Cerca
Close this search box.

Affidata al Napoli la relazione sulla legge Melandri

«Nel giro di pochi mesi vi renderete conto che il calcio italiano cambierà in maniera radicale», la considerazione sibillina resa domenica sera da Aurelio De Laurentiis, da ieri comincia ad essere più chiara. Anche il rapporto tra il Napoli e la Lega calcio comincia ad essere sempre più frequente e solido. Sta tornando ad essere forte l’importanza del club azzurro all’interno della Confindustria del pallone, al punto che al Napoli è stato affidato un compito molto delicato: scrivere una relazione a nome di 5 grandi club (Milan, Inter, Juve, Roma e appunto il Napoli) sulle modalità di applicazione della legge Melandri, che non sia penalizzante per le squadre che procurano più spettacolo. La legge Melandri sulla distribuzione collettiva dei diritti tv prevede che il 25 per cento del totale venga assegnato secondo il criterio del “bacino di utenza”, per un ammontare di circa 200 milioni di euro da aggiudicarsi, oltre alla parte restante che verrebbe distribuita in maniera equa. Juve, Inter, Napoli, Milan e Roma vorrebbero far passare il principio del bacino di utenza, secondo il quale il bonus del 25 per cento deve essere assegnato in base al numero dei tifosi. Il Napoli, ad esempio, ha la quarta tifoseria d’Italia e, perciò, assegnatario del 10 per cento di quei 200 milioni di euro. Vale a dire 20 milioni. I piccoli club, di contro, sostengono che il “bacino di utenza” riguarda non il numero di tifosi ma l’audience: in tal caso, il rapporto cambia in maniera sostanziale a favore dei piccoli club. Da qui la richiesta del vicepresidente vicario del Milan, Adriano Galliani, al patron De Laurentiis di redigere la relazione. Compito affidato alla mano esperta del digì Marco Fassone, che dovrà spiegare in maniera convincente perché il “bacino di utenza” è solo quello relativo al numero dei tifosi per ogni singolo club.

La Redazione
C.T.
Fonte: Il Roma

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.