Archivi per la Categoria: Le nostre Rubriche – IamNaples

Rubriche – Tutti i nostri articoli e approfondimenti settimanali.

Manolas, la svolta storica della coppia De Laurentiis-Ancelotti

Manolas, la svolta storica della coppia De Laurentiis-Ancelotti

Il 30 giugno 2019 è una data storica per il Napoli. Nei percorsi ci sono delle date spartiacque che certificano il cammino compiuto, i risultati raggiunti. Il Napoli paga la clausola di Manolas, strappa, con un’operazione brillante che include anche Diawara, il pezzo pregiato di una squadra che negli ultimi cinque anni ha provato a contendere al club di De Laurentiis il ruolo di avversaria della Juventus. Qualche volta la Roma ci è anche riuscita, nell’era Garcia per esempio o nel secondo anno di Sarri, quando arrivò al secondo posto con un punto di vantaggio sul Napoli. A distanza di un anno nel segno delle clausole, nella stessa serata in cui la Roma annuncia la cessione di Manolas, Fabian Ruiz vince l’Europeo Under 21, mettendo un sigillo sul suo valore noto anche al Real Madrid, la big di Spagna per eccellenza che ha avuto contatti con i suoi procuratori nelle ultime settimane. Il Napoli finora sul mercato italiano aveva solo “subito” il peso delle clausole, basta ricordarsi la storica operazione Higuain con la Juventus. Marotta tre anni fa provò ad inserire Rugani, Zaza e altre contropartite nella trattativa ma il Napoli pretese solo denaro, il pagamento totale della clausola rescissoria. Fu comunque una lezione, il Napoli, infatti, da quel momento ha reso questi accordi validi solo per l’estero. La Roma non ha potuto dire di no al Napoli, ha dovuto scegliere tra i giocatori in uscita dalla rosa di Ancelotti, ha voluto Diawara sul taccuino di Fonseca dai tempi di Napoli-Shakhtar Donetsk di Champions League e, per ottemperare agli impegni del fair play finanziario, ha trovato l’accordo con il Napoli.
La trattativa Manolas è iniziata e finita a Montecarlo. Il 13 giugno il primo incontro ad ampio raggio: sul piatto le questioni LozanoInsigne e poi un’esigenza che diventava concreta in quei giorni. La partenza di Albiol verso la Spagna diventava concreta con l’offerta del Villarreal e così’ l’idea Manolas si trasformò in una pista concreta. Sembrava complicata perché la Juventus aveva la priorità ma poi Paratici ha battuto la concorrenza per De Ligt e abbandonato Manolas. Il Napoli così si è fiondato sulla “preda” approfittando dell’esigenza della Roma per gli impegni del fair play finanziario e così ha preso corpo la trattativa. Diawara va alla Roma per 21 milioni sottoscrivendo un ingaggio che oscilla intorno ai 2 milioni. Giuntoli è tornato sul “luogo del delitto” a Montecarlo per sbloccare la trattativa Manolas con Raiola, è stata decisiva anche la presenza del difensore greco che ha raggiunto Montecarlo da Naxos con un aereo privato. Ci sono stati anche degli attriti, delle clausole della complessa macchina contrattuale del Napoli su cui si è discusso ma poi si è trovata l’intesa definitiva per l’interesse di tutti. La Roma incassa 34 milioni per il difensore greco, 2 andranno al calciatore che porta a casa un ingaggio di 4 milioni a stagione bonus inclusi. Si sblocca anche definitivamente la questione Albiol, in settimana sarà ufficiale il suo passaggio al Villarreal che paga una clausola di 4 milioni che con il raggiungimento di alcuni bonus può arrivare a quota 6. L’espressione scolastica “base per altezza” ha dominato la nostra infanzia nello studio della geometria, può essere una metafora perfetta nel raccontare l’esperienza storica del Napoli di De Laurentiis. La base è la solidità economica, la politica societaria che ha consentito al Napoli d’accumulare valore, poter programmare l’utilizzo delle proprie risorse e in questo caso “attaccare” la Roma, l’altezza è lo spessore di Ancelotti, la sua capacità di abbattere dei muri sul mercato come le storiche difficoltà tra De Laurentiis e Raiola, l’alleato più prezioso in questa trattativa, la coppia con Koulibaly che ha intrigato Manolas.

Ciro Troise

La green card di Ancelotti: non solo acquisti ma anche la permanenza dei big?

La green card di Ancelotti: non solo acquisti ma anche la permanenza dei big?

Ancelotti e De Laurentiis sono stati protagonisti l’anno scorso a Dimaro con le carte, il gioco a cui si sono sfidati è stato il tressette. Restando in tema, l’estate in corso sembra più quella del poker, Ancelotti, dopo un’annata di transizione, ha portato la green card che consente al Napoli di sedersi a tavoli di… Continue Reading

Sarri-Juve, tra il valore del “bel gioco” e l’ipocrita professionalità

Sarri-Juve, tra il valore del “bel gioco” e l’ipocrita professionalità

Una domenica di metà giugno, piena estate e caldo torrido si è infiammata con l’annuncio ufficiale della Juventus: “Welcome Sarri”. Nel mondo in cui il tam-tam impazzito, le voci gonfiate mettono sotto attacco la credibilità del giornalismo, l’ufficialità ha avuto un peso: liberare tutti da ogni dubbio su una notizia che ormai era già vecchia… Continue Reading

Settore giovanile Napoli, la chiesa è tornata al centro del villaggio

Settore giovanile Napoli, la chiesa è tornata al centro del villaggio

Prendiamo in prestito una frase di Rudi Garcia che ha fatto storia soprattutto nell’ambiente romanista: “Abbiamo rimesso la chiesa al centro del villaggio”. Si potrebbe affermare lo stesso concetto sul settore giovanile del Napoli che con il lavoro è riuscito a riconquistare un ruolo nella mappa dei talenti della Campania. C’è da prendere atto che… Continue Reading

Che sia il mercato di Ancelotti, serve il suo marchio

Che sia il mercato di Ancelotti, serve il suo marchio

Ancelotti ha accettato il progetto Napoli, calandosi anche nell’annata di transizione, d’”atterraggio” dal sarrismo anche se più volte smentita nelle interviste, per incidere, mettere il suo marchio su quest’avventura. Contano i fatti: la cessione di Hamsik a febbraio e la gestione del caso Allan hanno dimostrato che si trattava di una stagione particolare. Non tutto… Continue Reading

Ancelotti traccia la strada e cerca la sintesi con De Laurentiis

Ancelotti traccia la strada e cerca la sintesi con De Laurentiis

Rilanciare l’entusiasmo dopo il doloroso addio di Sarri e costruire l’exit strategy del sarrismo erano le missioni di Ancelotti un anno fa, quando è arrivato al Napoli. Si spiegano così certi slanci sulla scia del “non siamo venuti qui a pettinare le bambole” compiuti nella convinzione che “bastava una regolatina al gigler” per consentire al… Continue Reading

Ancelotti e il Napoli “work in progress”: contro l’Inter un’idea di quello che sarà

Ancelotti e il Napoli “work in progress”: contro l’Inter un’idea di quello che sarà

“Voglio una squadra che sappia avere più identità”, il 18 settembre scorso Ancelotti a Belgrado rivelò il manifesto del suo Napoli, nella trasformazione dal gioco codificato in entrambe le fasi che aveva caratterizzato l’era Sarri. La capacità di essere camaleontici ha attraversato a tratti il Napoli che per esempio nella sua avventura più esaltante in… Continue Reading

Allan alla Mascherano e il 4-2-3-1 gli appunti per il futuro da Ferrara

Allan alla Mascherano e il 4-2-3-1 gli appunti per il futuro da Ferrara

Tornare a vincere per concludere il campionato intorno alla quota 80 e lavorare per il futuro, così il Napoli ha approcciato agli ultimi impegni e i tre successi consecutivi contro il Frosinone, il Cagliari e la Spal rivelano che gli azzurri stanno rispettando l’impegno di concludere in bellezza l’annata. Il Napoli non aveva mai vinto… Continue Reading

Altro che top players, il vero acquisto da fare si chiama empatia

Altro che top players, il vero acquisto da fare si chiama empatia

A livello stagionale il Napoli ha realizzato sette gol in meno e subito sei in più ma, oltre l’aspetto tecnico, il rendimento, la missione più importante in vista della prossima stagione è creare l’empatia tra il pubblico e la squadra, sviluppare il senso d’appartenenza, far sentire i tifosi la responsabilità di essere sostenitori e non… Continue Reading

Scugnizzeria in the World – Decimo gol di Tutino su assist di Palmiero

Scugnizzeria in the World – Decimo gol di Tutino su assist di Palmiero

Il 1 Maggio del pallone è dedicato alla serie B, in campo parecchi ragazzi di proprietà del Napoli, completano il quadro la Viterbese di Zerbin e Schaeper e il Monaco di Vinicius Morais. Ecco il quadro di giornata: CATANZARO-VITERBESE 2-0 (Zerbin e Schaeper) E’ finita 2-0 la partita tra Catanzaro e Viterbese. Una rete per… Continue Reading

La nostra testata giornalistica

IamNaples è la testata di riferimento per tutte le notizie sullo sport campano, basket, pallanuoto, calciomercato del Calcio Napoli e settore giovanile del calcio napoli con esclusive e dirette del Calcio Napoli.



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google