CdS – Dossena: “Abbiamo regalato un tempo al Genoa”

L'esterno sinistro: "Il campionato è ancora lungo, non ci dobbiamo demoralizzare"

Più volte Mazzarri l’ha chiamato vicino alla panchina per suggerirgli cosa fare per insidiare lui Jankovic, come fare per dare un supporto al centrocampo, quali spazi andare ad aggredire in possesso palla. Andrea Dossena, rientrava dopo lo stop con l’Inter in Coppa Italia ed ha cercato di mettere in pratica i suggerimenti dell’allenatore. Vi è riuscito in particolare nel secondo tempo quando il Napoli ha spinto con determinazione e sfiorato il pari nel finale.  Al termine della partita, l’esterno sinistro commenta così: «Abbiamo regalato il primo tempo al Genoa che è stato molto incisivo negli episodi chiave. Loro hanno messo la gara sui binari di un agonismo esasperato e soltanto dopo la mezzora ci hanno creato seri problemi. I due gol sono arrivati per delle casualità. Sul primo, Palacio ha indovinato una traiettoria imprendibile e sul secondo abbiamo forse sbagliato noi qualcosa». Poi la metamorfosi. Il Napoli è sceso in campo nella ripresa con un altro piglio. Si è schierato con una difesa a quattro. Ha cominciato ad attaccare con un certo raziocinio riversandosi nella metà campo avversaria fin dal primo minuto. «Negli spogliatoi ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che non poteva proseguire in quel modo – racconta Dossena – Avremmo dovuto metterci qualcosa in più per cercare di rimontare e penso che ci saremo riusciti». 

EPISODI SFORTUNATI – Già nei primi minuti del secondo tempo, il Napoli avrebbe potuto accorciare le distanze con Hamsik se Frey non si fosse superato con un intervento più d’istinto che per bravura. Prosegue il mancino che spesso ha avuto modo di protestare con l’arbitro per alcuni interventi al limite del cartellino rosso da parte degli avversari: «Di palle gol ne abbiamo create tante e se non siamo riusciti a pareggiare questo è dipeso solo da alcuni episodi». E dalla giornata di grazia del portiere avversario che in pieno recupero ha sventato un bolide di Dzemaili dalla distanza.  Ad ogni modo, la sconfitta non sembra aver demoralizzato più di tanto i calciatori azzurri. Nel finale è stato il Genoa ad arrancare vistosamente sotto i colpi di Lavezzi o Cavani.
DUE NAPOLI? – Resta ad ogni modo evidente come la formazione di Mazzarri sappia aggiudicarsi partite importanti di Champions o di Coppa Italia mentre i campionato non va altrettanto bene: «No, non ci sono due Napoli – puntualizza Dossena – noi ogni volta che scendiamo in campo, ci mettiamo tutto quello che abbiamo, diamo sempre il massimo. Ora la classifica non è certo delle migliori siamo abbastanza lontani dalle prime posizioni ma ci sono ancora tante partite da giocare e la situazione non è compromessa del tutto. A questo punto tocca giocare gara dopo gara e guardare la classifica ad aprile per capire quali sono gli obiettivi raggiungibili».  Intanto la semifinale di Coppa Italia diventa il traguardo più immediato da raggiungere. Eliminare il Siena significherebbe garantirsi un posto per l’Europa League e sarebbe già una piccola conquista. Poi ci sarà il doppio confronto con il Chelsea. Non resta che provare a recuperare le energie mentali per affrontare il Cesena mercoledì e tornare alla vittoria. «Noi non ci perderemo d’animo – conclude Dossena – Anche con il Genoa il Napoli ha dimostrato di non darsi mai per vinto. Pur sotto di tre gol abbiamo tentato in tutti i modi di riportarci sotto e cercare di pareggiare. Ma la prossima volta non bisogna regalare un tempo agli avversari e mettersi a giocare fin dal primo minuto».
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.