Angelozzi, ds Bari: “Avevamo ormai preso Rinaudo, ma si è inserita la Juventus”

Sembrava fatto il trasferimento del palermitano in terra pugliese ed invece, nel giro di poche ore, è cambiato tutto. Il difensore, incredibilmente, è stato preso dalla Juve e quindi è stato evitato uno scontro frontale già la prossima domenica allo stadio San Paolo nel posticipo serale. A parlare di questa trattativa saltata è stato Guido Angelozzi, direttore sportivo dei biancorossi. “Volevamo completare il reparto con un centrale come Rinaudo – ha detto il ds del Bari -. Non è mia abitudine prendere giocatori tanto per prenderli. Seguivamo Rinaudo da quando avevamo ceduto Bonucci e Ranocchia. Avevamo anche la firma di Rinaudo, condizionata, però, da alcune opzioni del Napoli. Ci eravamo accordati con il Napoli per un prestito oneroso con diritto di riscatto della metà. Dopo le 15 di ieri, però, si inserita la Juventus che non sapeva chi prendere. A parte Rinaudo, però, credo che il Bari abbia fatto un buon mercato. All’inizio c’era molto pessimismo: davano Barreto al Siviglia e Almiron al Napoli. Invece abbiamo riconfermato quasi tutta la squadra della scorsa stagione. Ho mancato solo il difensore e me ne assumo le responsabilità”.

LA REDAZIONE

Fonte: Il Roma

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.