Cerca
Close this search box.
Analisi Tattica Napoli Calcio

Napoli – Sassuolo, l’analisi tattica: il baricentro alto non premia gli ospiti, Insigne si accentra spesso e gioca alle spalle di Mertens

Sul goal di Falcinelli, Albiol sbaglia il tempo dell’intervento e si lascia sovrastare dall'attaccante

VERSO LA GARA – Al San Paolo, il Napoli affronta il Sassuolo dell’ex azzurro Bucchi nell’ambito dell’undicesima giornata del Campionato di Serie A: dopo il turno infrasettimanale col Genoa, Sarri concede un turno di riposo a Koulibaly – è la prima partita che il difensore senegalese salta in questo campionato –, che viene sostituito da Chiriches al centro della difesa, mentre schiera dal 1’ Maggio al posto di Hysaj. A centrocampo, il tecnico dei partenopei sceglie Allan e Jorginho per affiancare capitan Hamsik, mentre in attacco conferma il tridente offensivo composto da Insigne, Callejon e Mertens. Nel Sassuolo, Bucchi imposta un 4-3-3 che vede il ritorno dal 1’ dell’ex capitano azzurro Cannavaro al centro della difesa al fianco di Acerbi, con Gazzola e Peluso esterni bassi; nel trio di centrocampo, il tecnico degli emiliani schiera Sensi con Cassata e Mazzitelli, mentre in attacco pesa l’assenza di Berardi per infortunio: il tridente offensivo sarà dunque composto da Ragusa e Politano a supporto della punta centrale Falcinelli.

LE CHIAVI DEL MATCH – Fin dall’inizio del match, il Sassuolo si presenta col baricentro alto e in particolare con la difesa che in fase di possesso palla si posiziona talvolta nei pressi della linea di metà campo per impedire che gli azzurri tengano il campo con facilità. Nel Napoli, Insigne agisce in posizione piuttosto accentrata (quasi alle spalle di Mertens), com’era già accaduto col Genoa, così da consentire a Ghoulam di spingere autonomamente sulla fascia sinistra. All’11, va menzionata la traversa colpita da Sensi su punizione defilata verso l’out di sinistra. Al 23’, il Napoli si porta in vantaggio con Allan, che sradica letteralmente il pallone dai piedi di Sensi, si invola in area di rigore e batte Consigli col destro. Alla traversa di Sensi, risponde il palo colpito al 29’ da Ghoulam dal limite dell’area. Il Sassuolo non si disunisce, cercando di sfruttare le qualità di Falcinelli per salire e mettere in difficoltà la difesa azzurra con la sua fisicità: è proprio l’attaccante neroverde a siglare il goal del pareggio al 41’, anticipando Albiol in elevazione su un cross di Politano proveniente dall’out di destra e spiazzando di testa Reina. La reazione del Napoli si concretizza dopo appena due minuti e prende corpo dai piedi di Callejon, che segna direttamente da calcio d’angolo con l’evidente complicità di Consigli – si può infatti parlare di una vera e propria autorete del portiere del Sassuolo. Ad inizio ripresa, il Napoli cala il tris con Mertens, che su colpo di testa di Albiol in area di rigore deve soltanto deposita il pallone in rete da zero metri. Al 56’, Ragusa viene sostituito da Missiroli: il Sassuolo si schiera sempre in campo con un 4-3-3, ma il neoentrato va a posizionarsi a centrocampo con Sensi e Mazzitelli, mentre è Cassata a occupare il ruolo di esterno alto a sinistra Al 67’, il Sassuolo si riporta ‘in vantaggio’ per quanto riguarda i pali colpiti: è Cassata infatti a trovare il legno su colpo di testa in area. Al 68’ Hamsik viene sostituito da Zielinski, mentre Bucchi manda in campo Pierini al posto di Mazzitelli: con l’entrata del classe ’98, che viene schierato come esterno alto a sinistra, Cassata  retrocede nuovamente a centrocampo. Successivamente, Callejon viene sostituito da Rog, che va a ricoprire proprio il ruolo dello spagnolo, e Insigne lascia posto a Giaccherini. Con Giaccherini e Rog in vesti di esterni alti, in fase di non possesso il Napoli si schiera con un vero e proprio 4-5-1 che vede soltanto Mertens più avanzato. All’85’, il Napoli va vicino al goal del 4-1 con Zielinski, che dal limite dell’area lascia partire una potente conclusione, ma il pallone va a colpire il palo alla sinistra del portiere e rimpalla sfortunatamente anche sull’altro, finendo poi tra le braccia di Consigli. La gara termina dunque con la vittoria per 3-1 degli azzurri di Sarri, che ora possono pensare alla sfida casalinga col Manchester City di Guardiola.

 

A cura di Mariano Menna

 

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.