Fulvio Collovati: “Mercato incomprensibile. Scudetto? Credo in un piazzamento Champions”

«Il Napoli deve lottare per mantenere il piazzamento Champions. Per il mercato che ha fatto è da terzo posto». Fulvio Collovati, campione del mondo  1982, mette il Napoli in terza linea nella griglia di partenza.

Gli acquisti non l’hanno convinta?
«Il mercato non l’ho capito molto per la cessione di Fernandez e quelle previste di Pandev e Dzemaili. Il Napoli ha puntato su investimenti, che però non ti fanno fare il salto di qualità. Si è passati dall’illusione Mascehrano, Fellaini, Xavi Alonso a de Guzman e Lopez che sono buoni giocatori ma non cambiano la realtà. Gli azzurri non sono migliorati».

Il Napoli quindi non può pensare allo scudetto?
«Deve lottare per mantenere il piazzamento Champions. Per farlo Callejon deve ripetere la grande stagione e i 15 gol, stessa cosa Mertens. Per lo  scudetto ci vorrebbe un top player…».

L’eliminazione in Champions può essere un vantaggio in campionato?
«Sì, può essere ma non trascurerei l’Europa League perché aiuta la crescita  internazionale. L’Atletico Madrid è arrivato in finale di Champions dopo la  vittoria in Europa League: acquisisci esperienza e mentalità vincente».

A Bilbao i soliti errori in difesa: è ancora questo il grosso limite del Napoli?
«Mi sorprendono gli errori individuali che si ripetono e questo è più preoccupante degli errori di reparto. La posizione nella linea la puoi  correggere. In questo caso devi lavorare sull’attenzione e la concentrazione,  soprattutto sulle situazioni da palla inattiva, lo stesso problema dell’anno  scorso».

Le sue favorite per lo scudetto?
«Juve e Roma, nell’ordine».

Juve sempre prima favorita anche senza Conte?
«Senza Conte e direi anche senza Pirlo per un mese e con la situazione Vidal. Sì, la Juve di Allegri resta favorita anche se non sarà quella dei  record».

La Roma può farcela?
«Bisogna verificare se ha voglia di ripetere il campionato scorso. Ha perso Benatia, una certezza. Però ritrova Strootman».

E l’Inter di Mazzarri?
«L’Inter è giovane con Icardi, Kovacic. Ed è arrivato un rinforzo di qualità in attacco come Osvaldo. La squadra non devi esaltarsi per questa vittoria  in Europa League può dare fastidio alle prime tre».

Il Milan è da Champions?
«No, il Milan no. Comincia una fase di rinnovamento, di crescita. Anche se Inzaghi mi incuriosisce, le facce nuove mi fanno sempre piacere».

Anche con Torres non è da Champions?
«No. Torres l’ho ammirato sette anni fa, è in fase calante: non basta il nome, ci vuole la concretezza sul  campo».

La Fiorentina: è rimasto anche Cuadrado, può lottare per il vertice?
«La Fiorentina è la squadra che insieme all’Inter può dare fastidio alle prime  tre. Montella gioca un bel calcio e sarà una delle protagoniste. Molto  dipenderà da Rossi e Gomez».

La sorpresa?
«La Lazio. Stavolta Lotito ha fatto un grande mercato».

Fonte: Il Mattino

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.