Cassano non fa giri di parole: “La Serie A è scarsa, potrebbe giocarci mio nonno!”

Cassano non fa giri di parole: “La Serie A è scarsa, potrebbe giocarci mio nonno!”

“La Juve vincerà il campionato per i prossimi dieci anni, la Serie A è ormai il quinto torneo in Europa ed è così scarso che potrebbe giocare anche la buonanima di mio nonno”. Parole e musica di Antonio Cassano, che al solito non usa mezzi termini quando deve esprimere un pensiero. L’attaccante barese, intervenuto ai microfoni di Dribbling, parla a ruota libera: campionato, Nazionale, mercato. E di un futuro ancora incerto: “Mi sono preso due mesi, sono andato in vacanza con la mia famiglia, ma il calcio mi manca e mi sto allenando duramente per perdere 3-4 chili e trovare a luglio una destinazione che mi va a genio per ritornare alla grande”.

MONDIALE IN BRASILE — Ma in Italia o all’estero? “Ho avuto offerte da Brasile, Dubai, America, ma le ho rifiutate tutte perché il calcio vero si gioca in Europa. Voglio fare bene con la prossima squadra che mi prenderà per mettere in difficoltà Conte: voglio tentare l’impossibile, tornare in Nazionale”. Già, l’Italia. Cassano torna sulla fallimentare spedizione azzurra in Brasile, facendo luce su un presunto retroscena molto chiacchierato dopo la sconfitta con l’Uruguay: “È una falsità che io abbia litigato con Prandelli e Buffon, lo sento ancora e per me sarebbe l’ideale alla Sampdoria per sostituire Mihajlovic: è una persona perbene, sarebbe il top”.
FUTURO IN DIFESA? — Una squadra, la Samp, a cui Cassano non ha mai smesso di pensare: “Sono interista dalla nascita, ma la Sampdoria mi è entrata nel cuore. L’unico rimpianto che ho nella mia carriera è aver creato problemi a Garrone, a cui voglio bene, e aver lasciato la squadra. Vorrei tanto tornare, ma sembra non sia possibile. Hanno detto che servono più difensori che attaccanti: allora studierò da difensore – conclude sorridendo Fantantonio – almeno si aprirà una porta…”.
Fonte: gazzetta.it


Laureato in Scienze della Comunicazione presso l' Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli con tesi "Il volto cinematografico delle mafie". I suoi primi articoli risalgono al 2010, per il portale Soccermagazine.it. La sua collaborazione con la testata giornalistica Iamnaples.it ha inizio nel febbraio 2011. Inviato a seguito del settore giovanile partenopeo, ha come obiettivo quello di formarsi nell’intricato mondo del giornalismo.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google