Lazio, il dott. Pulcini: “Lotito si è arrabbiato ma ha accettato lo stop degli allenamenti”

Il direttore sanitario del club biancoceleste ha prolungato il fermo degli allenamento al 21 marzo

Il dott. Ivo Pulcini, direttore sanitario della Lazio, si è espresso sul tema della ripresa degli allenamenti per i club professionistici: Lotito voleva che ci si allenasse? Non posso dargli torto perché lui ha visto il decreto, che comunque permette gli allenamenti all’aperto. Noi senza avvisarlo abbiamo fatto con Tare, Peruzzi e i giocatori e gli abbiamo detto di andare tutti a casa, lasciando venire solo casi ‘gravi’ e particolari’. Ho accettato la proposta di arrivare fino a domenica, ma poi abbiamo allungato fino al 21 per la ripresa. in questo caso sono io carente di comunicazione, dovevo dirlo prima a Lotito. Ma io ho deciso come direttore sanitario, gli ho detto che ho deciso così, lui si è arrabbiato ma ha detto che gli sta bene. Lui anche ha a cuore la salute dei giocatori. Colleghi di altre società, di cui non posso fare nomi, si troveranno lunedì ad andare in campo a dire al presidente o all’allenatore che non si possono allenare. Gli abbiamo detto ‘tu vai e diglielo’, se necessario si cercassero un altro medico. Noi siamo disponibili a dimetterci tutti in blocco, davanti a una cosa così grave. Lo sport deve dare l’esempio, c’è prima il rispetto e la salute. In Inghilterra aspettano che stia male il 60% delle persone per fermarsi. Come mai tanti calciatori contagiati? Alla fine di un allenamento o di una gara i giocatori hanno le difese immunitarie bassissime e per questo si sconsigliano baci e abbracci mentre si consiglia il riposo. Per questo i giocatori che hanno giocato sono più facilmente contagiabili. A tutti ho disposto qualcosa per rinforzare l’organismo, gli ho fatto prendere 1 grammo di vitamina c e 25mila unità di vitamina d al mese. L’alimentazione deve essere alcalina, devono bere parecchio, non esagerare con i formaggi e devono mantenere costante la temperatura corporea, tenendola magari intorno ai 21-22 gradi. Lavare le mani? Il coronavirus si prende per via aerea. Lavandoti sempre le mani distruggi il mantello idrolipidico, protettore naturale contro i batteri. Non eccediamo nell’uso di amuchina, altrimenti diventiamo più vulnerabili”.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli
Antonio Marciano

Messaggio politico elettorale

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.