Analisi Tattica Napoli Calcio

Cagliari-Napoli, l’analisi tattica: I sardi ci provano con l’intensità nei primi 20 minuti, il Napoli dilaga nei restanti 70

L'analisi tattica della partita appena conclusa degli azzurri

VERSO LA GARA – Trasferta a Cagliari per il Napoli e sfida che chiuderà solo virtualmente la ventiseiesima giornata di Serie A. Ieri non si è infatti giocata Juve-Atalanta: la gara potrebbe essere recuperata solo a metà marzo. Dato il rinvio dell’impegno di campionato dei bianconeri, la squadra azzurra vincendo contro la compagine sarda allungherebbe momentaneamente a +4 sugli avversari della Juventus. Sarri per la gara con il Cagliari si affida ai titolarissimi. L’allenatore toscano non vuole cali di tensione e, dopo l’eliminazione in Europa League per mano del Lipsia, è intenzionato a concentrare tutte le energie del Napoli sul campionato. Fondamentale è non mancare l’appuntamento con i tre punti, mettendo tanta pressione alla Juve in vista del recupero della sfida con la Dea. Sarri si affida dunque a Reina in porta. In difesa agiranno Hysaj sulla corsia destra, Albiol e Koulibaly al centro e Mario Rui sull’out sinistro. A presidiare il centrocampo ci saranno Jorginho, Allan e Hamsik. In attacco solito tridente leggero con Callejon, Mertens e Insigne. L’allenatore del Cagliari Diego Lopez opta per un 3-5-1-1 con Cragno in porta e la linea difensiva composta da Romagna, Castan e Ceppitelli. Folta metà campo con Farago, Barella, Ionita, Padoin e Lykogiannis. In avanti Joao Pedro e la sorpresa Han a supporto di Pavoletti.

 

LE CHIAVI DEL MATCH – Nei primi 20 minuti il Napoli trova più di qualche difficoltà a scardinare il bunker difensivo del Cagliari. Lopez piazza fisso Joao Pedro su Jorginho in marcatura e nei primi 20 minuti la squadra sarda attua un pressing a tutto campo che dà i suoi risultati. Nella prima parte del primo tempo i sardi mettono in apprensione più di una volta la porta difesa da Reina ma già dal ventesimo minuto si vede che questo gioco sarebbe potuto durare troppo poco dato il grande dispendio di energie che richiede. Il primo gol di Callejon nasce da una palla rubata da Allan a Padoin e messa al centro proprio dal centrocampista brasiliano tuttofare che scova tutto solo in area Callejon che con il piattone destro incrocia sul palo lontano con Cragno che non può nulla. Quasi tutti i pericoli che crea la squadra di Sarri nella prima frazione sono dovuti ad errori dei difensori o dei centrocampisti in uscita dalla propria area di rigore. Anche il secondo gol nasce da un disimpegno corto di Romagna che serve a Hysaj un pallone in area che l’albanese mette al centro per il tocco di Mertens che tenuto in gioco da Castan fa 2-0. Nel secondo tempo è letteralmente un Napoli favoloso con il Cagliari che resta solo a guardare il giro palla degli uomini di Sarri. Ancora sul 2-0 Lopez decide di fare un favore al Napoli, leva la dinamicità di Padoin e mette la lentezza e la fisicità di Ionita in mezzo al campo. 5 minuti dopo Hamsik infila il gol del 3-0 con la difesa sarda immobile. Dopo il 20esimo del secondo tempo la partita vive di fiammate del Napoli completamente in controllo e con la squadra di Lopez che non riesce mai a sorpassare la metà campo. Mertens esce e Callejon passa al centro dell’attacco con Zielinski che ricopre il ruolo di esterno destro. Diawara entra sul 4-0 e rileva un grande Jorginho che Sarri decide di levare dal campo perché diffidato e non rischiare un’ammonizione che lo farebbe saltare la partita di sabato sera contro la Roma. Maggio entra al posto di Hysaj ma tatticamente non cambia nulla e la partita si spegne con un lento possesso palla della squadra di Maurizio Sarri che vince ancora anche con la perla di Mario Rui per la manita azzurra in terra sarda.

 

A cura di Francesco Russo

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.