prescrizione

Moggi: “Credo che Sarri non si muova da Napoli, non conviene a nessuno. Dybala non è un fenomeno”

L'ex dirigente commenta cosi la lotta scudetto

Intervenuto ai microfoni di Tmw ha parlato così l’ex dirigente Luciano Moggi. Ecco le sue parole in merito a Juventus, Napoli e la lotta scudetto:

“La Juve deve pensare a vincere campionato e Coppa Italia, tanto in Champions League non aveva chance neanche all’inizio. La Juve a centrocampo era inferiore al Real Madrid, se in difesa ci fosse stato uno più giovane probabilmente quella rovesciata Cristiano Ronaldo non l’avrebbe neanche fatta. Centrocampo nettamente inferiore, in attacco il Real è come il Barça come con Messi. La squadra di Allegri comunque non deve mai darsi per persa prima di giocare”.

E la Roma, contro il Barcellona?
“Lasciamo stare, l’esito non va neanche considerato. Se non ha chance la Juve, figuriamoci la Roma”.

Deluso dall’impatto di Dybala in campo europeo?
“È un buon giocatore, mica è un fenomeno. I campioni sono altri. Dybala è un ottimo giocatore, potrà anche migliorare. Ma non si può considerare un grandísimo”.

Lo cederebbe in estate?
“No. Perché nel campionato italiano è un punto di forza. Dybala comunque è importante anche in campo europeo, ma non è Messi e ne Ronaldo”.

Buffon smette o continua? La sua sensazione?
“Ha una mente e un cervello da fuoriclasse. È cosciente delle proprie forze. Potrebbe fare ottime cose per un altro anno. Però deciderà lui”.

Potrebbe cambiare qualcosa a Napoli. Sarri piace al Monaco.
“Al momento non ha vinto niente. Se perde il campionato ha zero titoli, qualcosa dovrà pur cambiare. Giuntoli ha fatto il suo dovere e Sarri anche. Ritengo sia difficile che Sarri si muova: è preferibile che resti a Napoli. Se la richiesta è del Monaco può restare in azzurro”.

Nazionale: a chi la panchina?
“Tutti dicono Mancini. È uno valido. Ci sta. Prendere lui significherebbe dare un allenatore di immagine alla Nazionale. E poi è un tecnico preparato. Si è parlato anche di Capello, ma vuole smettere di allenare. È uno cosciente delle sue forze, capisce quando arriva il momento di attaccare le scarpette al chiodo. Ha deciso di smettere”.

 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.