E’ guerra aperta sui diritti televisivi ma è la Champions il colpo che conta

E’ guerra aperta sui diritti televisivi ma è la Champions il colpo che conta

Per i prossimi tre anni la Champions League sarà visibile solo su Mediaset Premium”, quante volte avrete ascoltato quest’annuncio mentre ammiravate le giocate di Messi, Cristiano Ronaldo e dei campioni che disputano la principale competizione europea per club. Qualcuno si sarà lamentato forse anche della ridondanza del messaggio ma corrisponde alla verità: la Champions League per i prossimi tre anni sarà un’esclusiva Premium. Dalle indiscrezioni che abbiamo raccolto, non ci sono i margini affinchè ci sia un accordo con Sky, che possa portare alla condivisione del prodotto da parte di entrambe le piattaforme. Gli spifferi vanno tutti in questa direzione ma ci sono poi anche certi segnali a confermare la notizia. Un accordo presuppone una situazione di pace tra due realtà, un disgelo, la ricerca di punti d’incontro e, invece, la questione dei diritti televisivi sembra andare verso la guerra aperta. Il colpo che conta è la Champions League, la competizione che emoziona di più gli italiani coinvolgendo anche le principali squadre, quelle con il seguito più ampio da parte di tifosi e appassionati. Sky sta provando a rispondere al colpo della tv rivale cercando di acquisire sul proprio palinsesto nuove esclusive con il duplice obiettivo di rendere più appetibile il prodotto offerto ai propri clienti e allo stesso tempo limitare quello di Premium. Sky ha già preso l’Europa League in esclusiva e la Serie B che ha raddoppiato gli introiti in merito ai diritti televisivi: da 7 ai 14 milioni.

Gli ultimi atti dell’eterna sfida si giocano, però, sui campionati stranieri. Secondo quanto riporta il Sole 24 Ore, Murdoch sta provando ad “impadronirsi” del canale Fox Sports, oggi visibile su entrambe le piattaforme. Sky ha già da tempo in esclusiva per l’Italia la Bundesliga, l’obiettivo su cui sta lavorando è portare solo sui propri canali la Premier League e la Ligue 1. E’ un discorso diverso, invece, quello da sviluppare sulle sorti della Liga, i cui diritti saranno riassegnati tramite un’asta a cui potrà partecipare anche Mediaset. Intanto proprio in Spagna è guerra sull’argomento tra la Lega e la Federazione per uno sciopero che potrebbe far saltare gli ultimi due turni di campionato e la finale di Coppa del Re tra Barcellona e Athletic Bilbao. La Lega Calcio Spagnola (LFP) promuove la vendita centralizzata dei diritti televisivi, vuole una redistribuzione più equa mentre ad oggi Barcellona e Real Madrid si dividono la fetta più ampia degli introiti. I grandi club e l’associazione dei calciatori s’oppongono, chissà se un’offerta proveniente dall’asta più interessante possa mettere tutti d’accordo. Magari Mediaset potrà realizzare un altro colpo, così la guerra continua. Fino all’ultima partita, fino all’ultimo cliente che dovrà dividersi tra più piattaforme per non perdersi nulla del calcio mondiale.

Ciro Troise


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google