Avversarie Champions: L’Arsenal impatta col WBA. Vetta condivisa col Liverpool

Per i Buggies vittoria contro i londinesi che manca dal lontano 2005. Arsenal a quota 16

Primo pari stagionale per l‘Arsenal, che dopo la serie di 5 vittorie consecutive in campionato, 7 se si aggiungono quelle in Champions con Marsiglia e Napoli, non riesce a vincere al The Hawthorns contro i padroni di casa del West Bromwich Albion. Squadre in campo con moduli speculari. Wenger orfano dei vari Santi Cazorla, Walcott schiera il trio delle meraviglie formato da Ramsey, Wilshere e Ozil dietro l’unica punta Giroud. Clarke invece conferma Anelka unica punta e lancia dal primo minuto il giovane Berahino. Partita fin da subito equilibrata con prima occasione del match firmata Berahino, che calcia dal limite e impegna in tuffo il portiere ospite. Pronta risposta dell’Arsenal, che gioca da destra a sinistra dove l’accorrente Gibbs lascia partire un sinistro che finisce alto (17′). 8 minuti dopo è Wilshere invece a provarci dopo una triangolazione al limite dell’area, il suo sinistro però è fuori. Arsenal ancora pericoloso con Jenkinson sugli sviluppi di un corner poco prima del vantaggio dei padroni di casa. E’ Yacob a segnare, l’argentino ex Racing Avellaneda, stacca sul primo palo e batte Szczesny sfruttando nel migliore dei modi un cross dalla destra di Amalfitano. Ad inizio ripresa l’Arsenal prende in mano il pallino del gioco ed ancora con Wilshere va vicino al pari, ma anche stavolta il sinistro non centra il bersaglio grosso. Il minuto 52 poteva spaccare il match, Anelka infatti, lanciato sul filo del fuorigioco si presenta da solo in area ma clamorosamente mette a lato. Wenger mette in campo Rosicky per Ramsey (59′) e l’Arsenal cambia volto. Tanto da trovare il gol del pareggio 3 minuti dopo l’ingresso in campo del ceco, con Wilshere, che al terzo tentativo trova il gol. Azione capolavoro sull’asse Ozil- Giroud – Rosicky che appoggia per il numero 10 dei Gunners che batte Myhill e fa 1-1. Myhill miracoloso 10 minuti dopo su Giroud che pescato in area sempre da Wilshere, migliore in campo dei suoi, gli sbatte addosso la palla del possibile sorpasso. Non ci sono molte occasioni nel finale, per l’Arsenal primato condiviso con il Liverpool, Wba che invece conferma l’ottimo momento di forma dopo la vittoria nello scorso turno di campionato con il Manchester United all’Old Trafford.

West Bromwich Albion (4-2-3-1) :

Myhill, Jones, Mc Auley,Olsson(C), Ridgwell, Yacob, Mulumbu, Amalfitano (Brunt 89′), Sessegnon (Morrison 78′), Berahino, Anelka (Long 69′) All.Clarke

Arsenal (4-2-3-1) :

Szczesny, Jenkinson, Mertesacker, Koscielny, Gibbs, Ramsey (Rosicky 59′), Arteta (C), Flamini, Ozil, Wilshere, Giroud (Bendtner 85′) All. Wenger

Recupero: 3’pt, 4’st

Ammonizioni: Flamini (g.f.), Wilshere (g.p.), Olsson (g.f.)

Possesso Palla: Wba 44% – Arsenal 56%

Corner: Wba 6 – Arsenal 2

Fuorigioco: Wba 4 – Arsenal 2

 

Salvatore Garofalo

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.