Cerca
Close this search box.

Procura Figc, chiesta prova tv per Eto’o: rischia tre giornate

«C’è stato probabilmente un attimo di rilassamento, e siamo stati colti di sorpresa». Così il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, ha provato a spiegare il passaggio a vuoto dell’arbitro Rocchi e dei suoi tre assistenti ieri al Bentegodi, in occasione della testata rifilata da Eto’o a Cesar. «Il gioco era fermo – ha ripreso Nicchi, parlando a margine della cerimonia degli Oscar del Calcio Aic – ed evidentemente in quel momento c’è stato un attimo di rilassamento». Stupito Nicchi anche dal gesto dell’attaccante interista. «Quello di Eto’o – ha aggiunto – è stato un brutto episodio, è inutile nasconderlo. Sono molto dispiaciuto. Etòo è un grande professionista e un ottimo calciatore. Non so francamente cosa possa essere scattato nella sua testa». Quanto alla probabile squalifica del camerunense con la prova tv, Nicchi ha invitato ad attendere le decisioni della giustizia sportiva.

LA PROVA TV – Al via l’iter per l’uso della prova tv per la testata di Samuel Eto’o allo sloveno Cesar, ieri in Chievo-Inter. Nell’avviare gli atti al giudice sportivo, la procura della federcalcio ha chiesto l’impiego del mezzo televisivo per valutare il gesto dell’attaccante, non sanzionato ieri dall’arbitro Rocchi. Il giudice sportivo Giampaolo Tosel deciderà domani.

IRONIA IN FRANCIA – «Eto’o si crede Zidane»: questo il titolo di un articolo che il quotidiano sportivo francese L’Equipe consacra oggi alla testata rifilata da Etòo a Cesar, ieri al Bentegodi, tracciando un parallelo con il celebre colpo del capitano dei Bleus, Zinedine Zidane, a Marco Materazzi, nella finale del Mondiale tedesco del 2006. «Quattro anni fa – ironizza tuttavia l’Equipe – l’arbitro argentino Horacio Helizondo tirò fuori un cartellino rosso». Mentre «ieri il camerunense è potuto arrivare fino alla fine del match (…) senza ricevere penalità. Nessun membro del corpo arbitrale ha visto quel gesto». Anche se «in Italia – conclude il giornale – un giocatore può essere sanzionato sulla base di immagini tv e il giudice sportivo della Federazione, Giampaolo Tosel, dovrebbe dunque logicamente intervenire».

Fonte: Corriere dello Sport

S.D.

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.