Bologna-Avellino 2-3: la vittoria non basta ai lupi, termina il sogno serie A

Hanno provato a compiere l’impresa gli uomini di Rastelli che, però, non  sono riusciti a superare l’ostacolo Bologna.  La semifinale di ritorno dei play off disputata oggi infatti, ha decretato che sarà la squadra bolognese a giocarsi la qualificazione in serie A, nonostante la vittoria dell’Avellino al dall’Allara. Il match era iniziato bene per gli irpini che al 7’ sono andati subito in vantaggio grazie al gol di Trotta che aveva fatto ben sperare. Gli uomini di casa però non si sono scoraggiati, e dopo qualche istante di confusione, hanno ripreso ad attaccare i lupi che, al 19’,  hanno subito il gol del pareggio segnato da Acquafresca. Partita, dunque, tutta in salita per gli uomini di Rastelli, penalizzati anche dal match perso all’andata proprio in casa.  Ma l’Avellino non aveva intenzione di arrendersi e per questo ha continuato ad attaccare senza sosta i padroni di casa, passando nuovamente in vantaggio al 45’ con il solito Trotta che, in area, si è girato e ha messo la palla in rete.

Il Bologna, però, aveva ancora tanto da dare in questa partita che valeva una stagione, e per questo, dopo l’intervallo, è tornato in campo più determinato a raggiungere l’obiettivo prefissato.  Al 51’, dopo aver  iniziato il secondo tempo con il piede sull’acceleratore,  è riuscito a riagguantare l’Avellino grazie al gol di Cacia, che ha sfruttato un errore di Frattali. Tutto da rifare quindi per la squadra campana che però aveva ancora un’altra freccia al suo arco: sul finale del match Konè è riuscito a siglare il terzo gol che ha definitivamente chiuso la partita, decretando la vittoria degli irpini. Vittoria che però non è bastata per superare il Bologna e continuare la propria corsa verso i play off: il piazzamento migliore della squadra rossoblu in classifica infatti, e il gol di Sansone all’andata,  hanno fatto sì che fosse il Bologna a  sperare ancora nella serie A, mandando a casa l’Avellino dopo una partita giocata prima con il cuore e poi con i piedi. Le due squadre si sono date battaglia fino alla fine, provando a sfruttare ogni occasione e mettendo in campo le proprie qualità. L’Avellino di Rastelli ha onorato la sua stagione, e anche se ora l’eliminazione fa male, sicuramente potrà essere da stimolo per il prossimo anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Anna Biglietti

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.