Scugnizzeria in the World – Dumitru in gol nel rocambolesco Reggina-Varese. Sepe ancora una volta imbattuto

Rete bella quanto inutile per Dumitru che con la sua Reggina perde un rocambolesco incontro col Varese. Vince il Lanciano di un Sepe imbattuto ancora una volta. Pari per la Ternana di Maiello, perde Dezi con il suo Crotone.

Reggina – Varese 3-4 (Dumitru): Clamoroso al “Granillo”. Succede di tutto e di più nella sfida tra Reggina e Varese, con i calabresi che erano in cerca di punti salvezza, ma che hanno perso al fotofinish una gara dalle mille emozioni. I calabresi di Gagliardi cominciano con un 4-1-4-1, con Dumitru titolare, nell’inedita posizione di esterno di centrocampo, ma con compiti offensivi. 4-3-3 invece per il Varese di Gautieri. Nel primo tempo la Reggina parte bene e passa subito in vantaggio con un gran gol di Dumitru. Al settimo minuto infatti l’attaccante di proprietà del Napoli mette dentro un gran tiro a giro potente dal limite ad incrociare scavalcando Bressan e segnando il secondo gol in maglia amaranto. Dopo il vantaggio dei padroni di casa prende campo il Varese e Di Roberto si mangia un gol fatto. Più tardi ci sarà un’altra rete clamorosamente fallita dall’amaranto Maicon, ma al 45′ raddoppierà su punizione per un parziale di 2-0. E’ nella ripresa che succede di tutto: al 64′ Bjelanovic segna di testa da due passi su punizione dalla trequarti destra di Zecchin, mentre al 70′ Barillà lascia i suoi in dieci facendosi espellere per doppia ammonizione. Cinque minuti dopo Oduamadi pareggia i conti di testa sfruttando bene un cross di Calil, che troverà anche il vantaggio al minuto 86, con un bel destro dal limite. La rimonta è completata, ma le emozioni non sono ancora finite: Fischnaller pareggia nuovamente al 91′, ma un minuto dopo Oduamadi trova il clamoroso 3-4 al termine di una grande azione personale (Dario Gambardella)

Modena – Crotone 2-0 (Dezi) I Canarini fanno valere La “legge” del “Braglia” e si impongono sui rossoblu, salendo così a quota 35 punti. Dopo una prima parte di gara combattuta, allo scadere del 45′ arriva il vantaggio dei padroni di casa, con Zobolo che colpisce bene di testa su cross di Garofalo e fa 1-0. Nella ripresa gli uomini di Drago premono per arrivare al pareggio ma gli affondi non colgono nel segno. Il Modena ne approfitta e chiude la gara al 78′, con un rigore dubbio trasformato da Babacar. Anche oggi non brilla nella compagine calabrese lo “scugnizzo” Dezi, che si fa notare solo al 15′ per una conclusione centrale facilmente bloccata da Pinsoglio. La sua gara termina al 61′, quando Drago decide di sostituirlo con Pettinari. (Antonio Fusco)

Lanciano – Juve Stabia 1-0 (Sepe; Vitale): Luigi Sepe non sembra mostrare il volto di un giovane e sprovveduto 22enne, piuttosto il pelo di un giocatore armato di consolidata esperienza e caparbietà. Il portiere di casa Napoli, oggi nella prova più ardua, fronteggiando una Juve Stabia arrembante, fatta specie la grinta straripante di Sowe che ha messo più volte in difficoltà l’estremo difensore, reagisce  in maniera decisiva e senza lasciarsi impressionare. Un portiere che fa onore alla scuola e alla tradizione dei portieri italiani, riuscendo a negare la gioia del goal dapprima al 17’ con una presa bassa, al 26’ l’uscita che lo integra come difensore mancante nel 3-4-3 di Marco Baroni, poi la poderosa respinta al 50’ che lo proclama  baluardo di un Lanciano costantemente ssediato, e ancora al 74’ la prodezza del tuffo che infiamma il tandem d’attacco. Ma il sacrificio del giovane portiere è il volano che porta il Lanciano ad afferrare la vittoria e custodirla gelosamente fino al triplice fischio. (Danny Petricciuoli)

Spezia-Ternana 2-2 (Maiello) : Finisce 2-2 la sfida del “Picco” tra i padroni di casa dello Spezia e la Ternana. Partita emozionante già dai primi minuti di gara con le due squadre che hanno un ‘occasione per parte già nei primi minuti di gioco, ma è lo Spezia ad andare in vantaggio dopo la prima mezz’ora di gioco con un’azione corale conclusa con l’assist di Schiattarella per la conclusione vincente di Giannetti. La Ternana allora si riversa in attacco per trovare il pareggio, che arriva però solo al 5′ della ripresa con l’arbitro Maresca che fischia un rigore dubbio per un contatto falloso ai danni di Litteri. Sul dischetto va l’ex Antenucci che non sbaglia. Le due compagini si affrontano senza esclusione di colpi e al 75’ lo Spezia torna nuovamente in vantaggio con Ferrari che risolve in rete dopo una serie di batti e ribatti. Ma gli ospiti reagiscono e nonostante l’espulsione di Miglietta dopo un intervento a piedi uniti su Bellomo, riescono a trovare il pareggio solo nel recupero con Antenucci che stoppa di petto ed in rovesciata firma la sua doppietta personale che vale il 2-2 finale. Solo panchina per Raffaele Maiello, centrocampista classe ’91 di proprietà del Napoli ed in prestito alla Ternana. (Raffaele Di Guida)

Avellino-Pescara 1-1 (Ciano; Izzo; Fornito): l’Avellino del ritrovato Izzo e del sempre più decisivo Ciano non riesca a battere il Pescara, venendo beffato per l’ennesima volta nei minuti finali. In un campo al limite della praticabilità, in cui giocatori tecnici come Ciano non sono riusciti ad esprimere al meglio il loro repertorio, i Lupi erano riusciti a apssare in vantaggio con Fabbro al 74′. Preciso l’assist di Ciano. Anche la difesa irpina aveva retto per quasi tutto il match, merito anche di una buona prova del rientrante Izzo. Ennesima illusione però. Al 92′ ci pensa infatti Caprari a fissare il risultato sul definitivo 1-1. Neanche convocato l’altro napoletano Fornito. (Giancarlo Di Stadio)

Servizi a cura di Dario Gambardella, Antonio Fusco, Danny Petricciuoli e Raffaele Di Giuda

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.