Inarrestabile Napoli, un quarto periodo da paura stende Matera

La BpMed Napoli non si ferma più e stende anche l’ottima Bawer Matera. Bella ed equilibrata per lunghi tratti la partita è stata in bilico fino all’inizio del quarto periodo, nel quale gli uomini di Maurizio Bartocci hanno fatto prevalere il maggior tasso tecnico. Devastante, ancora una volta, la prestazione dell’argentino Musso ma importantissimo il contributo del capitano Simone Gatti e del giovane Nicola Bastone, in campo per lungo tratto vista l’assenza di Andrea Iannilli. Il punteggio finale è di 77-69.

Oltre all’infortunato Lenardon, coach Bartoccideve fare a meno anche del centro Andrea Iannilli e parte con un quintetto piuttosto insolito composto da Sabbatino, Musso, Rizzitielo, Gatti e Rotondo. L’avvio dei napoletani è ottimo con i canestri di Musso e Rotondo ad aprire le danze. Matera sblocca il punteggio con Aprea ma viene presto travolta dai canestri di Rizzitiello che assicurano il +9 ai padroni di casa (11-2) costringendo Ponticiello al primo timeout quando il cronometro segna il 4’. Anche dopo il minuto di sospensione la musica non cambia e Napoli al 7’ tocca la doppia cifra di vantaggio, con i canestri di Musso Rizzitiello, (16-4). Nel finale di quarto la Bawer si affida a Pilotti per ridurre lo svantaggio ed a chiudere la frazione sul 16-11. Nel secondo periodo la BpMed trova il canestro con il giovane Porfido ma il gioco è confuso e i tentativi di attacco sono molto flebili. Matera ne approfitta e grazi ai canestri di Carlos Vico, al 15’, trova la parità a quota 20. Musso prova a scuotere i suoi con due triple pazzesche maCantagalli e Vico rispondono a dovere e al 18’ il punteggio è di nuovo in parità (32-32). La Bawer non è brava a sfruttare le numerose occasioni per passare in vantaggio, che la squadra di Bartocci gentilmente le regala, e solo nel finale di tempo, con due pazzeschi canestri di Musso e Rizzitello, la BpMed si riprende la testa della gara andando a riposo sul 37-32.

Ancora positivo l’avvio dei napoletani che senza strafare raggiunge nuovamente la doppia cifra di vantaggio al 23’ (42-32). Matera, però, è dura a morire e inizia a martellare dalla lunga distanza. Cantagalli apre le danze per le triple di Vico e Lagioia che, con un pesantissimo parziale di 13-2, riportano addirittura in vantaggio gli ospiti per 44-45 costringendo Bartocci al timeout. Il solito Musso tiene botta con un gioco da tre punti ma la zona di Napoli viene ancora bucata dalle triple di Vico e Grappasonni che ribadiscono il vantaggio ospite. Al 28’ il punteggio è 47-51. Matera non riesce ad assestare i colpi per allungare e l’instancabile Musso rosicchia altri punti nel finale di quarto. 49-51. Con l’inizio dell’ultimo quarto la BpMed Napoli mette la quinta e approfitta del totale momento di sbandamento della squadra di Ciccio Ponticiello. Sull’asse Gatti-Bastone i padroni di casa infliggono un megaparziale di 13-0 che ripristina la doppia cifra di vantaggio (62-51) al 34’. Matera si sveglia e mette cinque punti in un amen grazie al gran tiro dalla lunga di Lagioia e il canestro di Cantagalli ma la BpMed non vuole saperne di far riaprire la partita e i canestri di Gatti, Bastone e Rizzitiello allungano sul massimo vantaggio di quattordici punti (74-60) al 38’. Nel finale Matera accorcia le distanze e le due squadre concludono una bella partita sul 77-69.

BpMed Napoli – Bawer Matera 77-69 (16-11, 37-32, 49-51)

NAPOLI: Sabbatino 2, Musso 24, Bastone 8, Gatti 15, Iannilli ne, Rotondo 8, Rizzitiello 16, Porfido 2, Guastaferro 2, Lenardon ne. All. Bartocci.

MATERA: Vico 18, Castoro, Pilotti 8, Martone 2, Cantagalli 10, Lagioia 14, Aprea 6, Centrone ne, Tardito 4, Grappasonni 7. All. Ponticiello.

ARBITRI: Boscolo di Chioggia (Ve) e Triffiletti di Messina.

NOTE: Parziali 16-11; 37-32; 49-51. Nessun uscito per falli. Spettatori 1300 circa.

Dal nostro inviato al PalaBarbuto Enrico De Pompeis

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.