BpMed 10 e lode il bello di vincere in extremis

La Napoli del basket nel segno del dieci. La BpMed ha ottenuto a Recanati la decima vittoria consecutiva e il vantaggio sulla più diretta inseguitrice è adesso di 10 punti a dieci giornate dal termine. Eppure, quello che più salta all’occhio in questa trionfale prima parte di stagione è la straordinaria capacità degli azzurri di vincere nel finale partite equilibratissime o addirittura apparentemente compromesse: il tutto con un «killer instinct» che ricorda, facendo le debite proporzioni, quello della vecchia Milano di Peterson e D’Antoni.
L’ultima impresa in ordine di tempo è arrivata quindi domenica a Recanati, con il favoloso canestro di Rizzitiello a un secondo dalla sirena del primo overtime. Precedentemente, la squadra di Bartocci aveva comunque già compiuto dei mezzi miracoli, sin dalla prima giornata contro Pavia superata 66-60 grazie a un allungo negli ultimi due giri di lancetta. Punteggio ed emozioni quasi analoghe anche contro Firenze (68-60).
La quarta e la quinta di campionato restano comunque due delle più incredibili partite azzurre. Prima arriva la vittoria di Fabriano, dove Musso e compagni recuperano addirittura 10 punti trovando il primo vantaggio quasi sulla sirena (66-63); quindi quella da record contro Ruvo di Puglia con i pugliesi avanti di 8 a 1’30”. A seguire la tripla di Musso e megaparziale firmato da capitan Gatti: 7 punti, 2 rimbalzi e 2 recuperate in appena un minuto.
E il successo in extremis arriva anche a Siena, nella gara che segna l’ottava vittoria consecutiva. Successivamente, dopo i 4 ko in 6 partite, Napoli trova la quadratura del cerchio dominando in lungo e in largo e infliggendo distacchi abissali. E quando arrivano le big gli azzurri rispondono ancora presente: Torino, Omegna e Upea cadono infatti al Palabarbuto dopo splendidi finali anch’essi punto a punto.
Quella nelle Marche di domenica scorsa è stata comunque una partita durissima; ricca di parziali e controparziali. Non sono bastati 40’ per decretare una vincitrice e il supplementare è stato deciso solo a fil di sirena, con quel canestro vincente di Nelson Rizzitiello. «Ero tranquillo al momento del rilascio e sono contento che il tiro sia andato a segno. Pensavamo tutti che a quel punto la partita fosse finita, invece gli arbitri ci hanno fatto giocare un altro secondo. È andata bene». Ottima gara anche quella dei marchigiani e Napoli ha dovuto sudare fino alla fine per i due punti. «Avevano tanta voglia di vincere – spiega Rizzitiello, autore di 19 punti e 4 rimbalzi con 6/8 al tiro – ma anche noi volevamo continuare questa splendida striscia. Recanati è un’ottima squadra che è riuscita a pressarci per 40 minuti, limitando il nostro basket e in alcuni momenti mandandoci anche fuori giri. Avremmo dovuto difendere meglio, ma è anche vero che loro hanno segnato dei canestri molto difficili nel terzo quarto, quando hanno preso fiducia».
Il calendario intanto non dà tregua: la BpMed tornerà ad allenarsi domani al PalaBarbuto in vista del turno infrasettimanale. A Fuorigrotta (ore 20.30) giovedì arriverà la BLS Chieti che all’andata ebbe la meglio sugli azzurri per 76-70. «Sarà una partita molto complicata – conclude Rizzitiello – in Abruzzo abbiamo subito una brutta sconfitta. Ma l’impegno ravvicinato non ci spaventa: vogliamo la rivincita davanti al nostro pubblico».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.