Calcio e Finanza – Champions League, luci e ombre sulla ripartizione dei premi

Calcio e Finanza – Champions League, luci e ombre sulla ripartizione dei premi

La Champions League 2018/19, conclusa il primo giugno 2019 con la vittoria del Liverpool ai danni del Tottenham, è stata la prima edizione della competizione del nuovo ciclo commerciale 2018-2021, che ha previsto una differente modalità di distribuzione delle risorse ai club partecipanti.

Rispetto al triennio precedente, oltre ad un significativo aumento delle risorse conseguente al nuovo contratto, circa 500 milioni di euro in più (+41%), la più importante novità è stata l’introduzione della quota legata al ranking storico.

Il nuovo parametro introdotto si basa sulle prestazioni ottenute negli ultimi 10 anni (maggiore peso nella composizione del punteggio finale), più punti bonus per aver vinto la UEFA Champions League/Coppa dei Campioni, la UEFA Europa League/Coppa UEFA e la Coppa delle Coppe. 

Il montepremi Champions League complessivo

Le risorse disponibili per le squadre partecipanti alla Champions League 2018/19, per un totale di 1,97 miliardi di euro, sono state così suddivise:

  • 25,4% partecipazione (€502 milioni);
  • 30,2% performance (€597,9 milioni);
  • 14,8% market pool (€292 milioni);
  • 29,6% ranking storico (€585 milioni)

Fonte: CalcioeFinanza.it


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google