Clamoroso in Russia: macchina della verità per l’arbitro! Rischia la radiazione

Il clamoroso episodio

Macchina della verità per l’arbitro. Romanzo? Fiction? Pura realtà, quella in cui Vasily Kazartsev rischia di non arbitrare mai più in prima divisione russa. Riavvolgiamo il nastro.

RIGORE – Spartak Mosca-Soci, seconda giornata della Russian Premier League. Sabato 9 agosto, durante il match all’Otkritie Arena nella capitale russa, Kazartsev fischia un rigore all’88esimo per il Sochi sul punteggio di 2-1 per lo Spartak. Gara movimentata fino a quel momento: proteste, falli, quattro cartellini per i moscoviti. Fino alla beffa finale. Gigot, difensore dello Spartak, stende in area l’esterno del Soci Nemchenco. Rigore molto dubbio, lo Spartak è una furia.

COSA È SUCCESSO?— Kazartsev assegna il rigore dopo l’ausilio del Var, solo che non va a rivedere le immagini. Si fida degli assistenti in sala e fischia il penalty. Il Sochi pareggia a 2′ dalla fine e la panchina dello Spartak è una furia (l’allenatore è Domenico Tedesco, ex Schalke, origini italiane). Il presidente, invece, è Leodin Fedun, magnate del gas e amico di Putin, che ha minacciato immediatamente il ritiro dello Spartak dal campionato russo.

RISCHIO— Fedun ha sempre criticato l’uso del Var da parte degli arbitri, ma è così potente da aver convinto il presidente della federazione russa Alexander Dyukov a prendere una decisione storica: sospendere l’arbitro e l’assistente alla Var (Alexey Eskov) per sottoporli alla macchina della verità. Tutto vero, ma c’è di più: pare che se il test dovesse fallire, i due rischierebbero di non arbitrare mai più una partita di prima divisione.

Fonte: gazzetta.it

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.