Scugnizzeria in the World – L’Empoli di Luperto blinda la vetta, la Casertana di Romano ferma in casa il Lecce capolista

Prosegue il cammino dell'Empoli dell'azzurro Luperto verso la promozione in Serie A

Eccoci ad un nuovo appuntamento di “Scugnizzeria in the word”, la rubrica di IamNaples.it che monitora le esperienze degli ‘scugnizzi azzurri’ in giro per la penisola. Ecco le gare di questo fine settimana:

Parma-Foggia 3-1 (Roberto Insigne, Anastasio e Ciciretti)

Successo in rimonta per il Parma. La formazione di Roberto D’Aversa ha battuto il Foggia al “Tardini” nell’anticipo dell’ora di pranzo. Rossoneri per quasi tutto il match in inferiorità numerica per l’espulsione di Loiacono al 13′ minuto ma capaci di portarsi in vantaggio nel primo tempo con Mazzeo. Il fortino di Giovanni Stroppa dura però fino alla mezzora della ripresa quando Calaiò pareggia i conti. Nel finale Siligardi e Ceravolo firmano il sorpasso definitivo. Insigne e Ciciretti out per infortunio mentre Anastasio è entrato al  79′ al posto di Lucarelli. Il terzino sinistro dà anche il via all’azione del terzo goal del Parma

Andria-Sicula Leonzio 2-1 (Liguori e Granata)

La Sicula Leonzio esce sconfitta dal campo della Fidelis Andria. Dopo un grande inizio, i bianconeri vengono tramortiti dall’uscita dei padroni di casa che prima pareggiano e poi segnano, al 44esimo del secondo tempo, il colpo da tre punti. Nella Fidelis Andria non ha preso parte alla gara l’ala destra in prestito dal Napoli Luigi Liguori. Anche negli ospiti ha guardato tutto il match dalla panchina il difensore centrale classe ’97 in prestito dal Napoli Antonio Granata.

Casertana-Lecce 1-0 (Romano)

Con una bella partita la Casertana riesce a battere la capolista Lecce che negli ultimi minuti ha giocato con ben quattro attaccanti che però non sono riusciti ad agguantare il pari. Giallorossi apparsi spenti e confusi in campo non riuscendo a impensierire realmente la difesa di casa. Ora la Casertana si riavvicina decisamente alla zona playoff, mentre la capolista perde 3 punti di vantaggio e permette alle avversarie di portarsi a -4 con una partita in meno giocata. Nei Casertani è stato impiegato per 70 minuti il centrocampista di proprietà del Napoli Antonio Romano, schierato come terzo centrocampista nel terzetto del 3-5-2 ed autore di una grande prova sia in fase di contenimento che di proposizione in avanti.

Catania-Paganese 6-0 (Negro)

Il Catania stende la Paganese 6-0 grazie alle reti di Biagianti, Barišić (2), Mazzarani, Curiale e Bogdan e, approfittando della concomitante sconfitta del Lecce a Caserta, si porta a soli quattro punti dalla vetta. Anche il Trapani vince e, quindi, campionato riaperto.Antonio Negro, attaccante di proprietà del Napoli e attualmente in prestito alla Paganese, è attualmente impiegato nella Viareggio Cup con la formazione Berretti e dunque non è stato portato neanche in panchina da mister Matrecano.

Pro Vercelli-Avellino (Bifulco)

Finisce 0-0 lo scontro salvezza tra Pro Vercelli e Avellino. Le due squadre hanno cercato invano di farsi del male ma non ci sono riuscite. Il finale è un pari che fa più comodo ai Lupi rispetto che ai piemontesi. Nelle fila della squadra di Grassadonia è entrato al minuto numero 64 l’attaccante esterno di proprietà del Napoli classe 1997 Alfredo Bifulco senza però incidere sul match.

Pescara-Empoli 0-1 (Luperto)

Il 23esimo goal in campionato di Caputo è sufficiente all’Empoli per ottenere l’ennesima vittoria e confermarsi la capolista e la favorita per la vittoria finale del campionato cadetto. 90′ in campo per Luperto, difensore in prestito all’Empoli ma di proprietà del Napoli: l’ex Primavera disputa la sua diciottesima partita con la maglia dei toscani, e torna titolare al centro della difesa dopo l’ultima gara in cui era andato a segno.

Cosenza-Akragas 0-0 (Palmiero e Tutino)

Il Cosenza impatta con l’Akragas. I rossoblu non vanno oltre lo 0-0 al San Vito-Gigi Marulla. I siciliani reggono l’urto offensivo grazie ad un’ottima prestazione dell’estremo difensore ospite Vono. Tra i padroni di casa partono dal primo minuto gli “scugnizzi” Palmiero e Tutino. Quest’ultimo, sostituito al 76′ da Baclet, trova un portiere attento a ‘”guastare” la sua giornata. La prestazione resta comunque vivace.

Matera-Bisceglie 2-1 (Prezioso)

Finale thrilling al “XXI Settembre”. Il Matera ottiene in extremis una vittoria ormai insperata contro il Bisceglie. Maimone apre le marcature al 74′. L’ingresso di Prezioso (in campo al 77′ per Risolo) propizia all’88’ il pareggio a firma D’Ursi, avvantaggiato da un clamoroso retropassaggio errato di De Franco. I lucani ritrovano poi il vantaggio con una volata in contropiede al 90′, conclusa al meglio da Sernicola.

 

 

 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.