Scugnizzeria in the World – Contini decisivo al Pontedera, Tutino titolare nel successo del Cosenza

Scugnizzeria in the World – Contini decisivo al Pontedera, Tutino titolare nel successo del Cosenza

L’anno volge al termine, facciamo il punto sull’ultima giornata del 2017 di tutti i giocatori del Napoli in prestito altrove dalla serie A alla Lega Pro. Spiccano in questo lungo fine-settimana le parate di Contini in Pontedera-Lucchese e l’impiego dal primo minuto di Gennaro Tutino nella quarta vittoria consecutiva del Cosenza. Ecco il report:

BENEVENTO-CHIEVO (Inglese)

Terza sconfitta consecutiva per il Chievo Verona che al 55′ ha dovuto rinunciare a Inglese, sostituito da Stepinski. L’attaccante promesso sposo del Napoli ha rimediato un trauma contusivo al ginocchio destro, le sue condizioni saranno valutate alla ripresa degli allenamenti il 1 Gennaio a Veronello. Sfortunato anche Ciciretti, prossimo alla firma di un contratto quadriennale con il Napoli, a cui si legherà dalla prossima estate. L’esterno d’attacco classe ’93 ha accusato un affaticamento muscolare durante il riscaldamento, al suo posto ha esordito Brignola dal primo minuto.

SAMPDORIA-SPAL (Grassi)

Semplici lo schiera dal primo minuto in Sampdoria-Spal nel suo centrocampo. Grassi viene sostituito al 72′ da Mora, la sua prova è buona come tutta la squadra che cade solo nel finale anche a causa di un rigore generoso concesso ai blucerchiati.

PARMA-SPEZIA (Roberto Insigne)

L’anticipo dell’ultima giornata d’andata, e ultima del 2017, di Serie B fra Parma e Spezia finisce a reti inviolate con le due squadre che si spartiscono la posta in palio. Prima frazione equilibrata con lo Spezia che si fa preferire pur senza creare veri pericoli alla porta avversaria e che si chiude con l’espulsione di Lucarelli per un tocco di mano in area avversaria. Nella ripresa gli ospiti spingono di più, ma è il Parma a sfiorare il vantaggio poco prima dell’ora di gioco con Scozzarella prima e Baraye poi. Nel finale Granoche sfiora la rete con un colpo di tacco che non sorprende però Frattali.

90′ per Roberto Insigne, schierato titolare da Roberto D’Aversa nel suo 4-3-3. Con l’espulsione di capitan Lucarelli nel primo tempo, il talento di proprietà del Napoli è costretto ad una gara di gran sacrificio, arretrando il suo raggio d’azione diventando di fatto esterno destro di centrocampo nel 4-4-1 con cui il tecnico dei ducali ridisegna i suoi.

CARPI-BARI (Anastasio, Prezioso e Romano)

Solo panchina per Romano e Prezioso nel Carpi, mentre Anastasio non era nemmeno tra i convocati perchè ormai prossimo al passaggio al Cesena. Così i tre azzurrini hanno dovuto assistere da lontano al pari della loro squadra nel match contro i diretti rivali per la promozione del Bari. Un punto che scontenta entrambe, il Carpi resta ancora fuori dalla zona play-off, mentre il Bari perde la scia del Palermo capolista. Prezioso è rientrato dall’infortunio al crociato rimediato a luglio, attende di poter tornare in campo

PERUGIA-EMPOLI (Luperto)

Vince in trasferta l’Empoli di Luperto. Il difensore in prestito dal Napoli, ha però dovuto assistere dalla panchina al successo dei suoi contro il Perugia. Caputo e Donnarumma fanno tutto loro per i toscani, riuscendo a rendere inoffensiva la doppietta del collega di reparto Di Carmine. Un risultato che consente all’Empoli di rimanere nelle zone alte della classifica, mentre il Perugia continua nel limbo di metà classifica. Dall’arrivo di Andreazzoli il difensore classe ’96 di proprietà del Napoli non ha trovato spazio.

PRO VERCELLI-CITTADELLA (Bifulco)

Entra dalla panchina al 36′ al posto di Altobelli, ma Bifulco non incide come sperava, rimedia anche un’ammonizione ed è costretto ad assistere alla sconfitta dei suoi per mano del Cittadella. Una partita che si era subito messa in salita per la Pro Vercelli, con il gol di Chiaretti dopo pochi minuti. Nella ripresa arriva il raddoppio di Iori prima del gol della bandiera di Polidori all’85’.

CUNEO-PIACENZA (D’Ignazio)

Il Cuneo di D’Ignazio trova tre punti importanti contro il Piacenza. I padroni di casa accorciano in classifica proprio sui biancorossi, salendo a 20 punti, a -3 dal Piacenza. Decisiva la rete di Dell’Agnello al 53′ che aveva deciso anche il match dell’andata. Per il Cuneo una vittoria importante vista la lunga lista d’assenti, oltre D’Ignazio infatti per questa gara erano out anche Bertoldi, Quitadamo, Aperi e Mobilio.

SAMBENEDETTESE-FERMANA (Acunzo)

Arriva un successo netto per la Sambenedettese che si impone per 3 in a 0 in casa sulla Fermana del napoletano Acunzo che resta in panchina per tutto il match. Decisivi Miracoli, con il goal al quarto minuto, e la doppietta nella ripresa di Di Pasquale che chiude definitivamente il match.

PAGANESE-COSENZA (Tutino, Palmiero, Liguori e Negro)

Il match tra Paganese Cosenza valevole per la ventunesima giornata di Serie C (girone C) è terminato con la vittoria esterna dei calabresi, che hanno sbloccato la gara già al 9′ con Bruccini per poi chiudere la gara al 68′ con D’Orazio. Nel Cosenza, Luca Palmiero e Gennaro Tutino, calciatori di proprietà del Napoli, scendono in campo dal 1′ (con Palmiero che rimedia un’ammonizione e viene sostituito all’88’ da Trovato), mentre l’altro azzurro in squadra, Luigi Liguori, resta in panchina. Anche Antonio Negro, attaccante di proprietà del Napoli e attualmente in prestito alla Paganese, non viene mandato in campo da mister Matrecano.

MATERA-SICULA LEONZIO (Granata)

Assiste dalla panchina alla sconfitta della Sicula Leonzio sul campo del Matera il difensore classe ’97 Antonio Granata di proprietà del Napoli. L’ex capitano della Primavera azzurra conclude così il 2017 senza aver debuttato in Lega Pro.

PONTEDERA-LUCCHESE (Contini)

Il Pontedera conquista tre punti importanti per la salvezza nel derby toscano contro la Lucchese, agguantata proprio grazie a questo successo per 3-2. Il portiere di proprietà del Napoli Nikita Contini ha difeso bene i pali della sua formazione nell’ultima gara del 2017, risultando decisivo soprattutto nel secondo tempo, quando la Lucchese ha provato ad accorciare le distanze per realizzare la rimonta. I rossoneri ci sono riusciti solo all’86’ con Aufiero proprio grazie agli interventi dell’estremo difensore napoletano.

 

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google