Under 17, Napoli-Lecce 2-0: gli azzurrini tornano alla vittoria, le pagelle di IamNaples.it

Under 17, Napoli-Lecce 2-0: gli azzurrini tornano alla vittoria, le pagelle di IamNaples.it

L’Under 17 del Napoli è ancora imbattuta ma ha concluso il 2018 con due pareggi contro il Crotone e la Salernitana, oggi i ragazzi di Carnevale sono tornati alla vittoria battendo il Lecce con le reti di Virgilio e Cioffi. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MAIONE 6: Si fa trovare pronto sia tra i pali che nelle uscite quando è chiamato in causa, sul colpo di testa di Da Costa la sua parata è anche stilisticamente di spessore, non può nulla sul tap-in di Lamacchia ma lo salva la posizione di fuorigioco.

PARISI 6,5: Buona prova dell’azzurro nell’insolito ruolo di terzino destro, è attento in fase difensiva e anche abbastanza propositivo in quella offensiva, l’azione del colpo di tacco di Cioffi nel primo tempo arriva da un suo cross dalla destra. (Dall’81’ Vitiello s.v.: Buon impatto sulla gara ma è poco il tempo a sua disposizione per meritare una valutazione)

COSTANZO 6,5: Buona prestazione, è attento in copertura, concede pochissimo e si rende anche pericoloso di testa al 52′ ma trova la risposta di Cariddi.

D’ONOFRIO 6: Nel complesso una buona prova ma sul gol annullato è lui a perdere il riferimento di Da Costa. Sembra in crescita anche riguardo alla gestione del pallone, all’impostazione dell’azione dalle retrovie.

ROMANO 5,5: Un paio di buoni cross ma qualcosa non va nella tenuta delle distanze, spesso lascia spazi al Lecce nelle transizioni e poi potrebbe di spingere di più sulla sua corsia sfruttando la possibilità di appoggiarsi al talento di Cioffi. (Dal 46′ Musella 6: Buono l’approccio alla gara, ci mette intensità, rischia in occasione del gol annullato di tenere tutti in gioco, non è assolutamente perfetta la copertura in coppia con D’Onofrio sul secondo palo)

CEPARANO 6,5: Nei primi cinquanta minuti come tutta la squadra non gira, non riesce a tenerla corta, a proporsi come costante punto di riferimento per il primo scarico, la fase di costruzione. Nella ripresa, soprattutto quando si passa al 4-3-3, la squadra è più corta e riesce ad incidere di più sia nel recupero palla che nella gestione del gioco. (Dall’84’ Cretella s.v.: Poco più di sei minuti per il centrocampista azzurro, troppo poco per meritare la valutazione)

MARRAZZO 5,5: Prova qualche inserimento con le sue lunghe leve, la falcata che lo contraddistingue ma sembra sterile nel proporsi e anche nelle conclusioni dalla distanza non riesce ad essere incisivo. (Dal 46′ Virgilio 7: Ha il merito di sbloccare la partita, un gol che la cambia completamente e sulle ali dell’entusiasmo realizza anche una buona prova con disciplina tattica, attenzione massima e anche altri inserimenti potenzialmente pericolosi)

MANCINO 6: Meglio da centravanti che da esterno offensivo, riesce a produrre qualche spunto buono, anche in area di rigore la sua presenza è più intensa rispetto a quella di Cifarelli ma deve trovare più continuità durante la gara, s’accende a tratti.

D’AGOSTINO 5,5: Uno spunto al 4′ quando va al tiro e trova la risposta di Cariddi, poi fa fatica a trovare continuità sulla trequarti, la squadra è lunga, si muove poco, non riesce a produrre azioni corali e lui sulla trequarti ne risente, bisogna affidarsi solo alle giocate palla nei piedi, in rare occasioni si riesce ad attaccare negli spazi, solo nelle situazioni in cui si coinvolgono gli esterni bassi. (Dal 63′ D’Amato 6,5: Con il suo ingresso la squadra passa al 4-3-3 e conclude la partita in netta crescita, D’Amato entra con lo spirito giusto, fornisce dinamismo, intensità, buoni tempi d’inserimento e sostiene così in modo brillante la fase offensiva)

CIOFFI 7,5: E’ stato soprattutto il suo show oggi, giocate di livello, tiri dalla distanza, un palo, varie punizioni prima di trovare quella vincente. Una delle migliori prestazioni della stagione in cui ha messo in mostra quasi tutto il repertorio tecnico a sua disposizione. (Dall’81’ Russo s.v.: Una decina di minuti per il centrocampista azzurro, troppo poco per meritare la valutazione)

CIFARELLI 5: La squadra fa fatica a proporre gioco, ne soffre soprattutto il centravanti che non riesce a compiere i movimenti giusti per aprire gli spazi, si schiaccia sui difensori avversari quando, invece, forse venendo di più incontro ai compagni avrebbe potuto essere più dentro al gioco. (Dal 46′ Cavallo 6,5: Entra benissimo nella gara e inventa tante soluzioni importanti, come dimostra il tiro a giro terminato di poco a lato o il traversone per il taglio di Cioffi)

CARNEVALE 6,5: C’è da riflettere sui primi cinquanta minuti dove l’impressione è che il virus che ha contraddistinto la parte finale del 2018 sembrava essere diventato ancora più invasivo sulla squadra che pareva lunga, senza un gioco corale e ritmo nel palleggio, affidata alle soluzioni individuali tranne in rare occasioni e poi c’è da ripartire dagli ultimi quaranta, coincisi anche con i decisivi cambi dell’allenatore all’intervallo e al 63′ quando è passato al 4-3-3.

Ecco il tabellino del match:

Napoli (4-2-3-1): Maione 6, Parisi 6,5 (dall’81’ Vitiello s.v.), Costanzo 6,5, D’Onofrio 6, Romano 5,5 (dal 46′ Musella 6), Mancino A. 6, Ceparano 6,5 (dall’84’ Cretella s.v.), Marrazzo 5,5 (dal 46′ Virgilio 7), D’Agostino 5,5 (dal 63′ D’Amato 6,5), Cioffi 7,5, Cifarelli 5 (dal 46′ Cavallo 6,5). All. Carnevale 6,5. A disposizione: Mancino V., Potenza. Allenatore: Carnevale 6,5

Lecce 4-3-1-2: Cariddi 6, Colella 5,5, Radicchio 6,5, Medico 6,5, Galeandro 5,5, Stella 5,5 (dal 61′ Grande 5,5), Linciano 6 (dal 71′ Marinò 5,5), Mancarella 6, Lamacchia 6 (dal 61′ Vizzino 5,5),  Pisanello 5, Dacosta 6 (dal 71′ Cassano 5,5). A disposizione: Passante, Miccoli, Aluisi, Grande, Massari, Moretti. Allenatore: Maragliulo 6

Marcatori: 54′ Virgilio, 79′ Cioffi

Dai nostri inviati al Kennedy Ciro Troise e Francesco Russo

 


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google