RILEGGI IL LIVE – Gran Galà 2012: Pirlo miglior giocatore. Cavani top attaccante, Insigne rivelazione di B

RILEGGI IL LIVE – Gran Galà 2012: Pirlo miglior giocatore. Cavani top attaccante, Insigne rivelazione di B

23:56- Dal Teatro Dal Verme di Milano è tutto. E’ terminato il Gran Galà del Calcio 2012

23:54- Il miglior calciatore del 2012 è Andrea Pirlo

23:51- I finalisti del premio, chiamati da Simona Ventura sono Buffon, Pirlo e Cavani. Solo uno dei tre sarà il migliore in assoluto

23:50- Ecco il gran finale. Verrà premiato il migliore della Top 11

23:40- Maurizio Beretta premia il miglior società del 2012: il premio va alla Juventus. A ritirare il premio il presidente Andrea Agnelli: “Ringraziamento dovuto ai ragazzi che scendono in campo. E’ un vanto il fatto di essere la migliore società. Abbiamo fatto un grandissimo lavoro di trasformazione su questa società”

23:39- Interviene il dg della Juve Marotta che glissa sul mercato: “La squadra è forte e c’è poco da riparare. Per il resto colmeremo qualche pecca dovuta agli infortuni”

23:31- La Top 11 si conclude con l’allenatore, che sarà premiato da Cesare Prandelli. Il premio se lo aggiudica Antonio Conte. Ecco le sue dichiarazioni: “Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato. Voglio ringraziare soprattutto i miei calciatori perchè se sono qui devo ringraziare loro. Speriamo di fare bene. Il campionato è avvicnente e ci sono molte sqaudre forti. Noi cercheremo di fare il nostro per ripeterci. Napoli? Noi abbiamo lo Scudetto della maglia ed p gisuto avere il ruolo di favoriti. Napoli, ma anche Lazio, Inter e Fiorentina sono molto attrezzate. Non possiamo mollare niente. Dietro di noi c’è il Napoli a soli 3 punti e non possiamo permetterci altri passi falsi. Episodi di ieri? Se non vinco non dormo tranquillo. Il pareggio è una mezza sconfitta. Considero gli arbitri italiani tra i migliori al mondo. Ci può stare lo sbaglio, basta farlo nella massima serietà”

23:28- Anche Di Natale e Cavani si esibiscono nel consueto lancio del pallone

23:25- Il terzo attaccante premiato è Totò Di Natale. “Il calcio è la mia passione. Voglio raggiungere i 200 gol in A e i 150 con la maglia dell’Udinese. Ormai sono 10 anni che sono a Udine e voglio fare bene per la città e per la società. Cavani? Sono napoletano, quindi mi fa piacere che faccia bene. Anche con Ronaldo e Messi se la gioca”

23:17- Secondo attaccante premiato: Edinson Cavani. Ecco le sue parole: “Sono molto contento. E’ un motivo d’orgoglio essere premiato. Io con Ibra e Di Natale? Secondo me possiamo anche coesistere. Scudetto? Pensiamo alle prossime partite. Il campionato italiano è molto duro. Lotteremo fino alla fine e speriamo si possa realizzare qualcosa di grande. Napoli? La amo tanto, tantissimo”. Il Matador riceve anche il simpatico saluto da parte del celebre comico napoletano Alessandro Siani

23:13- Ecco i tre attaccanti della Top 11: il primo è Zlatan Ibrahimovic, ora in forza al Psg, a cui è stato consegnato il premio in Francia. “Devo ringraziare il Milan perchè ho fatto bene in Italia. Guardo sempre il calcio italiano. Cavani e Di Natale stanno facendo sempre molto bene

23:11- Per premiare gli attaccanti c’è il presidente della FIGC Giancarlo Abete

23:01- Il premio come miglior arbitro va a Nicola Rizzoli. A premiarlo il presidente dell’Aia Marcello Nicchi che parla delle recenti polemiche arbitrali: “Il metodo dei 5 arbitri deve essere ancora ben assimilato. Fortunatamente abbiamo una classe arbitrale limpida e pulita. Episodi di ieri? Ancora non ce la sentiamo di dire se è un errore o no quello di ieri. Abbiamo coinvolto la Fifa e la Uefa per avere conferme. Questi sono ragazzi eccezionali che hanno bisogno di essere incoraggiati e non maltrattati. E’ bene che ognuno stia nei propri panni. Non è stato un bel weekend, ma noi saremo in campo per far bene e per far sempre meglio. Cerchiamo di aiutarli questi arbitri, così migliorerà anche il servizio. Ricordiamo che le aggressioni verbali in Serie A si trasformano in aggressioni fisiche nei campi di periferia. Interviste agli arbitri? Li faremo parlare non appena qualcuno smetterà di parlare”. Sugli episodi di ieri inteviene anche Rizzoli: “Il campo è diverso dal vedere immagini a rallenty. Tutte le nostre decisioni sono consapevoli. Molti dei nostri fischietti sono giovani e vanno aiutati”

22:54- Arriva al Teatro Dal Verme anche il Ct della Nazionale Cesare Prandelli

22:46- I premi Rivelazione Serie A vanno invece a Stephan El Sharaawy Luis Muriel. Anche per loro firma e calcio sul pallone

22:38- Il primo a parlare è Ciro Immobile: “Sono molto contento di vincere il premio di capocannoniere. Insigne? Cavani è fortunato ad averlo con lui”. Interviene anche il Ct dell’Under 21 Devis Mangia“Immobile e Insigne sono due ottimi giocatori”. Parla infine Lorenzo Insigne“Ho sempre sognato di giocare con la maglia del Napoli. Spero di vincere qualcosa di importante con la maglia azzurra. Giocare con il Napoli per un napoletano è speciale. darò il massimo per questa maglia. Io il nuovo Di Natala? Io sono più seconda punta, mi diverto più a fare assist a Cavani”. A questo punto interviene proprio Cavani“Sono molto contento per lui, spero che faremo molte azioni come quella di oggi”

22:35- Adesso tocca ai giovani che si sono contraddistinti nel campionato di Serie B. I premi Rivelazione Serie B vanno a Lorenzo Insigne, Ciro Immobile e Marco Verratti, premiati dal presidente di Serie B Abodi. A ritirare il premio del giocatore del Psg c’è il suo agente Donato Di Campli

22:33- Il Premio Fedeltà va alla bandiera nerazzurra Javier Zanetti, non presente in quanto impegnato nel match contro il Torino

22: 28- Il terzo centrocampista è Andrea Pirlo, interrotto al momento della premiazione dal simpatico siparietto della Iena Angelo Duro. Successivamente il centrocampista bianconero ha dichiarato”La Juve è stata la scelta migliore. Vogliamo vincere in Italia e provarci anche in Europa”

22:22 – Il secondo centrocampista della Top 11 è il milanista Antonio Nocerino. Queste le sue parole: “Sono contento di essere qui. Stare davanti a gente importante non mi era mai capitato. Scambio con Dzemaili? Non c’è niente di concreto. Io sono concentrato sul Milan. Non penso a cambiare squadra, poi si vedrà”

22:20 – Si continua con la Top 11. Ora tocca ai centrocampisti premiati da Demetrio Albertini: il primo è Claudio Marchisio, purtroppo non presente.

22:12 – E’ il momento dei premi riguardanti i capocannonieri

Il premio come capocannoniere della Serie B va a Ciro Immobile con 28 reti nello scorso torneo

Il premio come capocannoniere nella Serie A Femminile va a Patrizia Panico, attaccante della Torres, per i 500 gol in carriera, premiata dal mister della nazionale femminile Antonio Cabrini, il quale chiama sul palco anche Melania Gabbiadini, sorella di Manolo Gabbiadini, attaccante del Bologna. Tutti e tre fanno un appello affinché il calcio femminile assuma più visibilità

A Giordano Fioretti del Gavorrano va il premio come capocannoniere della Lega Pro

22:07 – I Club Dogo si esibiscono nell’esecuzione del loro celebre brano “PES”

22:00- Intervistato da Simone Ventura sul gossip tra Pippo Inzaghi e Alessia Vantura, il Matador Cavani si smarca abilmente: “Coppia bellissima, auguri e figli maschi”

21:58- Sul palco sale anche Andrea Pirlo, mentre Inzaghi calcia il pallone verso il pubblico

21:47 – Premio alla carriera a Filippo Inzaghi, accolto dall’ovazione del pubblico. Emozionato l’ex attaccante del Milan che dichiara: “E’ sempre bello prendere un premio alla carriera, anche se capisci che si è chiusa una pagine. Non ho nessun rimpianto, ma sono felicissimo di aver intrapreso la carriere da allenatore. Ho lasciato nel momento migliore e non me ne pento. Portare entusiasmo nel settore giovanile del Milan è bello. Cavani? Si merita tutto. Ha continuità ed è uno dei migliori attaccanti, così come Di Natale. Ci sono moltissimi attaccanti forti, tra cui El Shaarawy, un ragazzo serio che conosco bene. Muriel? Seguire Di Natale è il più bel consiglio” Proprio i due attaccanti friulani intervengono. Muriel dichiara: “Di Natale è un grandissimo maestro”, mentre Di Natale fa i complimenti al giovane compagnio di squadra.

– Per il momento la Top 11 è composta da: Buffon; Maggio; T.Silva; Barzagli; Balzaretti

21:42 – Dopo aver ricevuto il premio i difensori si esibiscono nel lancio dei palloni

21:39 – L’ultimo difensore della Top 11, al fianco di T.Silva, è Andrea Barzagli, centrale d’esperienza della Juve. “Non pensavo di essere così protagonista al mio ritorno in Italia. Sono contento della scorsa annata, ma voglio continuare a migliorarmi. Classifica? Il cammino è lungo e difficile”

21:37 – Il terzini destro della Top 11 è invece il napoletano Christian Maggio. Il premio è ritirato da Nicola Lombardi, direttore della comunicazione dell’SSC Napoli. Ecco le parole del dirigente azzurro: “Purtroppo Christian era infortunato e non poteva essere qui”

21:32 – Il secondo difensore della Top 11 è Federico Balzaretti. Ecco le sue parole: “A Roma c’è un progetto serissimo. Sono felicissimo della scelta fatta. Sono contentissimo di questo premio e ringrazio tutti coloro che mi hanno votato”

21:28 – Svelati anche i difensori della Top 11: il primo difensore è T.Silva, nella scorsa stagione in forza al Milan, ma passato in estate ai francesi del Psg. Il difensore brasiliano ha lasciato un videomessaggio: “Il calcio italiano è bellissimo, mi manca. Continuo a guardarlo”

20:19 – Anche l’allenatore della Juve Antonio Conte interviene sul premio dato al suo portiere: “Sono veramente contento di poter lavorare con un professionista serio come Gigi Buffon”

20:14 – Ecco le parole di Buffon“E’ stato bello quello fatto fino a luglio, ma adesso dobbiamo ripeterci. Dobbiamo dimostrare che l’anno scorso non è stata solo una casualità. Il nostro auspicio è confermare la leadership in Italia, ma c’è una grande concorrenza. Napoli e Lazio sono temibili. Poi c’è l’Europa, dove già poter giocare alla pari è una grande conquista”

20:11 – Viene svelato il primo componente della Top 11: è Gigi Buffon

21:05 – Conducono la serata Michele Criscitiello e Alessia Ventura, assieme al celebre coach statunitense Dan Peterson

21:03 – La serata si apre ufficialmente sulle note dell’inno di Mameli cantato da Benedetta Caretta, vincitrice dell’ultima edizione di “Io Canto”

20:55- Al Teatro Dal Verme è finalmente arrivato Edinson Cavani

20:51 – Gli ultimi intervistati sul Red Carpet sono l’attaccante dell’Udinese Muriel e il centrocampista della Roma Federico Balzaretti. Il centravanti friulano ha dichiarato: “Grazie all’Udinese e al Lecce sto facendo bene. Ora devo solo lavorare per migliorare ancora”. Mentre queste sono le parole del centrocampista capitolino: “Capitano i momenti no, dobbiamo pensare a lavorare”

20:49 – Interviene il presidente del Parma Tommaso Ghirardi: “Stiamo facendo un grande campionato. Dispiace per la sconfitta di oggi. Stavamo facendo una grande partita, ma abbiamo preso un gol nel finale dal Napoli. Siamo comunque soddisfatti del lavoro di mister Donadoni. Momento economico del calcio? Bisogna cercare di gestire le società come fossero aziende. Dobbiamo esser bravi a non farci prendere troppo dalla passione”

20:47 – Stephan El Shaarawy interviene ai microfoni dei colleghi di Sportitalia: “Fa piacere essere un esempio per i giovani d’oggi. Sono contento di essere apprezzato per quello che sono. Devo ringraziare la mia famiglia. Se sono arrivato fin qui è anche grazie a loro”

20:42 – Il presidente della Lega Calcio Maurizio Berretta“E’ un momento di festa, ma anche di confronto. Problemi tra i presidenti? Penso che la situazione sia molto più positiva di come viene raccontata. Se guardiamo ai risultati e agli obiettivi ci sono molti più aspetti positivi che problematici. E’ logico che dobbiamo tenere contro degli interessi dei club, ma anche della competitività del massimo campionato”

20:34- Parla l’ex CT della nazionale italiana Azeglio Vicini: “Il calcio cambia come cambia la vita. A volte in meglio a volte no. Alcune partite le seguo ancora dal vivo e mi accorgo che è cambiato molto. Si privilegia il gol rispetto al gioco corale, anche dal punto di vista televisivo. Balotelli? Se un giocatore è bravo va preso. Io non avevo mai visto un 17enne come lui. Ma sono passati anni e purtroppo non è ancora completamente esploso” 

20:32 – Anche l’ex allenatore di Siena e Palermo Giuseppe Sannino interviene ai microfoni di Sportitalia: “L’importante è continuare a credere nel lavoro, in quello che si fa. Conte che allenava in tribuna? Dalla panchina si vede male. Alcune squadre hanno già un aiuto dall’alto. In questo senso stiamo evolvendo verso i metodi del football americano, con allenamenti specifici e staff allargati”

20:30- Sull’argomento procuratori interviene l’avvocato Pasqualin: “Sono lieto di aver individuato le qualità di Criscito e Giovinco, ma anche Abate e Antonini. Il loro futuro? Se D’Amico va in giro per il mondo non è per vendere loro”

20:27- Sul red carpet interviene l’attaccante del Genoa Ciro Immobile“Pareggiare sul campo della prima in classifica è molto importante. Mio futuro? Dobbiamo tenere i piedi piantati per terra. Il Genoa è una società prestigiosa e voglio dare il massimo per salvare questa società”

20.23- Interviene l’ex attaccante del Milan Pippo Inzaghi: “Sono felice del pericoso che sto intraprendendo. Allenare i ragazzi è una bella cosa, e sono orgoglioso di farlo nel Milan. Sono felice e spero di continuare così. Rimpianti in carriera? Nessuno, mi sono ritagliato grandi momenti e sono felice di aver lasciato tutto nel momento giusto. Volevo lasciare un bel ricordo a grandi livelli”

20:15- Andrea Agnelli, presidente della Juventus, è intervenuto nel corso del Gran galà del calcio: “Se le reazioni del post Juve-Genoa sono state eccessive? Personalmente credo che le reazioni siano state leggittimate da ciò che è accaduto in campo. Logicamente a mente fredda e con serenità prenderemo atto di ciò che è successo e ragioneremo sul da farsi. Sappiamo che solo a fine maggio capiremo chi sarà stato il più forte. Stadio di proprietà?Negli ultimi anni sono stati fatti grandi investimenti. Oltre lo Juventus Stadium vorrei ricordare il J College, una struttura in grado di unire lo sport e lo studio, dove la maggior parte dei giovani sportivi hanno non poche difficoltà. Per non parlare del museo all’interno dello stadio, che ripercorre la storia di un club importante come quello bianconero. Ovviamente siamo orgogliosi del lavoro fin qui svolto. Juve club d’elitè? Credo che la Juve nn abbia nulla da invidiare a nessuno. Tra sponzorizzazioni, diritti tv e stadio abbiamo tutte le carte in regola per considerarci un progetto vincente sotto tutti i punti di vista. Ovviamente non ci sono dubbi che dal punto di vista commerciale i migliori sono i tedeschi, mentre gli inglesi hanno stadi all’avanguardia. Sogno di mercato? L’importante è vincere come squadra. L’unico sogno è quello di arrivare davanti a tutti”.

20.00- Cominciano ad arrivare i primi invitati

Benvenuti alla diretta testuale del Gran Galà del Calcio 2012, premiazione organizzata dall’Aic. In questa sede verranno assegnati vari premi, tra cui quello di miglior bomber e miglior giovane, oltre alla famosa Top 11 del campionato italiano. Alla premiazione saranno presenti anche tre azzurri: Edinson Cavani, Lorenzo Insigne e Christian Maggio.

Dal nostro inviato al Teatro Dal Verme di Milano Ciro Troise


Iscritto alla Facoltà di Scienze della Comunicazione, presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, collabora con Iamnaples.it dal 2011. In particolare cura la rubrica settimanale “I Temi dela Serie A” e il format inedito di Iamnaples .it “Scugnizzeria in the World”. Durante le sessioni di calciomercato inoltre si occupa di fare un panoramica sul mercato della Serie A e Serie B con la rubrica “I Temi del Mercato”.

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google