Assalto alla Champions, in Spagna per la storia

Morale altissimo in casa azzurra dopo la vittoria sul Lecce, mercoledì con il Villarreal sfida decisiva per il passaggio agli ottavi della coppa più importante. La carica di Lavezzi: ”Vogliamo dare il massimo per passare il turno”

Il successo mancava al Napoli in campionato da 37 giorni e quattro turni: tre pareggi e una sconfitta, che hanno avuto delle inevitabili ripercussioni anche sulla classifica. Ma la fine del black-out non poteva arrivare in un momento più adatto, alla vigilia dell’appuntamento clou della stagione: la trasferta di mercoledì a Vila-Real, in cui la squadra di Mazzarri andrà a caccia di una storica qualificazione per gli ottavi di finale della Champions League. La vittoria di sabato sera con il Lecce, infatti, aiuterà gli azzurri ad affrontare con il morale altissimo la sfida contro gli spagnoli, attesa con trepidazione da Cavani e compagni. “Dovremo affrontarla con la grinta che ci chiede il nostro allenatore: come se fosse una finale”, ha suonato la carica il Matador, che s’è rimesso a segnare con i ritmi travolgenti della scorsa stagione. Sono già 11 i suoi gol: 7 in campionato e altri 4 in Coppa. Quanto basta per risvegliare intorno all’attaccante uruguaiano l’interesse sul mercato dei più importanti club europei. “La Liga mi piace, è vero. Però non ho mai detto di volere andare via. Sto bene qui e voglio continuare a dare il massimo per questa maglia. Nella mia testa c’è solamente la prossima partita”.La lunga vigilia è già cominciata, anche se il Napoli volerà in Spagna solo martedì. Lavezzi, l’altro protagonista della vittoria contro il Lecce (che questa mattina ha ricevuto a Castel Volturno il Tapiro d’oro di Striscia), non sta nella pelle e lancia la sfida su Twitter. “Vogliamo dare il massimo per poter passare il turno. Fiduciosi”, ha scritto il Pocho di buon mattino, all’indomani di 90′ speciali in cui è tornato al gol e ha indossato per la prima volta dall’inizio la fascia di capitano. E’ stata di Mazzarri la decisione di premiare con i gradi l’attaccante argentino, approfittando dell’assenza di Cannavaro in campionato per il turn over. Il difensore, come Campagnaro, Zuniga, Gargano e Hamsik, ha avuto la possibilità di tirare il fiato e potrà presentarsi contro il Villarreal al meglio della sua condizione. Toccherà ai titolarissimi mettere al sicuro la qualificazione in Champions, ipotecata con il sorpasso sul Manchester City. Ma spera di ritagliarsi uno spazio da protagonista pure Goran Pandev, che è uscito dalla crisi ed è tornato ai suoi livelli. “Prima non stavo bene fisicamente e sono arrivato in punta di piedi, sapendo che davanti a me c’era un tridente collaudato e di valore. Io però sono pronto a giocare e l’allenatore lo sa. Di sicuro rendo meglio quando gioco dall’inizio, non sono mai stato uno che entra dalla panchina e risolve una partita in dieci minuti”.

Fonte: Repubblica.it

La Redazione

M.V.

 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.