Cerca
Close this search box.
Analisi Tattica Napoli Calcio

Napoli – Juventus, l’analisi tattica: Juve dalle ripartenze micidiali nei primi 45′ e poi grande compattezza difensiva nella ripresa

Il Napoli questa sera è parso meno lucido del solito e forse particolarmente scarico a livello fisico

 VERSO LA GARA –  In un San Paolo da tutto esaurito, il Napoli scende in campo contro la Juventus di Allegri nel big match della quindicesima giornata del Campionato di Serie A: Maurizio Sarri, tecnico dei partenopei, schiera i suoi titolarissimi, con Koulibaly e Albiol centrali difensivi supportati sulle corsie laterali da Hysaj a destra e da Mario Rui a sinistra – il portoghese vince dunque il ballottaggio con Maggio e parte dal primo minuto; a centrocampo, Jorginho in cabina di regia viene affiancato da Allan e capitan Hamsik, mentre in attacco Sarri si affida al solito tridente composto da Callejon, Insigne e Mertens. Nella Juventus, Allegri deve fare a meno di una pedina importante come Mandzukic per infortunio e dunque imposta un 4-3-2-1 che vede Benatia e Chellini al centro della difesa, con De Sciglio e Asamoah terzini bassi; in mediana, Allegri sceglie Khedira, Pjanic e Matuidi, mentre nel reparto offensivo Dybala e Douglas Costa vengono schierati a supporto dell’unica punta Higuaìn, ex di lusso del match.  

LE CHIAVI DEL MATCH – Il Napoli scende in campo attuando un pressing molto alto e schierandosi nei primi minuti di gioco con la linea difensiva a ridosso del centrocampo. Allegri pone in fase di non possesso Dybala in marcatura su Jorginho per tagliare i rifornimenti al Napoli, impedendo al regista azzurro di impostare l’azione  Al 13’, Higuaìn porta in vantaggio la Juventus: l’attaccante argentino viene servito sulla corsa da Dybala, penetra in area e deposita il pallone in rete col destro. In questa occasione, la catena di sinistra del Napoli si è fatta trovare impreparata in fase di copertura, consentendo al Pipita di inserirsi nello spazio senza problemi. La Juve dimostra nel corso del primo tempo grandi qualità sulle ripartenze, la cui rapidità mette spesso a dura prova il Napoli; inoltre, gli uomini di Allegri riescono a controllare le linee di passaggio del Napoli e a vanificare così in più occasioni le accelerazioni degli azzurri. Il Napoli spinge di più nella ripresa, ma la difesa della Juventus – che abbassa comunque il baricentro – si dimostra solida e alla lunga regge di fronte alla pressione comunque continua degli azzurri; del resto, troppi calciatori del Napoli sono parsi poco lucidi e fisicamente non al meglio. Al 67’,Allegri sostituisce Khedira con Marchisio, mentre  nel Napoli Zielinski entra al posto di Allan, che fornisce certamente più dinamismo e muscoli del polacco, ma ha attitudini meno offensive. Al 76’ è costretto al doppio cambio per via degli infortuni: Maggio e Ounas vanno a rilevare Mario Rui e Insigne, con Hysaj che va a posizionarsi a sinistra, lasciando spazio al neoentrato Maggio a destra; con l’entrata di Ounas, inoltre, Sarri sposta Callejon sull’out di sinistra. Nella Juventus, Cuadrado va a sostituire Douglas Costa e successivamente inserisce Barzagli al posto di De Sciglio per coprirsi maggiormente negli ultimi minuti di gara: la Juventus nel finale di gara si schiera dunque con un prudente 5-3-2 che vede Cuadrado e Asamoah esterni bassi. Nonostante un secondo tempo in gran parte trascorso nella metà campo bianconera, il Napoli è parso meno lucido del solito e forse più scarico a livello fisico, pagando così nel primo tempo le ripartenze repentine della Juve e successivamente la solidità difensiva mostrata dai bianconeri nella ripresa.

 

A cura di Mariano Menna

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.