Contro le ultime sette della classifica il Napoli ha perso diciannove punti, per quattro volte è stato rimontato di due gol, contro il Latina, il Vicenza, il Livorno sia in casa che fuori. La squadra ha dimostrato limiti personali, caratteriali (tantissime le espulsioni che ne hanno pregiudicato il cammino), di gioco, come dimostra la sterilità offensiva (il peggior attacco delle prime sette) e l’allenatore non ha corretto questi limiti in maniera tempestiva. E’ troppo tardi sostituire Prezioso all’ultima giornata al 37′ quando per tanti mesi non sono state corrette più volte delle evidenti situazioni di nervosismo in campo che hanno portato per esempio ai vari cartellini rossi rimediati. Il Napoli ha una squadra valida, di qualità, con tanti buoni giocatori, non può terminare il campionato a cinque punti dalla zona play-off. L’organico non è mai stato sfruttato interamente, molti ragazzi hanno trovato poco spazio e sono stati ridimensionati rispetto al loro valore: penso a Romano, Cicerello, Anastasio e ai ’97 che hanno trovato poco spazio come Fabrizio De Simone oltre a De Iorio, Palumbo e De Masi, che a gennaio sono andati altrove.

Ecco il tabellino del match:

Napoli (4-3-3): Contini 4,5, Girardi 6, Guardiglio 5, Granata 5, Luperto 6, Prezioso 4 (dal 37′ Romano 6), De Simone G. 5 (dal 66′ Cicerello 5), Palmiero 5,5 , Persano 5 (dal 71′ Negro 5,5), Bifulco 5,5, Gaetano 5.  A disp: Gionta, Anastasio, Frullo, De Simone F., Romano, Selva, Esposito, Otranto, Mangiapia, Supino.  All. Saurini 4,5

Empoli (4-3-3): Biggeri 6, Borghini 6,5, Gemignani 7, Meroni 6,5, Dinardo 6,5, Gallo 6,5, Strano 7 (dall’85’ Leone s.v.), Picchi 6,5, Piu 7,5 (dal 91′ Betti s.v.), Fantacci 7, Santi 6,5 (dal 69′ Giani 6). A disp: Valoriani, Bruni, Leone, Carradori, Seminara, Pieragnoli, Giani, Dileo, Tchanturia, Betti. All. Cecchi 6,5

Dai nostri inviati a Sant’Antimo Ciro Troise, Gilberto D’Alessio e Antonio Balasco

 

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google