Stramaccioni: “Ventura non avrebbe preso Insigne nel suo Torino, non è fatto per il suo modulo”

Stramaccioni: “Ventura non avrebbe preso Insigne nel suo Torino, non è fatto per il suo modulo”

Andrea Stramaccioni, ex allenatore di Udinese ed Inter, ha parlato a Radio Deejay ed ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Ieri ho visto la gara dell’Italia, il primo tempo è stato difficile perché nessuno si aspettava un’aggressività così forte da parte degli avversari. La Svezia senza Ibrahimovic ha perso qualità offensiva, ma ha acquisito più compattezza. Quella nordica ha poca qualità ma è molto squadra. Berg? L’ho allenato al Panathinaikos, picchiava anche in Grecia. Ha scelto un metro di giudizio particolare, è stato anche poco aiutato. Il quarto uomo non l’ha aiutato sull’episodio di De Rossi. Ma le vicende arbitrali non hanno inciso sul risultato. Tutti si aspettavano una Svezia chiusa nella propria metà campo e, invece, hanno aggredito fin dall’inizio.Credo sia difficile riproporre due soli elementi offensivi. Ventura per me è un maestro, è stato scelto perché ha giocato sempre in un certo modo. E’ come se in Nazionale prendi Zeman o Gasperini, loro giocano così e la Nazionale non permette di fare tanto lavoro. Si parla di 4-3-3, allora perché è stato preso Ventura? Non è il suo modulo. Noi sappiamo che Ventura propone il 3-5-2 e il 4-2-4, questo è Giampiero. Prendiamo ad esempio Insigne, magari Ventura al Torino non l’avrebbe preso


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google