Cerca
Close this search box.

Il Bologna nelle mani di Consorte

Il Bologna è nelle mani di Giovanni Consorte, ex presidente e amministratore delegato di Unipol, oggi a capo di una merchant bank, Intermedia, che ha 180 soci e la cui sede è in via della Zecca, in pieno centro. Il Bologna è in vendita e gli attuali proprietari del club, Sergio Porcedda con l’80% delle quote e Renzo Menarini col restante 20%, proprio a Consorte si sono oggi affidati nella speranza che trovi acquirenti per salvare il glorioso club rossoblù ed evitare il fallimento. Non è un caso che Porcedda, accompagnato da Marras, e Menarini, siano stati da Consorte fra la tarda mattinata e il primo pomeriggio. Il mandato è duplice: bisogna effettuare subito una “due diligence”, ossia un’accurata analisi dei libri contabili del club per verificarne le condizioni. Nel caso in cui trovasse una situazione debitoria preoccupante, Intermedia farebbe un passo indietro. Se invece i conti saranno a posto, inizierà la ricerca di finanziamenti e nuovi soci. Uno di questi dovrebbe essere Alfredo Cazzola, presidente dall’ottobre del 2005 all’agosto del 2008. Ma se entrerà nel Bfc, l’ex proprietario della Virtus e del Motor Show non sarà solo.

La Redazione
C.T.
Fonte: repubblica.it

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.