Allegri: ”Nel primo tempo dovevamo andare in vantaggio. Farei le stesse scelte”

Allegri: ”Nel primo tempo dovevamo andare in vantaggio. Farei le stesse scelte”

Intervistato nel dopo partita di Sky, l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha analizzato la gara appena sostenuta dai bianconeri in casa della Sampdoria. Ecco quanto evidenziato da TuttoJuve.com.

Che gara è stata?

“Non cattiva, ma dovevamo segnare prima. Si può andare in svantaggio, ma non devi affannarti. Abbiamo affrettato giocate con molti inserimenti di Khedira. Nel finale abbiamo segnato, era quasi meglio andasse tutto storto… C’era da lavorare meglio. E’ stata una buona partita nel primo tempo, al loro gol ci siamo stizziti come a Bergamo. Bisogna sistemare alcune cose, subiamo troppi gol in trasferta, l’unica a secco è con il Milan. Bisogna lavorare, abbiamo preso troppi gol”.

Hai visto scricchiolii sinistri in ottica Barcellona e Napoli?

“In che senso?”.

Cose che spaventano nella squadra?

“Non ho paura di niente, tutto è rimediabile. Oggi la Sampdoria ha resistito nel primo tempo, complimenti a loro. Quelle saranno altre partite. Il Napoli ha fatto undici vittorie e due pareggi, complimenti a loro. Dovevamo segnare, perchè il rischio di prenderlo c’è”.

Tornando indietro inseriresti subito Dybala e Douglas Costa?

“Ma il primo tempo abbiamo giocato bene. Sono stati cambi importanti. Capisco che bisogna stare zitti quando si perde, ma quindici giorni fa ne avete dette di ogni su Dybala. Potevamo pareggiare con grandi occasioni, all’imponderabile non puoi mettere mano. Sapevamo che era dura, molte squadre hanno voglia di batterci dopo molti anni, ma ci faremo trovare pronti”.

Il problema sembra l’equilibrio a centrocampo con Pjanic e Khedira…

“Sul primo gol è tutto frutto di carambole e altro, non ci sono errori tecnici o di squadra. Sul terzo gol ci siamo fermati, li ci sono errori”.

Ma sul primo gol non c’è contrasto su Quagliarella…

“Ci sono anche gli avversari, e tutto nasce da una carambola. Non è una giustificazione, ma gare del genere capitano ogni tanto. Crei tanto, sprechi e va male. Era già successo con il Benevento, ma dovevamo segnare prima”.

Khedira si è fermato sul terzo gol.

“Non doveva fermarsi a protestare. Ma questa gara ogni loro tiro era gol, che puoi farci?”.

Dal 2-0 al vostro rigore c’è stato un blackout. L’intensità in allenamento delle stagioni passate era una vostra chiave. Vedi la stessa intensità?

“Sì. Abbiamo alcune settimane per lavorare insieme e questo ci aiuterà. L’intensità è sempre buona, dopo il 2-0 dovevamo giocare. Invece ad ogni gol subito ci innervosiamo, non lo accettiamo. Bisogna avere più calma in tal senso, perchè in cinque minuti puoi ribaltare le partite”.

Fonte: Tmw


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google