CdS – Cavani sente già la porta Hamsik e Lavezzi in ritardo


BARCELLONA


7,5 Messi –Fenomeno, a prescindere. La doppietta è una semplice for­malità.

7,5 Guardiola ( all.) –Il suo calcio è sublime, sempre, e non c’è evento che lo ridimensio­ni.

7 Pedro –Palo, traversa, rete: se non vi ba­sta, fateglielo sapere. Prov­vederà.

7 Fabregas –E’ il vertice del rombo: un quasi gol, poi il tap in che schioda la partita.

7 Iniesta –Il talento non va mai in vacanza, non conosce amichevoli.

7 Keita –Il centrale basso che va a chiudere il triangolo. Fuorigioco, certo: ma volete mettere l’illuminazione…

6,5 Thiago –Ha tutto per di­ventar qualcuno. Altrimen­ti, perché mai una clausola rescissoria di 90 milioni di euro?

6,5 Adriano –Subisce Maggio, poi si vendica lasciandolo sul posto per l’affondo deci­sivodell’ 1- 0.

6 Pinto –Resta in piedi sino al destro di Lavezzi: alle spal­le di Valdes, s’impara bene il mestiere.

6 Piqué –Ha rari momenti di affanno, governatore del­l’area e della regia difensi­va.

6 Villa –Se parte, fa male. Va in giro sulla verticale destra, si tasta.

6 Fontas –Spalla a spalla con Lavezzi, fino all’ultimo respiro. Perde al fotofinish e mi­ca è poco.

6 Montoya –L’emozione è la sua, palpabile. L’unico dettaglio d’una squadra da amare.

6 Kiko –Un po’ va, un po’ no. Meglio non sforzarsi.

6 Cuenca –Provvede al divertimento, pur senza sistemare autografi.

6 Dos Santos –Minutaggio per il futuro.

6 Sergio Roberto –C’è da imparare e il Gam­per pure a questo serve.

Bartra –A studiare da Piqué.

NAPOLI  6

6 Dossena –Ci crede e non si risparmia, il più vivo.

6 Cavani –Il primo gol è troppo bello per es­sere annullato; il secondo è da umano, ed è comunque irregolare. Sente già la porta.

6 De Sanctis –Strepitoso su David Villa, poi lascia che siano i pali a difenderlo, finché possono. Incolpevole sempre.

5,5 Inler –Venti minuti di spessore, prima che il palleggio altrui renda la metà cam­po una centrifuga.

5,5 Lavezzi –Uno scatto bruciante, uno d’ira: ha appena cominciato la preparazione, va atteso.

5,5 Aronica –E’ reattivo, presente. La difesa si sfal­da a destra, lui deve indu­striarsi e rimane (margi­nalmente)coinvolto

5,5 Britos –Fabregas nella zona, prima di fratturarsi un piede e lasciare il Camp Nou avvilito.

5,5 Hamsik –L’orologio bio­logico è fissato sul campio­nato. Marekiaro arriverà, quando sarà necessario.

5,5 Dzemaili –Alla ricerca della condizione migliore, restando su Thiago e però indietreggiando.

5 Mazzarri ( all.) –Più che studiare il Barcellona, cerca il Napoli: lo fa mo­dellandolo, prima difesa a quattro, poi ritorno alle origini, infine giostrando con i cambi. C’è il Genoa all’orizzonte, la festa è fi­nita. La mattanza va accolta con equilibra­ta comprensione ma senza ignorarla.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.