Ag Bernat: “Prima del PSG abbiamo avuto contatti con il Napoli. Sorpreso dagli azzurri? Le squadre di Ancelotti sempre ordinate”

Juan Manuel Tarrega, agente dello spagnolo, ha confermato i contatti col Napoli

Cercato dal Napoli per fronteggiare al lento rientro di Faouzi Ghoulam, alla fine Juan Bernat ha scelto di accasarsi proprio alla squadra prossima avversaria in Champions League degli azzurri, il Paris Saint-Germain.
In merito ai contatti avuti con il club partenopeo e del momento del calciatore a Parigi è intervenuto il suo agente Juan Manuel Tarrega, che ha rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva a Tuttonapoli.net.

Come ha iniziato la stagione il PSG? “In campionato l’avvio è stato praticamente perfetto, il PSG è un club che domina la Ligue1. La Champions è un’altra storia: lì tutto è più complicato, ma questo club ha l’obiettivo, l’obbligo di arrivare in fondo”.

Passare il turno, in un gruppo così complicato, non sarà semplicissimo. “Sarà una lotta molto equilibrata, fino alla fine: Liverpool, PSG e Napoli sono tre squadre molto forti e hanno le stesse possibilità di qualificarsi. I dettagli saranno decisivi”.

Immaginava un avvio così positivo per il Napoli di Ancelotti? “Le squadre di ‘Carletto’ sono sempre molto ordinate e giocano benissimo: gli azzurri non saranno un’eccezione nella sua carriera. Ha già battuto un Liverpool che era partito molto bene e questo dice tanto sulla sua forza”.

Per Bernat, quest’anno una nuova avventura, proprio con i francesi. Come procede l’ambientamento? “Benissimo. Ha vissuto quattro anni al Bayern, un club fantastico con grandi professionisti, e ora è al PSG, che magari ha meno tradizione, ma è ormai tra le grandi d’Europa. A Parigi hanno un grande potenziale economico, giocatori fortissimi e sognano di vincere la Champions: una bella sfida”.

Nel corso della sua avventura al Bayern, ha incrociato anche Ancelotti: che ricordo ne ha? “Avevano un ottimo rapporto, nel 2017 Juan disputò un grande lavoro nella prima fase del precampionato e il tecnico gli disse che avrebbe puntato forte su di lui. Purtroppo, durante un’amichevole (col Milan, ndr) subì un brutto infortunio alla caviglia che lo lasciò lontano dai campi di gioco quattro mesi e mezzo”.

Com’è nata l’idea di lasciare la Bundesliga? “Durante la scorsa estate tanti club si sono interessati alle sue prestazioni. In Baviera gli restava soltanto un altro anno di contratto, ma in realtà lo stesso Bayern gli propose il rinnovo durante la passata stagione. L’idea del ragazzo, però, era arrivare alla naturale scadenza dell’accordo e poi trovare un nuovo club dove avere più spazio”.

È vero che ci furono contatti anche col Napoli? “Sì. Vari club italiani, inglesi e spagnoli manifestarono il loro interesse, ma il PSG ha scommesso fortemente su Juan e credo che la decisione presa sia stata quella giusta”.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.