Archivi per la Categoria: Rubrica del Lunedi

Editoriale a cura del direttore di iamnaples.it: un approfondimento settimanale della giornata di campionato passata: analisi tattiche,società, settore giovanile e il calciomercato sono i vari temi trattati.

Archivi per la Categoria: Rubrica del Lunedi

Editoriale a cura del direttore di iamnaples.it: un approfondimento settimanale della giornata di campionato passata: analisi tattiche,società, settore giovanile e il calciomercato sono i vari temi trattati.

La restaurazione non “gira” ancora, il Napoli è in crisi totale ma ritrova il suo pubblico

La restaurazione non “gira” ancora, il Napoli è in crisi totale ma ritrova il suo pubblico

Il Napoli è in crisi totale, lo sfogo di Gattuso nel post-partita contro la Fiorentina traccia un quadro molto complesso, dove l’allenatore sembra rendersi conto che la strada concordata con la società per uscire dai problemi che avevano portato all’esonero di Ancelotti sta incontrando profonde difficoltà. Il Napoli ha scelto una strada molto ambiziosa per ripartire: la restaurazione, il passaggio al 4-3-3, la costruzione di una squadra che giochi di nuovo di reparto attaccando sulle catene laterali, si riappropri dell’idea di dominare il campo attraverso il palleggio. Una filosofia che, per essere efficace, ha bisogno di un cambio radicale di preparazione atletica in corso d’opera a ridosso di un momento come questo in cui si gioca ogni tre giorni quasi sempre. “Sono a conoscenza dei dati fisici, quando giochiamo due volte a settimana subentra la stanchezza”, diceva Gattuso dopo la vittoria contro il Perugia. Il Napoli fa fatica a far funzionare in sintonia nei tempi giusti la gamba e le idee da applicare, lo dimostra la scarsa occupazione dell’area di rigore. Milik è un centravanti da 4-3-3, è cresciuto nel laboratorio Ajax, è molto abile ad uscire dalla linea, a giocare in armonia con i compagni ma c’è bisogno che sia gli interni di centrocampo che gli esterni d’attacco s’inseriscano negli spazi da lui creati. Il Napoli contro la Fiorentina ha espresso la peggior gara dell’era Gattuso perché la linea difensiva schierata soffriva i cambi di gioco sul lato in cui Chiesa affrontava Luperto, in fase offensiva c’era poca brillantezza e dopo la rete dello 0-2 la squadra è crollata psicologicamente. Alle insidie su cui sta scivolando la restaurazione c’è poi da aggiungere il quadro ambientale di uno spogliatoio che dai tempi dell’ammutinamento ha messo in mostra delle pessime relazioni con la società. Il modello di gestione del club ha sempre avuto dei limiti che sono stati nascosti dalle scelte giuste su allenatori e giocatori che avevano la fame di dimostrare le proprie qualità. Quando il Napoli ha tentato d’alzare l’asticella aumentando il monte ingaggi, trattenendo i giocatori migliori nonostante offerte molto importanti e acquistando anche qualche giocatore già affermato come Manolas, sono venute fuori le crepe d’organizzazione societaria e di rapporti tra il presidente e i giocatori.

I corpi intermedi hanno retto l’ordine costituito fino a quando la disparità di vedute tra De Laurentiis e Ancelotti non diventasse profonda come hanno dimostrato i giorni a cavallo di Napoli-Salisburgo. I numeri sono evidenti: il Napoli dopo l’ammutinamento in campionato ha portato a casa solo sei punti in nove partite con tre pareggi, cinque sconfitte e una sola vittoria.

Il Napoli non deve abbandonare le sue idee ma ridurre la portata ambiziosa della restaurazione: ridurre i carichi di lavoro, costruire una squadra più omogenea e incline alle caratteristiche dei giocatori inserendo Demme e Lobotka, poi il recupero degli infortunati può essere di grande aiuto.

Nel frattempo il Napoli ritrova il suo pubblico, il San Paolo tornerà da domani con il rientro dei gruppi organizzati ad essere un luogo caloroso, dove c’è il sostegno, il tifo, la tensione positiva, non la sensazione d’abbandono nel silenzio che consegna la scena ai tifosi avversari. Il San Paolo non è più un cimitero di passione, tutto ciò al Napoli può dare tanto.

Ciro Troise

Oltre il buio della sconfitta la luce c’è ma bisogna ritrovare la forza di coglierla

Oltre il buio della sconfitta la luce c’è ma bisogna ritrovare la forza di coglierla

Il Napoli a Roma contro la Lazio ha subito la terza sconfitta in quattro gare dell’era Gattuso, dopo l’ammutinamento del 5 novembre scorso, ha collezionato sei punti nelle ultime otto partite ed estendendo anche il periodo in esame i punti diventano otto in undici gare di campionato. Sotto il profilo dei risultati, è una situazione… Continue Reading

Il Napoli e la crisi dai tre volti: dalla questione ambientale a quella tattica

Il Napoli e la crisi dai tre volti: dalla questione ambientale a quella tattica

Qualche mese fa la definimmo “crisi di progetto”, il Napoli non sta vivendo delle difficoltà passeggere ma un tonfo visto che la caduta è arrivata nella stagione in cui si è alzata l’asticella, quando il monte ingaggi per la prima volta ha superato quota 100 milioni. La priorità assoluta è la questione ambientale, le tre… Continue Reading

Napoli non può retrocedere, la missione della Primavera azzurra nel 2020

Napoli non può retrocedere, la missione della Primavera azzurra nel 2020

“Maledetta primavera”, cantava Loretta Goggi, un’esclamazione che per altri motivi è frequente anche in casa Napoli. Gli azzurrini sono ultimi in classifica, se finisse oggi il campionato retrocederebbero in compagnia del Chievo in Primavera 2. Un epilogo da evitare assolutamente, oltre l’onta della retrocessione tale risultato rappresenterebbe un ulteriore freno alla crescita del settore giovanile… Continue Reading

I cinque spunti di Sassuolo-Napoli, che sia la notte della svolta

I cinque spunti di Sassuolo-Napoli, che sia la notte della svolta

Sta finendo un anno orribile per il Napoli che nell’escalation negativa iniziata il 26 dicembre con la sconfitta di Milano contro l’Inter ha smarrito se stesso. In questa stagione gli azzurri hanno già avuto due volte la sensazione di aver dato una svolta al proprio cammino: il trionfo di Salisburgo e il pareggio contro il… Continue Reading

Il Napoli è sotto shock, la “luce” è nell’analisi onesta di Gattuso

Il Napoli è sotto shock, la “luce” è nell’analisi onesta di Gattuso

La situazione del Napoli è buia, la classifica esprime un momento drammatico sotto il profilo sportivo. Gli azzurri sono ottavi in compagnia di Torino e Milan, due squadre che in modi diversi hanno attraversato dei momenti di crisi, la zona retrocessione oggi è più vicina di quella Champions. Il Brescia terzultimo è distante otto punti… Continue Reading

Il Genk è lo spartiacque del futuro tra Ibra, Ancelotti e Gattuso

Il Genk è lo spartiacque del futuro tra Ibra, Ancelotti e Gattuso

Il Napoli dopo Anfield, con le deludenti prestazioni contro Bologna e Udinese, ha perso il secondo appuntamento con un possibile sliding doors per cambiare la propria stagione. Era già accaduto dopo l’emozionante trionfo di Salisburgo, i pareggi di Inter e Juventus contro Parma e Lecce aveva reso la partita contro la Spal uno snodo fallito… Continue Reading

Ancelotti e Adl, quanto tempo deve durare ancora l’agonia?

Ancelotti e Adl, quanto tempo deve durare ancora l’agonia?

Il “rumoroso silenzio” del San Paolo senza le curve, svuotate di passione dall’applicazione ortodossa del regolamento d’uso dello stadio, è lo scenario perfetto per la sconfitta del Napoli contro il Bologna. Uno “scheletro di folla”, l’avrebbe definito Galeano, un luogo senza empatia che vive d’applausi e cori sporadici che sembrano andare in sintonia con una… Continue Reading

De Laurentiis rientra in Italia: qual è il suo programma? La stagione interessa ancora?

De Laurentiis rientra in Italia: qual è il suo programma? La stagione interessa ancora?

Neanche il più pessimista tra i tifosi azzurri avrebbe potuto immaginare che la vigilia di Liverpool-Napoli al 26 novembre fosse così grigia, spenta. Il Napoli è a quindici punti dalla vetta della classifica, a cinque lunghezze dalla zona Champions, i pensieri inevitabilmente vanno alle frasi dell’estate: “Il secondo posto non basta più”, “Ho bisogno di… Continue Reading

Primavera ultima, la società sceglie la via della “carota”

Primavera ultima, la società sceglie la via della “carota”

“Se Atene piange, Sparta non ride”, recita un vecchio proverbio. Abbiamo definito il momento attuale del Napoli una “crisi di progetto” e, infatti, non c’è solo la prima squadra a soffrire ma anche la Primavera ultima in classifica in compagnia dell’Empoli, che ha una partita in meno, rappresenta una storia su cui riflettere. La società… Continue Reading

La nostra testata giornalistica

IamNaples è la testata di riferimento per tutte le notizie sullo sport campano, basket, pallanuoto, calciomercato del Calcio Napoli e settore giovanile del calcio napoli con esclusive e dirette del Calcio Napoli.



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google