ESCLUSIVA – Montervino: “Che trasferte in Champions, al Da Luz un’atmosfera infernale”

ESCLUSIVA – Montervino: “Che trasferte in Champions, al Da Luz un’atmosfera infernale”

Indimenticato capitano azzurro del rinato Napoli “aureliano”, Francesco Montervino è oggi uno stimato dirigente sportivo e continua a offrire la sua esperienza nel mondo che lo ha visto protagonista in campo e fuori. L’ex centrocampista tarantino ha fatto visita agli amici dell’Afro-Napoli United, creando un’occasione di confronto sulla prossima stagione che attende il Napoli e su di una realtà che sfrutta lo sport per essere volano di integrazione sociale quale l’Afro-Napoli United.

Francesco, possiamo dire che Napoli ti è rimasta nel cuore?

“Napoli ti rimane inevitabilmente nel cuore. La gente ha un rapporto viscerale con la squadra e fa sentire i giocatori della sua squadra come nessuno. Ho avuto l’onore di far parte della rinascita di questa realtà e ancor di più motivo di vanto è stato per me esserne capitano. Ho l’azzurro dentro”.

In virtù di questo amore che sottolinei, come valuti la cessione di Higuaìn?

“Non nego che la vicenda Higuaìn io l’abbia vissuta come un tradimento. Non tanto perché sia andato alla Juve, ma sul come: il suo comportamento nei giorni precedenti all’ufficialità della nuova destinazione, il non parlare con i compagni e soprattutto con il tecnico, fare le visite mediche a Madrid in gran segreto. Personalmente non l’ho trovato giusto nei confronti di una tifoseria che negli ultimi tre anni gli ha dato il cuore”.

Va detto che ha ricambiato l’amore a suon di gol.

 “Verissimo, lui ha ricambiato, ma ricordiamoci chi era Higuaìn prima di venire a Napoli. D’accordo, veniva dal Real Madrid, ma lì era una comparsa ed è a Napoli che è diventato il giocatore che vale 94 milioni di euro e che ora ne guadagna dieci…”

Pensiamo al presente: ci dai un parere sul prossimo girone di Champions che vedrà impegnati gli azzurri?

“Di certo è un raggruppamento difficile, tosto. Saranno trasferte insidiosissime. Ho avuto la fortuna di giocare al da Luz e l’atmosfera è veramente infernale. Oltre al Benfica, Dinamo Kiev e Besiktas non rappresentano certo delle passeggiate, vincere lì non è facile per nessuno. Proprio per questo credo non vada preso sotto gamba”.

Credi che il mercato fatto sia all’altezza della prossima stagione?

“Per quanto concerne il mercato sono molto contento in quanto si è ottimizzata una rosa già molto forte con giocatori giovani e di valore. Credo che in prospettiva il Napoli abbia puntato e investito sui migliori prospetti d’Europa. Milik, Rog, Zielinski e Diawara sono ottimi investimenti, ma da tifoso mi aspetto la ciliegina sulla torta e sogno in chiusura di mercato l’acquisto di Cavani”

Passiamo ora ad una realtà al momento lontana dai professionisti: non hai mai nascosto la tua simpatia per l’Afro-Napoli. Cosa ti ha avvicinato allo United?

“Sono legato alle persone che prendono parte a questo progetto che è in primis sociale. Condivido a pieno i principi di questa iniziativa e mi fa piacere potermi considerare parte integrante di questo progetto. L’atmosfera di amicizia e fratellanza che si percepisce è incredibile, inoltre il tutto è accompagnato da un progetto tecnico serio e questo non guasta”.

Credi si possa parlare di una realtà fuori dal comune o comunque rara da incontrare?

“Si, senza ombra di dubbio. Qui c’è la voglia di fare le cose per bene e con grande serietà. E’ proprio questo grande impegno, accompagnato da incredibile dedizione, che rendono affascinante questa società. E’ bello vedere che anche nei dilettanti, in una Promozione, ci sia una squadra meridionale a poter essere presa ad esempio per professionalità e ideali”.

Servizio a cura di Francesco Pugliese

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google