ESCLUSIVA – Frank Liivak, i motivi dello svincolo: mai incisivo in Primavera, pronta l’avventura spagnola

Liivak poteva andare via già a giugno ma Grava gli ha dato un'altra chance, poi la scelta condivisa di terminare l'avventura

In patria gioca in Under 21 e addirittura lo scorso 18 Novembre è partito dal primo minuto in un’amichevole della Nazionale maggiore contro la Giordania, realizzando anche un assist, ma nella Primavera del Napoli non ha mai brillato. Arrivato a gennaio per dare più vivacità al reparto offensivo della squadra di Saurini, Frank Liivak non si è mai realmente ambientato a Napoli. Le prime difficoltà sono nate già nel ruolo da affidargli: sembrava dovesse essere una prima punta, ma dopo un colloquio con lo stesso attaccante estone, Saurini l’ha sempre schierato da esterno d’attacco. Sia nel 4-3-3 che nel 4-2-3-1, Liivak è stato alternato su entrambe le fasce del tridente offensivo ma i risultati non sono mai stati brillanti. E’ arrivato come un giocatore da prospettiva per la prima squadra ma non è riuscito ad essere incisivo neanche in Primavera. I dati parlano chiaro: Liivak in una stagione e mezza ha collezionato trentasei presenze tra campionato, Tim Cup Primavera e Youth League, mettendo a segno solo tre gol ed un assist nella partita decisiva contro l’Arsenal per l’accesso agli ottavi di finale della Champions dei giovani. In patria si parla molto bene di lui, è considerato una promessa del calcio estone ma con la maglia azzurra ha fatto grande fatica. Avranno inciso le difficoltà d’ambientamento in Italia ma Liivak non ha dimostrato di avere le qualità necessarie nel cambio di passo, nella tecnica individuale, nell’accelerazione per esplodere in un calcio complicato come quello italiano. Frank è arrivato a Napoli da calciatore non professionista e, dopo i primi sei mesi, non aveva convinto il club di De Laurentiis. Il responsabile del settore giovanile Gianluca Grava lo scorso giugno ha preferito, però, fargli continuare la sua avventura in azzurro che, magari poteva diventare fruttuosa dopo le fatiche iniziali con la lingua, l’inserimento nel nuovo gruppo, l’assorbimento dei metodi e degli schemi nella Primavera azzurra. La stagione era iniziata bene con il gol a Crotone alla prima giornata di campionato ma quella rete è stata l’unica realizzata dall’attaccante estone nel girone d’andata, poi il suo rendimento è continuato nella contraddizione per cui brillava in Nazionale e appariva spento con la maglia del Napoli. Negli scorsi mesi il giocatore tramite il suo agente Giorgio Timpani ha espresso la volontà di cambiare aria, il Napoli ha accolto la sua richiesta e il 17 Dicembre è arrivato lo svincolo, applicabile solo per calciatori non legati da un contratto da professionista con il club d’appartenenza. L’ha confermato anche lo stesso attaccante estone su Facebook: “Grazie al Napoli che ha accolto la mia richiesta di farmi andare via”. Liivak ora è concentrato sulla Nazionale, il 27 Dicembre affronterà alle 15:30 in amichevole il Qatar e poi la sua avventura da calciatore dovrebbe continuare in Spagna, ci sono vari club della serie B iberica interessati a lui. Liivak su Facebook ha lanciato un indizio: “Feliz Navidad”. Il Napoli ha preferito perderlo, aiutarlo a trovare un contesto più adatto per sostenere il suo percorso di crescita.

Ciro Troise

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.