Il Napoli vola su Jonathan: serve l’esterno destro, pressing sull’Inter

Il Napoli vola su Jonathan: serve l’esterno destro, pressing sull’Inter

Amico mio atto quattro: e dopo il prestito di Pandev, e poi l’acquisto successivo e definitivo di Pandev e infine il prestito di Gargano, la prossima sceneggiatura (ormai scritta e mandata a memoria) conduce a Jonathan Cicero Moreira (26), in arte semplicemente Jonathan, (forse) l’ultima frontiera che conduce a destra. Qui Napoli, a voi Inter: perché ormai quel che c’era da dirsi se lo son detti abbondantemente Aurelio De Laurentiis e Massimo Moratti, nel corso di ripetuti colloqui tra due manager che si stimano al di là delle convenzioni, che hanno un rapporto solido fondato sulla reciproca considerazione e che quando s’accomodano al tavolo rimuovono i giochi delle parti. Il riassunto delle puntate precedenti è, in realtà, pure la proiezione dei capitoli del futuro e mentre il gong del mercato sta per scoccare, Napoli e Inter parleranno ancora oggi di Jonathan consapevoli di doversi aggiornare non prima d’aver scoperto cosa sarà di Maicon, l’autentico padrone del destino d’una trattativa insolita, in teoria ad un passo dalla felicissima conclusione ma in pratica impaludata.

GIRO DEL MONDO – I fatti separati dalle opinioni, espressi dalle perlustrazioni di Bigon in qualsiasi anfratto dell’universo, sono racchiusi in quel buco che rimane alle spalle di Maggio, allo stato attuale l’unico a non aver un’alternativa tutta per sé: ed allora, un’occhiata venne data a Schelotto e una al greco Torosidis, qualche informazione è stata assunta su Mesto ed un tentativo è stato avviato per Pereira e Wallace, prima di virare con decisione su Jonathan, undici presenze l’anno passato nel Parma, cartellino nerazzurro e caratteristiche idonee per essere inserito nell’organico e completarlo definitivamente. De Laurentiis e Moratti hanno bisogno d’un attimo per sigillare l’affare, ma all’Inter c’è l’incognita Maicon che determina lo stop & go quotidiano e finisce per rinviare qualsiasi decisione.
CENTURION – Poi ci sono gli interventi in prospettiva, gli investimenti mirati e però con vocazione tattica diversa: Ricardo Centurion (19) è stato assai vicino al Napoli, prim’ancora che esplodesse in maniera prepotente, spingendo il Racing Avellaneda a giocare al rialzo. Bigon se ne sta alla finestra, ha espresso la propria volontà, ha manifestato attraverso un’offerta di un paio di milioni di euro il desiderio di chiuderla in fretta e però poi ha deciso di aspettare: se ne potrà riparlare anche a trattative chiuse.
LE ALTERNATIVE – Meno tre, ormai, ed è quindi inevitabile stendere un elenco per il last minute: da Brescia, Corioni, prodigo di complimenti con De Laurentiis («con El Kaddouri ha preso un gran calciatore, ha fiuto ed è stato leale») ha suggerito Marco Zambelli (27), destro naturale dotato di sacro furore agonistico. In Italia non c’è materiale umano che il Napoli ritenga in linea con la propria filosofia: Giandomenico Mesto (30) avrebbe la struttura fisica e sarebbe pure agevolato ad inserirsi nei meccanismi di Mazzarri, con il quale è già stato a Reggio Calabria, ma Preziosi non considera praticabile il prestito. E allora, gira e rigira, per finire sempre a destra, si rimane sistematicamente a pensare che Jonathan sia la pista giusta: ma non dipende da De Laurentiis, né da Moratti e neppure dal soggetto in questione. Sa tutto Maicon ma il mistero ha le ore contate: il 31 agosto è là.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.F.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google