Under 17 A e B, Salernitana-Napoli 2-3: le pagelle di IamNaples.it

Under 17 A e B, Salernitana-Napoli 2-3: le pagelle di IamNaples.it

L’Under 17 A e B del Napoli conquista altri tre punti e vola a quota sei in classifica ma a Salerno rischia di complicarsi la vita negli ultimi venti minuti del match. Gli azzurrini al 17′ con Gaetano sono andati sullo 0-3 ma la Salernitana nel finale è riuscita a mettere ansia ai ragazzi di Carnevale portandosi sul 2-3. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MAISTO 5,5: Da rivedere alcune uscite alte in cui non trasmette grande sicurezza ai compagni. Nel finale rischia tanto su un’uscita fuori area in una situazione di gioco in cui non era assolutamente necessario il suo intervento.

BARTIROMO 5,5: Non è efficace come nelle gare precedenti. Commette alcuni errori di posizionamento nella realizzazione della linea difensiva, è poco reattivo in certe situazioni come in occasione del secondo gol della Salernitana. Esce in netto ritardo su Capaccio che ha il tempo e lo spazio per far male a Maisto. In fase di spinta non è incisivo come in altre partite.

MANZI 5: Nel gioco aereo fa bella figura ma sbaglia spesso le letture difensive. Nella ripresa concede una punizione dal limite alla Salernitana per un’entrata fuori tempo e rischia il secondo giallo con un fallo di mano non ravvisato dall’arbitro. (Dal 40′ s.t. Rea s.v.: Entra e va a fare il terzino destro nei minuti finali, troppo poco il tempo a sua disposizione per meritare una valutazione)

SENESE 6: Discreta la sua prova fino al finale di gara, quando partecipa agli errori difensivi compiuti dagli azzurrini dopo la rete dell’1-3. Sul gol del 2-3 sbaglia a seguire solo il pallone dimenticando completamente gli avversari.

PIZZA 6,5: In crescita rispetto alle prove precedenti, nel primo tempo spinge con continuità, è l’appoggio più concreto ai quattro uomini offensivi del Napoli: Micillo, Gaetano, Messina e Palmieri. Va anche vicino al gol nel primo tempo, gli dice no la risposta di Capasso.

MICILLO 7: Ti trasmette la sensazione di essere ovunque, recupera tanti palloni, è fondamentale il suo cambio di passo nella produzione offensiva del Napoli, realizza un gol, ne ispira un altro andando a rubar palla e servendo Gaetano.

ILLUMINATO 6: Nel primo tempo sfodera una prova di buona intensità, a tratti riesce anche a gestire palloni interessanti e si cala nella lotta in fase d’interdizione. Nella ripresa cala come del resto tutta la squadra, soprattutto dopo la rete di Ferrara dell’1-3. Deve crescere sotto il profilo della personalità, nei momenti più critici avrebbe dovuto chiedere ai compagni di gestire il possesso palla per tenere lontana la pressione della Salernitana.

PELLICCIA 6: Combatte con intensità, è prezioso il suo contributo complessivo a centrocampo ma deve migliorare nella gestione del possesso cercando di essere più ordinato. (Dal 28′ s.t. Coglitore 6: Entra con l’atteggiamento giusto, combatte su tutti i palloni in mezzo al campo e della sua azione di recupero palla in alcune situazioni ne usufruisce la squadra che in vari spezzoni di gara riesce così a respirare)

MESSINA 6,5: Nel primo tempo offre un costante riferimento sulla corsia destra e realizza la rete del momentaneo 0-2. Nella ripresa cala e Carnevale lo sostituisce. (Dal 28′ s.t. Pirone 6: E’ chiamato ad un lavoro soprattutto di sacrificio, vista l’evoluzione della partita, e si cala bene nel ruolo)

GAETANO 7: E’ sempre l’anima del gioco azzurro e anche quest’oggi è il più incisivo. Realizza un gol, il secondo in due partite, colpisce una traversa una punizione, sfiora un eurogol da centrocampo e partecipa anche alla splendida azione che porta alla rete del vantaggio messa a segno da Micillo. Può fare ancora di più acquisendo maggiore continuità. (Dal 40′ s.t. Serrano s.v.: Trova spazio nei tre minuti di recupero, troppo poco per meritare una valutazione)

PALMIERI 6: La generosità non manca, si muove tantissimo e sono fondamentali i suoi tagli per mettere in crisi la difesa della Salernitana ma quest’oggi è poco incisivo. Nel primo tempo spreca un’occasione a porta sguarnita trovando l’opposizione di Galeotafiore. (Dal 13′ s.t. Di Dato 5,5: Incide poco, in alcuni frangenti gioca troppo largo e cerca poco il dialogo con i compagni di reparto)

CARNEVALE 6,5: E’ stata una partita a più fasi, bisogna individuare e riflettere su più aspetti. Nelle fasi iniziali del match il Napoli soffre l’intensità e la compattezza della Salernitana nella copertura. Da quando sbloccano il match, al 22′, il Napoli concludono il primo tempo in modo splendido. in campo si vedono qualità, velocità di pensiero ed esecuzione, gli azzurrini vanno sul 2-0 ma il passivo poteva essere anche più pesante. Nella ripresa il calo di concentrazione è evidente e deve far riflettere, diventa poi devastante quando sullo 0-3 i ragazzi di Carnevale pensavano di aver ormai portato a casa i tre punti. Bisogna crescere sotto il profilo della tenuta della concentrazione e migliorare in fase difensiva, dove sono emersi alcuni errori in tante situazioni di gioco.

Ecco il tabellino del match:

Salernitana: Capasso 7, Lieto 5, Zinno 5,5, Ferrara 7, Galeotafiore 6, Lardo 5,5, Crispino 6 (dal 1′ s.t. Mosca 6,5), Di Meo 5 (dal 1′ s.t. Imperatrice 6, dal 19′ s.t. Giannattasio 6), Vitale 5 (dal 36′ s.t. Capaccio 6,5), Martiniello 6 (dal 1′ s.t. Petillo), Bisogno 5,5 (dal 19′ s.t. Gullo 6,5).

A disp.  Capaccio A, Cerciello, Del Giudice.  All. Di Cesare 5,5

Napoli: Maisto 5,5, Bartiromo 5,5, Pizza 6,5, Illuminato 6, Manzi 5 (dal 40′ s.t. Rea s.v.), Senese 6, Messina 6,5 (dal 28′ s.t. Pirone 6), Pelliccia 6 (dal 28′ s.t. Coglitore 6), Micillo 7, Gaetano 7 (dal 40′ s.t. Serrano s.v.), Palmieri 6 (dal 13′ s.t. Di Dato 5,5)

A disp. D’Andrea, Mambella, Crispo, D’Alessandro. All. Carnevale 6,5

Ammoniti: Manzi (Na) al 15′ s.t.

Marcatori: Micillo (Na) al 22′ p.t., Messina (Na) al 32′ p.t., Gaetano (Na) al 17′ s.t., Ferrara (Sa) al 23′ s.t., Capaccio (Sa) al 43′ s.t.

Note: espulso l’allenatore della Salernitana Di Cesare al 18′ del secondo tempo per proteste

 

Dai nostri inviati al “Volpe” di Salerno Ciro Troise, Gilberto D’Alessio e Antonio Balasco

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google