Under 17, Napoli-Benevento 2-2: le pagelle di IamNaples.it

Gaetano il trascinatore degli azzurrini, preoccupa il black-out sul 2-0 che consente al Benevento di rimontare

L’Under 17 A e B del Napoli non riesce ad uscire da un momento difficile, negli ultimi due mesi gli azzurrini hanno battuto solo l’Avellino, collezionando poi quattro pareggi contro la Roma, il Frosinone, il Benevento e la Ternana e due sconfitte contro il Palermo e il Pescara. A Sant’Antimo quest’oggi gli azzurrini hanno subito la rimonta degli avversari dal 2-0 al 2-2, che ha spento le ambizioni del ritorno alla vittoria tra le mura amiche che manca dal 18 Settembre scorso. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MAISTO 5,5: Al 26′ salva il risultato su Cavaliere, poteva fare di più in occasione della rete del 2-2, quando De Caro lo anticipa di testa.

BARTIROMO 5: E’ spesso fuori posizione, non riesce a coprire l’emorragia sulla fascia destra prodotta dall’atteggiamento di Pelliccia e Messina che certamente non brillano nella disponibilità al rientro in fase difensiva. Soffre l’uno contro uno con Sabatino in varie occasioni, il gol del 2-1 si sviluppa proprio sulla sua corsia.

MANZI 4,5: Fino al 34′ della ripresa la sua prestazione era stata brillante, è apparso abbastanza attento in copertura e preciso negli interventi ma rovina la sua prova con un’ingenuità che potrebbe compromettere ulteriormente la partita. Commette un fallo di frustrazione su Chiacchio che portava palla in una posizione in cui non poteva essere pericoloso e lascia il Napoli in dieci nel finale.

SENESE 6: Il migliore del reparto difensivo. Copre con intelligenza e tempestività gli attacchi degli avversari, riuscendo talvolta anche a coprire le falle degli avversari. Non riesce a far sentire la personalità nel momento difficile in cui gli azzurrini hanno subito la rimonta. Commette qualche eccesso di leggerezza in fase di possesso nella propria trequarti.

PIZZA 5,5: Discreta la sua prova in fase di copertura ma spinge molto poco, quando invece il suo apporto nella fase offensiva può essere molto utile. Nella ripresa accusa anche i crampi.

PELLICCIA 5: E’ disordinato, a livello tattico è spesso fuori posizione, tende costantemente ad accentrarsi e soprattutto a lasciare scoperto la corsia destra in fase di copertura in cui il Benevento va sempre in superiorità numerica, grazie alla vivacità di Sabatino e al supporto di Andriano nel primo tempo e di Bono nella ripresa. In fase offensiva potrebbe essere più concreto, invece, cerca continuamente la giocata di fino.

D’ALESSANDRO 5,5: In fase di possesso è poco incisivo, spreca al 23′ una grande opportunità quando, piuttosto che servire Gaetano rasoterra nel corridoio creatosi, cerca il lancio che termina tra le braccia di Bruno. Nella ripresa stenta anche nella fase d’interdizione, rimedia un’ammonizione evitabile. (Dal 36′ s.t. Crispo s.v.: Carnevale lo schiera nel finale dopo l’espulsione di Manzi, è troppo poco il tempo a sua disposizione per meritare una valutazione)

MICILLO 5,5: Sembra un lontano parente del giocatore ammirato ad inizio stagione. E’ fumoso, anche l’intensità è calata e allo stesso tempo spesso pecca in lucidità nella realizzazione delle giocate.

MESSINA 5: E’ poco incisivo in fase offensiva, fa fatica nel proporsi come punto di riferimento sulla corsia destra. Non riesce ad essere brillante nell’esecuzione della giocata e dovrebbe partecipare di più alla copertura sulla fascia, dove il Benevento va costantemente in superiorità numerica. (Dal 5′ s.t. Energe 6: Serve due assist a Palmieri, sugli sviluppi del secondo arriva la rete del momentaneo 2-o al 15′. Al 33′ su cross di Di Dato fallisce l’occasione del 3-2. Buona la sua prestazione a livello complessivo)

GAETANO 7: Realizza un gol straordinario, è il trascinatore assoluto del Napoli, nella giornata in cui mette a segno la settima rete in dieci gare di campionato. Sul 2-2 al 33′ fallisce una clamorosa occasione per riportare i suoi in vantaggio, quando anticipa tutti e calcia alto sopra la traversa ad un passo dalla porta avversaria.

PALMIERI 6,5: E’ pronto ad attaccare la profondità in più occasioni, mette in difficoltà la difesa del Benevento e al 15′ della ripresa riesce ad andare a segno. Prima del gol, in due occasioni poteva fare di più. Nella prima viene pescato in una posizione di fuorigioco molto dubbia, nella seconda calcia alto sopra la traversa. (Dal 26′ s.t. Di Dato 5,5: Fa fatica ad incidere, ad aprire gli spazi della difesa avversaria. L’unico spunto arriva al 33′ ma prima Energe e poi Gaetano falliscono l’occasione del 3-2)

CARNEVALE 5,5: Non è tutto da buttare, si può ripartire dall’approccio, dal primo quarto d’ora in cui la squadra si è espressa a ritmi molto alti, con intensità e un interessante sviluppo di gioco, ma c’è tanto su cui riflettere. A livello tattico la squadra non ha l’equilibrio e la compattezza dei tempi migliori, tende ad allungarsi, non riesce ad ottenere la partecipazione di tutti ad entrambe le fasi. Ciò che preoccupa di più è, però, l’aspetto psicologico. Sul 2-0 il Napoli era in controllo della partita ma ha pagato un incredibile black-out e non è assolutamente il primo della stagione. Era già avvenuto nella finale del 65° Torneo Shalom contro il Benevento di farsi rimontare dallo 0-2 al 2-2, prima di chiudere poi l’incontro sul 2-4 ed in campionato contro la Salernitana e il Perugia il Napoli ha rischiato di perdere punti consentendo agli avversari di sfiorare la rimonta. Gli azzurrini erano sul 3-0, in entrambe le occasioni hanno messo in discussione il successo chiudendo il match al fischio finale sul 3-2.

Ecco il tabellino del match:

Napoli: Maisto 5,5, Bartiromo 5, Pizza 5,5, D’Alessandro 5,5, Manzi 4,5, Senese 6, Messina 5, Pelliccia 5, Micillo 5,5, Gaetano 7, Palmieri 6,5. In panchina: D’Andrea, Mambella, Calvano, Rea, Crispo, Coglitore, Silano. All. Carnevale 5,5

Benevento: Bruno 6,5, Ruocco 5,5, Rillo 6, Frulio 5,5 (dal 21′ s.t. Bonavolontà 6), Cuccurullo 6,5, De Caro 6,5, Pipolo 5,5 (dal 10′ s.t. Chiacchio 6), Cavaliere 6,5, Pagliuca 5,5, Andriano 5,5 (dal 1′ s.t. Santarpia 7), Sabatino 6,5 (dal 10′ s.t. Bono 6.5, dal 42′ s.t. Seid s.v.). In panchina: Volzone, Iaquinto, Arcella, Corsaro.  All. Landaida 6,5

Marcatori: Gaetano (Na) al 10′, Palmieri (Na) al 15′ s.t., Santarpia (Be) al 28′ s.t., De Caro (Be) al 32′ s.t.

Dai nostri inviati al centro sportivo di Sant’Antimo Ciro Troise e Gilberto D’Alessio

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.